Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

FORUM BS

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Comunicazione dalla direzione Banco Napoli

Comunicazione dalla direzione Banco Napoli 13 Anni 9 Mesi ago #4259

  • staffbs
  • Avatar di staffbs
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 245
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 27
Oggi, 17 febbraio 09, riceviamo dalla Direzione regionale di Banco Napoli e pubblichiamo la seguente nota relativa alle condizioni per l?apertura di conto corrente bancario e stipula della fideiussione per tutti i vincitori di Principi Attivi che si presenteranno agli sportelli Banco Napoli - Banca Intesa con la lettera di aggiudicazione del finanziamento (in orginale).

?Banco di Napoli, contitolare del Servizio di tesoreria regionale, ha inviato a tutte le filiali di Puglia indicazioni circa le richieste di fideiussione bancaria presentate dai soggetti giuridici titolari del finanziamento regionale per la realizzazione dei progetti ?Principi attivi? .

La valutazione seguirà il processo previsto per le società in start-up e, quindi, essendo tali società prive di storia creditizia (e nel caso di Principi attivi, prive o con modesta consistenza economico/patrimoniale) saranno acquisite idonee garanzie anche mediante il coinvolgimento di terzi garanti.

I soggetti proponenti dovranno comunque disporre delle risorse per anticipare le spese di costituzione del soggetto giuridico prescelto e portare a completamento la sperimentazione per quanto non coperto dall?anticipo previsto.

La proposta commerciale del Banco di Napoli per il rilascio della fideiussione è la seguente:

Conto corrente denominato: Business light Area Puglia (? 100 x 100 operazioni)

Impegno di firma durata 24 mesi: 2% annuo con minimo ? 100

Spese apertura pratica: esente

Spese istruttoria: ? 50 annue.

Un cordiale saluto.?
Staff del Programma Bollenti Spiriti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Comunicazione dalla direzione Banco Napoli 13 Anni 9 Mesi ago #4296

  • lion
  • Avatar di lion
  • Offline
  • Fresco
  • Messaggi: 11
  • Karma: 0
Scusate l'ignoranza, ma quantificando quanto mi costa la fideiussione con il banco di Napoli?
2% annuo significa che fino al 31/12/2010 ci costerà circa 700 Euro? Con minimo Euro 100 che vuol dire?
Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Comunicazione dalla direzione Banco Napoli 13 Anni 9 Mesi ago #4332

  • OBELIX
  • Avatar di OBELIX
  • Offline
  • Tiepido
  • Messaggi: 46
  • Karma: -6
lion ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:
Scusate l'ignoranza, ma quantificando quanto mi costa la fideiussione con il banco di Napoli?
2% annuo significa che fino al 31/12/2010 ci costerà circa 700 Euro? Con minimo Euro 100 che vuol dire?
Grazie

Quoto la domanda a cui non è stata data risposta alcuna, ancora..., e chiedo gentilmente, a chi ha già avviato la propria attività, qualora abbia utilizzato un'assicurazione per la fidejussione, per cui intendo coloro i quali come me e i miei soci non abbiano potuto usufruire di una garanzia terza o di un proprio reddito tale che un'istituto bancario dia la possibilità di avere il conto e quindi i soldi vinti con regolare bando di gara, abbiano usufruito di un'assicurazione tramite Istituto Assicurativo, se possono dire quale sia, soprattutto se è nella zona di Bari e provincia in modo che anche chi è alla ricerca di tale garanzia possa recarsi e provvedere direttamente.

La ricerca sta diventando difficile e non comprendo come la Regione non sia riuscita a farsi Lei garante nostra.


Le difficoltà hanno sempre paralizzato lo sviluppo del Sud Italia, era un modo unico ed importante di dare una forte risposta a questa paralisi aiutandoci maggiormente ed assistendoci di più.....

Le condizioni offerte sono le stesse che una qualunque banca, piccola, media, grande...sviluppano per l'impresa media e piccola.

Non è nulla di speciale,la cosa speciale sarebbe stata darci la possibilità di ottenere una fidejussione con garanzia dell'organo regionale in prima persona...

Sono sconcertato ed amareggiato....se avessimo tutti i garanti o le garanzie personali, saremmo andati in banca direttamente a chiedere un mutuo, non avremmo gareggiato per un aiuto regionale....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Comunicazione dalla direzione Banco Napoli 13 Anni 9 Mesi ago #4339

  • staffbs
  • Avatar di staffbs
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 245
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 27
Ciao a tutti, rispondiamo per punti.
Quoto la domanda a cui non è stata data risposta alcuna, ancora...

In effetti la cosa ci era sfuggita, nel marasma di comunicazioni a cui rispondere. Chiediamo scusa a Lion e a tutti, e grazie ad Obelix che ce lo ha ricordato.

A quanto ci dicono dal Banco di Napoli, il riferimento percentuale, calcolato per anno, comprende sia il costo per la fideiussione che per l'apertura del conto corrente. Il costo va calcolato rispetto al 70% dell'anticipo richiesto (che per chi ha chiesto 25.000 ? è il 2% di 17.500 ? cioè 350 ? all'anno) ma può essere molto inferiore per chi ha chiesto contributi più bassi.

