Stampa questa pagina

“Mettici le Mani”: la nuova strategia per i Laboratori Urbani

17 Set
in NEWS SUI LABORATORI URBANI


Nell’ambito del piano Bollenti Spiriti 2014 2015, la Regione Puglia ha lanciato oggi una nuova iniziativa dal titolo “Laboratori Urbani Mettici le Mani” per riattivare, potenziare e mettere in rete gli spazi per i giovani nati all’interno di ex edifici pubblici abbandontati.

L’iniziativa si rivolge sia alle amministrazioni comunali e ai gestori di Laboratori Urbani attivi, perché si ispirino alle migliori esperienze in corso aprendo maggiornamente gli spazi alle organizzazioni e alle comunità giovanli del territorio, e sia ai Comuni che devono ancora attivare o riattivare gli spazi finanziati e attrezzati con le risorse regionali.

L’obiettivo è creare una rete regionale di spazi per i giovani che costituisca l’infrastruttura territoriale a servizio della nuova programmazione operativa 2014 2020.

All’indirizzo www.metticilemani.it è possibile scaricare:

- Il documento strategico “Laboratori Urbani Mettici le Mani” che fa un bilancio dell’azione Laboratori Urbani dal 2006 ad oggi e indica i diversi step per fare in modo che tutti i Laboratori vengano attivati e messi a disposizione dei giovani pugliesi;

- la rassegna “Buone pratiche dai Laboratori Urbani” che descrive i requisiti di qualità di un Laboratorio Urbano e indica le migliori esperienze messe in atto in questi anni all’interno degli spazi per i giovani ristrutturati con il contributo della Regione Puglia;

- le "Linee guida per l’affidamento della gestione di un Laboratorio Urbano", dedicate alle amministrazioni che devono riattivare uno spazio dopo la scadenza del primo periodo convenzionale.

Inoltre, a partire dal prossimo 1 ottobre 7 ottobre verrà pubblicato un bando rivolto alle organizzazioni giovanili per rilanciare gli spazi che ad oggi non rispondono ai requisiti minimi di qualità, favorire il ricambio generazionale e aggiornare i modelli di gestione in linea con le trasformazioni del contesto sociale ed economico.

Al bando, che sarà cofinanziato con le risorse del Fondo Nazionale Politiche Giovanili e avrà una dotazione iniziale di 1,5 milioni di Euro, potranno partecipare associazioni o imprese, composte in maggioranza da giovani di età compresa tra 18 e 35 anni, in possesso di un titolo valido di gestione di un Laboratorio Urbano (contratto o convenzione con l'Ente locale proprietario dell'immobile) o di un accordo di partenariato con il soggetto titolare della gestione.

Vai alla pagina www.metticilemani.it

Leggi il commento di Guglielmo Minervini

Letto 8225 volte Ultima modifica il Giovedì, 02 Ottobre 2014 16:24