Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Abbiamo posto la prima pietra...per il cibo del futuro: la SPIRULINA

07 Feb
Vota questo articolo
(1 Vota)

L’avvio del progetto “Spirulina – cibo degli dei” ha previsto, come primo step, la costituzione e la registrazione giuridica da parte del gruppo informale, vincitore del bando Principi Attivi promosso dalla Regione Puglia, dell’Associazione di ricerca e divulgazione scientifica Apulia Kundi.

L’Associazione, nata quindi con lo scopo di realizzare il progetto, che ha come obiettivo quello di avviare un allevamento di alga Spirulina, finalizzato alla messa a punto di un integratore alimentare di alta qualità,  coniugando un sapere antico al benessere e al rispetto dell'ambiente, ha tra le finalità anche quelle di: contribuire alla ricerca e allo sviluppo scientifico per un miglioramento della qualità di vita e della salute umana; la tutela della natura e dell’ambiente attraverso la valorizzazione dei prodotti naturali; la promozione, l’informazione, la comunicazione e sensibilizzazione culturale e ambientale di un modello di sviluppo ecosostenibile; lo svolgimento di attività di studio, monitoraggio e ricerca scientifica, di interessere e utilità pubblica, nei settori della Ricerca e Conservazione della Biodiversità, dell’Ecologia e dello Sviluppo sostenibile e in particolare dell’Innovazione alimentare e di prodotti naturali e biologici; la promozione di attività di educazione alimentare e divulgazione scientifica finalizzata alla formazione di consumatori consapevoli della propria impronta ecologica; la promozione di partenariati e reti di cooperazione con soggetti istituzionali, scientifici, scolastici della società civile e del terzo settore, finalizzati alla ricerca scientifica, innovazione tecnologica e allo scambio di best practices a livello locale e globale;

Durante la prima fase del progetto è stata formalizzata la partnership scientifica messa in campo durante la fase di progettazione e costituita dal Dipartimento di Scienze Agro- Ambientali e Territoriali (DISAAT) e dal Dipartimento di Farmacia dell’Università degli studi di Bari “A. Moro”, attraverso la creazione e sottoscrizione di un protocollo operativo per la gestione tecnico-scientifica del progetto. Sono state effettuate riunioni periodiche con i partner durante le quali è stato possibile confrontarsi sulla progettazione dell’impianto, condividendo il cronoprogramma delle attività progettuali sia tecniche che trasversali.

La fase preliminare del progetto è stata anche dedicata allo studio approfondito dell’impianto dell’alga spirulina, attraverso la ricerca di ulteriori pubblicazioni scientifiche riguardanti allevamento e tassonomia della microalga, le condizioni ottimali di sviluppo quali: tasso di crescita, mezzo di coltura, tipologia dell’impianto, e caratterizzazione biochimica dell’alga stessa.

A tale scopo è stato ulteriormente necessario confrontarsi con esperti in materia, ricercatori e docenti universitari che si occupano dell’allevamento e della caratterizzazione della microalga. Durante questi mesi, infatti, siamo entrati in contatto con il gruppo di ricerca del CRIAcq, Centro interdipartimentale di ricerche per la gestione di Risorse Idrobiologiche e per l’Acquacoltura dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, con il quale si è stretto un accordo informale sulle diverse opportunità di collaborazione.

I contatti consolidati in questa fase, seppure ancora informali, rappresentano le prime maglie di una rete che intendiamo consolidare durante la realizzazione del progetto.
Durante la seconda fase tecnica del progetto sono state individuate le caratteristiche tecnico costruttive più idonee della serra destinata all’allevamento dell’alga, messa a disposizione dal Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali (DISAAT)  presso il centro Didattico sperimentale P. Martucci di Valenzano (BA), già valutato utile, durante la fase di studio di progetto, per l'avvio dell'allevamento.
Attualmente è stata realizzata una vasca, di tipo race way, in cui verrà allevata la microalga.
Grazie agli studi effettuati, in accordo anche con la partnership, è stato individuato il mese di Marzo per l’avvio dell’allevamento, in modo da ottimizzare la coltivazione, favorita dalle più idonee condizioni climatiche. Inoltre, è stato individuato il ceppo algale tra i ceppi principalmente utilizzati di alga Spirulina.
Durante i primi mesi di realizzazione del progetto è stata anche impostata e avviata la creazione di una mappa di contatti utili sia per il confronto che per eventuali collaborazioni da mettere in campo a vari livelli.
Tale fase risulta estremamente importante per la promozione di partenariati e reti di cooperazione con ulteriori e diverse realtà interessate al nostro prodotto con cui entrare in contatto e avviare future collaborazioni scientifiche e/o commerciali.
Il gruppo Apulia Kundi
Letto 2069 volte Ultima modifica il Sabato, 08 Febbraio 2014 14:57