Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

II quardimestre progetto Terra d'Arneo percorsi sensoriali e turismo accessibile

16 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

Prima di raccontare come procedono le tappe del lavoro, e di elencare le opere completate, dobbiamo dire due parole per ringraziare quelle persone che ci stanno aiutando a titolo più o meno volontario, nonostante la loro serietà e professionalità meriterebbe di essere retribuita, oppure meriterebbe di essere retribuita di più.

L'architetto Marcello Rolli (progetti strutture in legno), dott. Valentino Traversa (testi natura), arch. Antonio Re (grafica), dott. Rocco Rolli di Tactile Vision Onlus per la consulenza nella progettazione, Federico Romanello e Raffaele Barba per l'aiuto nella realizzazione del sito. Per l'inestimabile valore della location, un'area rimboschita a macchia mediterranea con pini e lecci già grandi, ringraziamo l'azienda agricampeggio in cui il progetto è ospitato, Le Fattizze, curata da sessant'anni dalla famiglia Rolli, primo fra tutti colui che gli alberi ha piantato, vent'anni fa, Cosimino.

Nei mesi da febbraio a maggio Marco Rolli ha concluso la realizzazione del percorso di barefooting. Il barefooting la moda, ma sopratutto la pratica ultra-salutare del camminare scalzi, che giunge dalla Nuova Zelanda, e che trova in Italia solo un'altra esperienza, in Val d'Aosta. Il cammino sarà percorribile scalzi, da bendati utilizzando il corrimano, arricchito di postazioni interattive, informative sulla natura e la storia del luogo.

Il sentiero di più di 400 metri è ultimato, sia nella parte elaborata con le varie textures di terreni (pietre, ciottoli, sabbia, fogliame, tronchi, etc.), sia nella parte semplicemente battuta; il percorso è già utilizzabile. Il terreno è stato pulito, spianato, curato. Sono stati fissati i paletti di legno che sosterranno la corda-corrimano. quest'ultima deve ancora essere acquistata, stiamo decidendo tra diverse opzioni considerando la piacevolezza al tatto e la resistenza nel tempo, nonché il prezzo.

Il corso di lingua LIS, volge al termine; entro pochi giorni avremo un membro del gruppo (Alice Rolli) in possesso del diploma di secondo livello, quindi in grado di accogliere un gruppo di sordi che volesse visitare il percorso. É possibile rendere accessibili oltre che ai ciechi, anche ai sordi i testi informativi all'interno del percorso, attraverso un QR Code che rimandi ad un video in LIS. C'è l'opportunità di coinvolgere l'Ente Nazionale Sordi di Lecce, o in alternativa commissionare le traduzioni a Veasyt srl, una sturt-up innovativa dell'Università Ca' Foscari di Venezia. quest'ultima sarebbe la soluzione qualitativamente eccellente, La cosa è in via di definizione.

Sono stati ultimati alcuni giochi sonori e le “scatole sensoriali” che li conterranno. Queste sono quattro strutture cubiche modulari, in legno con giunture di ferro, di 2,5 m di lato, che verranno utilizzate in vari allestimenti di spazi per le esperienze e i giochi sensoriali: osservazione di fenomeni fisici, acustici, “scatola” dedicata all'olfatto, al gusto, e poi la quinta che deve essere dedicata alla vista si trasforma nell'osservatorio, come vedremo tra poco. Queste sono state indicate nel progetto iniziale come “postazioni interattive”, descritte approfonditamente nella loro funzione, e non nella forma. Sono stati costruiti dei giochi in legno: dei contenitori in cui infilare la mano per toccare al buio, riconoscere

Sono state piantate diverse decine di piante aromatiche della macchia mediterranea, molte delle quali vanno a formare un giardino di profumi, in quanto sono poste in uno spazio sopraelevato (una base quadrata di trullo), visitabile. Qui uno dei punti informativi che si incontrano nel percorso, con cartello visivo-tattile che descrive le piante aromatiche più diffuse nella macchia mediterranea.

Altro punto del percorso, che sarà il più ricco di informazioni, è in fase di progettazione ed è stato proposto ai Bollenti Spiriti come leggera variazione rispetto alle azioni già approvate. Si tratta dell'osservatorio di cui si è accennato sopra. Data la lunga esperienza di autocostruzione nell'azienda, di strutture in legno, e grazie alla consulenza volontaria e gratuita del nostro architetto, Marcello Rolli, riteniamo conveniente ai fini del progetto di aggiungere questo punto di interesse.

Da sopra si potrà ammirare il paesaggio (si vede anche il mare) e i cartelli visivo-tattili descriveranno l'Arneo da questo punto di osservazione privilegiato, in tutti i suoi aspetti: geografico, i parchi e le aree protette, la storia, il paesaggio architettonico, l'agricoltura, i materiali, si toccheranno gli animali di ceramica e saranno poste delle porzioni di tronchi d'albero e ghiande e foglie, con nomenclatura. Un'altra tabella visivo-tattile con dettagliata descrizione della fauna e della flora dello storico Bosco d'Arneo.

Il lavoro sui testi è a buon punto. I testi fanno parte del lavoro di Alice Rolli. Per le informazioni naturalistiche si deve ringraziare la consulenza gratuita di un grande esperto, il Dottor Valentino Traversa, consulente dell'Osservatorio Europeo del Paesaggio e membro della Commissione Locale per il paesaggio della Union 3.

Sono stati ultimati i testi che verranno tradotti in braille, e i cartelli che contengono immagini sono pronti per il lavoro del grafico. La realizzazione dei cartelli visivo-tattili sarà poi affidata al nostro partner Tactile Vision Onlus, Torino.

Abbiamo atteso finora per chiedere un cambio nel piano economico, perché né Tactile Vision né il grafico ci aveva fatto pervenire il preventivo.

Il lavoro sui testi non è finito; alcuni cartelli di approfondimenti, e i testi del sito, sono in piena fase di elaborazione: sulle Lotte dell'Arneo, sull'olio d'oliva, sulla ceramica e la pietra leccese, un omaggio a Renata Fonte e il testo introduttivo all'esposizione di strumenti della vita contadina. Gli ultimi due saranno elaborati da una scrittrice, da noi amata e stimata, Maira Marzioni.

Sono stati realizzati tutti gli animali in rilievo in ceramica, 11, quasi tutti a dimensione naturale, ad opera di Matteo Marti (modellazione, essiccazione, cottura, smaltatura). Manca l'eventuale decorazione. Devono ancora essere realizzate le orme degli animali.

Gli spazi per i laboratori di ceramica e pietra leccese (un gazebo preesistente, più un nuova copertura in legno) sono predisposti, spaziosi, ospitali e belli. Marco Rolli ha costruito un tornio a piedi, in legno.

Letto 3472 volte Ultima modifica il Lunedì, 16 Giugno 2014 17:14