Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

I primi otto mesi di Ammessa Denuncia

01 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sono oramai trascorsi otto lunghi mesi dall’inizio di questa nostra esperienza e siamo a ridosso della terza uscita cartacea bimestrale di Ammessa Denuncia. Con nostra grande soddisfazione abbiamo constatato una certa approvazione da parte dei lettori che, continuano a segnalarci problematiche di diversa natura connesse ai vari comuni facenti parte del nostro ambito territoriale sociale di zona (Lecce, Arnesano, Cavallino, Lequile, Lizzanello, Monteroni di Lecce, San Cesario di Lecce, San Donato di Lecce, San Pietro in Lama e Surbo). Al quinto mese dall’apertura del giornale, infatti, avevamo già raggiunto il numero di segnalazioni previste per tutto un anno di lavoro: ovviamente, questo, vuol dire per noi un costante impegno, di gran lunga maggiore a quello previsto in fase di scrittura del progetto, un impegno di fronte al quale però non abbiamo alcuna intenzione di tirarci indietro.

Soprattutto negli ultimi tempi ci è anche giunta qualche segnalazione fuori dal nostro target e dalle nostre possibilità; si tratta di indicazioni su problematiche inerenti il settore privato sul quale, purtroppo, non possiamo incidere in alcun modo senza una denuncia formale da parte degli interessati alle autorità competenti. Tuttavia, queste segnalazioni sono una dimostrazione pratica della fiducia che la gente comincia a nutrire nei confronti della nostra attività che, sin dal primo momento, ha voluto essere un servizio sociale prima ancora che di informazione giornalistica. In questo modo, riusciamo al contempo a stimolare il cittadino alla vita partecipativa e alla fiducia nei confronti delle istituzioni che, tramite la comunicazione delle problematiche, hanno la possibilità di “orientare” i propri interventi limitando, oltretutto, lo spreco di denaro pubblico.

A tal proposito, è necessario sottolineare che, nonostante le numerose segnalazioni pervenute, il gap che non si riesce a colmare riguarda la voglia di esporsi dei cittadini: continuano ad essere numerose, infatti, le segnalazioni (sul sito, sulla pagina face di Ammessa Denuncia e per via telefonica) per le quali è richiesto l’anonimato. Una limitazione importante del diritto di parola verso la quale non possiamo influire se non insistendo sul concetto di “collaborazione” alla vita cittadina. Ancora in troppi, infatti, interpretano le segnalazioni di disagi con un vero e proprio attacco verso le Pubbliche Amministrazioni… Niente di più sbagliato! Il nostro intento è quello di far sentire la voce dei cittadini, di far comprendere l’importanza di comunicare i propri disagi a chi può aiutarci senza mai sentirsi in difetto.

A fronte di questo entusiasmo da parte dei lettori, meno soddisfacente è la risposta delle Istituzioni chiamate in causa per la risoluzione delle varie problematiche. Nonostante le nostre sollecitazioni, infatti, pochi sono ancora i Comuni che si interfacciano settimanalmente con la nostra redazione comunicando le segnalazioni a cui è possibile dare una risposta o meno; altre amministrazioni comunali, invece, pur ponendo soluzione ad alcune problematiche non comunicano con la redazione in maniera tale da poter dare una tempestiva risposta ai segnalatori. Tuttavia, nonostante la non soddisfacente partecipazione delle amministrazioni comunali, abbiamo quasi raggiunto la percentuale di “risolti” inizialmente prevista in fase di scrittura del progetto.

Letto 1021 volte Ultima modifica il Lunedì, 01 Settembre 2014 11:14