Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Irene, Claudia e Simona alla scoperta dell’Armenia

24 Lug
Vota questo articolo
(1 Vota)

Ci siamo conosciute nel 2013 durante un training course in Albania; lo scorso giugno, grazie ad Asap Europe, abbiamo potuto incontrarci nuovamente e vivere una bellissima esperienza.

Questa volta siamo volate in Armenia, confinante con Georgia, Iran, Turchia e Azerbaigian, terra a cavallo tra Europa e Asia che da un po’ attirava le nostre curiosità e che infatti non ha deluso le nostre aspettative, precisamente a Yerevan, la capitale di circa 1.200.000 abitanti, dove dal 12 al 19 giugno si è tenuto il corso di formazione “Together for the sustainable future”.

Onoratissime di rappresentare l’Italia, ci siamo unite ai nostri 20 colleghi di lavoro provenienti da altri 7 Paesi (Georgia, Romania, Ucraina, Francia, Portogallo, Lettonia, e ovviamente Armenia).

Il Progetto, organizzato dalla NGO armena “Educational and Cultural Bridges”, in cooperazione con le associazioni partners delle altre nazioni, è stato curato da Arpine Kostanyan a cui vorremo dire grazie in tutte le lingue del mondo, non solo per la disponibilità durante le ore di formazione, ma soprattutto per il suo aiuto e i suoi consigli in qualsiasi momento durante il nostro (e il suo!) tempo libero.

Il corso, facente parte del programma Youth in Action della Commissione Europea, prevedeva lezioni la mattina e il pomeriggio utilizzando l’approccio del metodo di educazione non formale, cercando di bilanciare, nelle 4 sessioni giornaliere, la parte teorica con quella pratica e partecipata; questo ci ha permesso oltre che seguire delle interessanti lezioni, di confrontarci sotto vari aspetti all’interno di un clima ospitale e sereno, dove ognuno era libero di fare domande ed esprimere le proprie idee, paure o dubbi ai propri colleghi col fine di aprire tavoli di discussione e offrire spunti e suggerimenti.

Gli obiettivi principali sono stati fornire utili informazioni e dati, proposti con video filmati e slide per affrontare uno stile di vita sano, attività all’aperto, l’importanza dello sport, la prevenzione per una malattia che non da segni di rallentare il suo contagio, l’AIDS, e, argomento sempre toccato nei training di formazione, importantissimo nei contesti di condivisione tra partecipanti cosmopoliti, l’inclusione sociale.

La prima giornata ha visto i partecipanti fare la reciproca conoscenza, assistere a lezioni teoriche anche di presentazione geografica, storica e politica del paese che ci ospitava e iniziare a tenere per mano quello che sarebbe stato il filo rosso di questa settimana, l’armonia, il rispetto e il divertimento sano tra ragazzi che non si erano mai visti prima.

Sono state molto interessanti, durante le prime 2 notti le “intercultural evening”, in cui ogni team doveva presentare la propria associazione d’appartenenza e il proprio paese proiettando video e spot di promozione turistica e facendo assaggiare specialità tipiche accuratamente trasportate in valigia: durante una di questa serate ci siamo stretti tutti in un minuto di silenzio, sfociato poi in un abbraccio collettivo condito da qualche lacrima, per i nostri amici ucraini, che in un filmato toccante ci hanno mostrato l’attualità della loro triste situazione.

A metà settimana, il programma di lavoro ci ha dato una tregua, e per noi l’Organizzazione ospitante ha organizzato una giornata per scoprire l’Armenia meno cittadina, con 2 minibus ci siamo infatti spostati ad una trentina di chilometri dalla città per ammirare il Tempio di Garni e il Monastero di Geghard, attraversando paesaggi verdi di natura incontaminata in cui il tempo sembrava essersi fermato a qualche decennio prima, contraltare alla facciata più moderna e caotica che offre la capitale. Il pranzo, buonissimo, è stato consumato nel giardino di una casa, a contatto con la natura e la genuinità locale, dove abbiamo anche assistito alla preparazione del tipico pane, denominato “Lavash”.

L’ultima giornata, ha visto un po’ tirare le somme su quelli che sono stati gli argomenti dei giorni precedenti e ha dato spazio ai workshop, ai lavori e idee per futuri progetti creati dai partecipanti riuniti in piccoli gruppi. E l’ultima notte?…..cena tipica tutti insieme!!!

Senza ombra di dubbio è stata una buona occasione di crescita formativa, di confronto su varie tematiche con giovani con un diverso background culturale, religioso e storico, reale opportunità di impratichirsi con quella che è la lingua globale, l’inglese, che ogni giovane dovrebbe parlare, il tutto condito dalla possibilità di vedere nuovi panorami, assaporare cibi diversi, fare nuove amicizie e godere della night life, molto viva e divertente con persone che pensavamo molto diverse da noi ma che in realtà hanno dimostrato di avere un animo mediterraneo e caloroso quanto il nostro.

Noi tutte avevamo già partecipato ad altri corsi di formazione in altri paesi europei ma tutte siamo d’accordo nell’affermare che questo è stato il miglior corso a cui abbiamo partecipato, per il vero clima di amicizia che si è instaurato dal primo momento e che nessuno ha mai rovinato.

Inutile dire che ci auguriamo di poter essere selezionate per un altro progetto in questa bellissima terra in cui abbiamo lasciato un pezzetto del nostro cuore, magari in inverno per godere di nuovi scenari e della bellezza del Monte Ararat innevato.

Letto 1157 volte Ultima modifica il Giovedì, 24 Luglio 2014 11:19