Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

MOS MAIORUM "Via Francigena" - 8 mesi di lavoro!!!

06 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

che ha visto convogliare al suo interno anche tre volontari, che hanno in questi quattro mesi arricchito la nostra esperienza: un ceramista di Grottaglie, una tirocinante della cooperativa partner Città Solidale e un ragazzo con disabilità mentale, hanno tutti partecipato con passione e voglia di fare allo sviluppo del progetto, apportando un valore aggiunto inestimabile: la loro competenza e il loro tempo libero. Per meglio far comprendere ai ragazzi gli aspetti e gli elementi caratterizzanti la civiltà messapica abbiamo ritenuto opportuno fargli vivere l’esperienza della produzione vascolare. Ad affiancare l’esperto in beni culturali, dott.ssa Serena Garganese, e i nostri ragazzi Antonio D’Agnano e Maria D’Amone, c’è stato un collega e amico per la nostra associazione, il dott. Cosimo Quaranta, che ci ha seguito e supportato nella realizzazione dei nostri oggetti. Considerando soltanto i vasi messapici, di tradizione locale, è opportuno definire messapiche le ceramiche subgeometriche prodotte in Messapia-Salento dal VII alla prima metà del III sec. a.C. Partendo dalla prima fase di sviluppo, una delle forme principali da noi riprodotta è l'olla o anforetta dal corpo ovoidale con alte anse nastriformi, da cui si sviluppa, con l'aggiunta delle caratteristiche rotelle, la trozzella, che rimarrà il vaso più caratteristico della ceramica messapica. Altre forme ceramiche realizzate sono la brocca con collo alto e stretto, che si evolverà nel cosiddetto. lèkythos; l'olla con due o quattro anse a piattello, chiamata anche cratere messapico; il pìthos con anse impostate sulla spalla, il kylix tipica coppa da vino provvista di due piccole anse impostate poco sotto l'orlo e spesso quasi orizzontali. La tecnica da noi utilizzata per la realizzazione dei nostri oggetti è quella del colombino, tecnica che sarà superata in seguito dall'uso del tornio, e che è ancora oggi utilizzata per la costruzione di grandi vasi (giare, orci) che possono raggiungere l'altezza anche di un metro e mezzo.

Per quanto riguarda la realizzazione delle icone su legno, ci siamo recati presso il Monastero di Cotrino per poter raccogliere informazioni circa la raffigurazione mariana presente in tale chiesa, i sacerdoti oltre a narrarci la leggenda legata a tale rappresentazione ci hanno permesso di fotografare il dipinto. Dopo averlo fotografato, le foto sono state sistemate con il programma Photoshop ed utilizzate per la realizzazione di tre quadretti su legno raffiguranti la Madonna di Cotrino, la tecnica impiegata è stata quella del decoupage pittorico. Si sta proseguendo nella realizzazione di tale quadretti, in occasione della ricorrenza della madonna di Cotrino verranno esposte e vendute. Inoltre, si è intensificata la produzione dei magneti a forma di trozzella, grazie all’utilizzo di appositi stampi in gesso ricavati da alcuni prototipi precedentemente realizzati, ciò ha permesso di produrre una quantità notevole di magneti, velocizzando così l’attività di realizzazione, andando quindi a favorire il momento della pittura, arricchendolo di particolari tipici.

Continua, inoltre, la partecipazione attiva dell’Associazione Mos Maiorum alla vita del territorio con l’audace obiettivo del “fare inclusione sociale senza pregiudizio alcuno”. In occasione della XV edizione delle Olimpiadi In, grande festa di popolo, organizzata annualmente dalla cooperativa partner Città Solidale, manifestazione premiata dal Presidente della Repubblica per l’alto valore sociale insito in essa, la nostra Associazione ha allestito uno stand con l’esposizione di tutti i prodotti realizzati sino ad oggi e ha tenuto un laboratorio dal titolo: “Trozzelle Lab - vivere l’archeologia in piazza”. Durante il laboratorio allestito nella piazza principale del paese i bambini delle scuole elementari, sotto l’attenta supervisione dei maestri d’arte e dei volontari, hanno realizzato dei manufatti, attraverso l’utilizzo del das terracotta, stampini in gesso e appositi strumenti utili alla decorazione. I bambini con entusiasmo si sono cimentati nella realizzazione delle trozzelle messapiche che hanno poi potuto portare in ricordo dell’esperienza passata.

Proficua la collaborazione con i partner del progetto: con la cooperativa sociale Città Solidale è stato realizzato un questionario che va a misurare i miglioramenti che l’attività lavorativa sta apportando ai due ragazzi con disagio mentale; con la cooperativa sociale       Maran-thà 2001 che ci ha messo a disposizione un locale attrezzato per la lavorazione della ceramica,con la Pro Loco di Latiano che ci ha supportati nell’iniziativa Trozzelle Lab – vivere l’archeologia in piazza; con il Comune di Latiano che ci ha permesso di esporre presso la Torre del Solise i manufatti realizzati ed il materiale informativo; con la Casa Museo Ribezzi - Petrosillo che ci ha permesso di studiare da vicino e fotografare le trozzelle e altri manufatti dell’era messapica.

 

 

 

Letto 1400 volte Ultima modifica il Sabato, 07 Giugno 2014 11:57