A questo ci si riferisce parlando del \"minimo\" di 100 ?. Anche se il calcolo del 2% dell'anticipo dovesse essere inferiore a 100?, per apertura conto e fideiussione si pagherebbe comunque questa cifra.

Il pagamento, sempre a quanto ci riferiscono, avverrà su base trimestrale. Questo significa che, se la realizzazione del progetto, la consegna della documentazione e la verifica contabile dovessero concludersi prima del 31.12.2010 (ed è molto probabile che sia così) sarà possibile chiudere la fideiussione prima della scadenza prevista e risparmiare sui relativi costi.

Per quanto riguarda la questione sollevata da Obelix,
?non comprendo come la Regione non sia riuscita a farsi Lei garante nostra?

la risposta sta nel fatto che la fideiussione serve ? per legge - a garantire la Regione. E quindi la Regione non può essere nello stesso tempo garante e garantita.

Ricordiamo che le fideiussioni servono a garantire le istituzioni sul corretto impiego dei fondi pubblici (cioè di tutti i cittadini) da parte di un privato. Sia che si tratti di un?impresa che vince un appalto, o di una associazione che riceve un finanziamento o di un gruppo di Principi Attivi che vince regolarmente il concorso.

Salvo il fatto che, solitamente, i bandi sono aperti solo a soggetti con adeguate garanzie patrimoniali (e quindi si pone il problema di come costruire questa solidità), oppure prevedono limitate somme di anticipo e un cospicuo saldo al termine delle attività (e in questo caso si pone il problema di come coprire i costi delle attività), oppure richiedono percentuali più o meno ampie di cofinanziamento (e il problema diventa il reperimento dei soldi per cofinanziare) o parti di finanziamento non a fondo perduto (e questo richiede garanzie ancora più solide e una ferrea certezza sul rientro atteso). Per non parlare del ?mutuo in banca?, che oltre alle garanzie richiede anche la restituzione dei soldi ricevuti. Con gli interessi.

E, a proposito di difficoltà, non va dimenticato che questo è esattamente il tipo di sfide di fronte a cui si troveranno tutti i progetti di Principi Attivi non appena concluso il periodo di finanziamento.

Proprio per questo motivo, in fase di redazione del bando Principi Attivi, ci siamo impegnati ad allargare quanto più possibile le occasioni di partecipazione, concedendo una larga parte del finanziamento in anticipo e tutto a fondo perduto, non prevedendo alcuna porzione di cofinanziamento e dando la possibilità di coprire interamente i costi per la fideiussione.

Inoltre, abbiamo cercato di chiarire nel modo più trasparente possibile, sia negli incontri di presentazione e sia in questo e in altri spazi del sito, le ragioni di questa scelta e le condizioni per il rilascio delle fideiussioni. Tanto più che ogni gruppo partecipante ha dovuto informarsi e richiedere preventivi in fase di redazione del progetto, per poter inserire questa voce nel piano economico.

A quanto ci risulta, non esistono modalità ancora più ?accessibili? per intraprendere un'esperienza di attivazione.

Non sappiamo se sarebbe stato possibile ?aiutarvi e sostenervi maggiormente?. Può essere.

Questo è davvero il meglio che siamo riusciti a fare.
Staff del Programma Bollenti Spiriti
Ultima modifica: 13 Anni 9 Mesi ago da staffbs.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Comunicazione dalla direzione Banco Napoli 13 Anni 8 Mesi ago #4512

  • Janka
  • Avatar di Janka
  • Offline
  • Fresco
  • Messaggi: 17
  • Karma: 3
Mi sono informato presso una filiale del Banco di Napoli e la garanzia richiesta è un deposito di liquidi o titoli pari al valore della fideiussione. Quindi se si vuole la fideiussione bisogna avere i soldi!
ma a questo punto sbaglio o è meglio anticiparseli da se e chiedere il finanziamento alla regione al termine del progetto?

Sarà che siamo in un periodo di crisi... ma noi siamo sempre i primi a pagare

Comunque non demordiamo e andiamo avanti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Comunicazione dalla direzione Banco Napoli 13 Anni 8 Mesi ago #4574

  • sabrinallt
  • Avatar di sabrinallt
  • Offline
  • Tiepido
  • Messaggi: 56
  • Karma: -2
Ieri ho parlato col diretore del Banco di Napoli agenzia di C.so Sonnino a BAri, non mi ha richiesto nulla di esagerato com edocumentazione, tuttavia quello che mi ha lasciato perplessa sono stati i tempi richiesti per l'esame e la valutazione della pratica di fidejussione, ben 20-30 gg!
un'eternità se si pensa ai tempi contingentati che la Regione ci ha messo davanti..
gli ho detto che mi sembrava assurdo...e ho iniziato a vautare la RAS di Foggia, ma non so se rientra nell'elenco dei osggetti Art 106 e 107 DLG 385/1993 qualcuno lo sa??
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Moderatori: staffbs, marco, anibl, GiulioC