Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

#ÜSÜdesign #primiquattromesi

23 Gen
Vota questo articolo
(3 Voti)

#ÜSÜdesign #primiquattromesi

#fase00 Il progetto ÜSÜ Design ha gettato le sue basi pochi mesi prima di ricevere la notizia (sorprendente) di aggiudicazione del finanziamento Principi Attivi 2012. Convinti delle potenzialità della nostra idea imprenditoriale e sfruttando alcune opportunità contingenti alle nostre professioni individuali, abbiamo effettuato un’indagine sul territorio della provincia di Taranto alla ricerca di artigiani ed imprese in grado di supportare il team di progettazione ÜSÜ per la messa a punto e successiva produzione in serie dei nostri oggetti. Tale indagine ci ha aiutato a comprendere meglio alcune dinamiche e aspetti, tecnici e concettuali, non ancora affrontati in precedenza. In questa pre-fase, come peraltro anticipato con i concepts inviati in regione per la richiesta di finanziamento, abbiamo dedicato molta attenzione al mondo della ceramica e del tabletop, anche e soprattutto per la vicinanza con il territorio Grottagliese, rinomato appunto per la lavorazione e produzione di manufatti e accessori in ceramica. Recandoci molto spesso a Grottaglie abbiamo acquisito esperienze, conosciuto alcuni artigiani e visitato diversi laboratori; ciò ci ha consentito di capire le particolari dinamiche produttive maggiormente utilizzate per la lavorazione della ceramica, un materiale “vivo” che – pensate – modifica la forma e le dimensioni di un manufatto anche in relazione al tempo meteorologico.


#aprile2013 Supportati da Vincenzo Del Monaco (architetto e figlio di un rinomato ed apprezzato ceramista grottagliese, Botteghe del Monaco) abbiamo sperimentato - facendo affidamento sulle nostre risorse economiche - la produzione di una bottiglia per olio utilizzando la tecnica della tornitura a mano. Questa tecnica di produzione, che in un primo momento abbiamo creduto estremamente affascinante (la mano dell’artigiano che plasma la forma dell’oggetto) si è rivelata purtroppo poco compatibile con la nostra idea di sviluppo del brand ÜSÜ. Da un primo lotto di produzione (30 pezzi) si è evinto infatti che le dimensioni delle bottiglie erano troppo difformi e che - sia il materiale, ceramica maiolica, che la tecnica produttiva, lavorazione al tornio - lasciavano poco margine alla nostra rigorosa idea di serialità, ovvero la necessità di poter produrre manufatti con caratteristiche dimensionali il più possibile simili tra di loro. Questo aspetto è di estrema importanza in quanto ci da la possibilità di studiare e standardizzare un confezionamento ad hoc del prodotto (packaging), aspetto su cui puntiamo molto in quanto prima interfaccia visiva con cui l’utente si relaziona con l’oggetto. #giugno2013 Nel frattempo, il signor Fernando Lomartire - un artigiano del nostro paese, raffinato falegname e maestro di bottega – entusiasmato dall’idea del progetto ÜSÜ Design, veicolo di promozione e apertura a nuove forme di business anche per gli artigiani stessi - ci ha supportati nello sviluppo di un concept che da tempo “bolliva in pentola”: il mestolo Majorette. Appurata la scarsa presenza di oggetti in legno d’ulivo sul mercato del kitchenware caratterizzati da linee minimaliste ed essenziali, abbiamo deciso di testare la produzione di un utensile da cucina, un mestolo double-use, per verificare sul campo i costi di realizzazione e gap produttivi. Anche in questa circostanza, attraverso la sperimentazione, abbiamo potuto appurare che una lavorazione completamente artigianale si traduce, inevitabilmente, in costi di produzione estremamente alti, tali da rendere il prodotto fuori target di mercato (nonostante il brand ÜSÜ si rivolga ad un target medio-alto).


Ricapitolando, la pre-fase è servita a creare un primo ristretto network di collaboratori ed imprese e a verificare con mano tutti i punti di forza e di debolezza del nostro progetto. E’ servita inoltre a definire due nuovi concept di prodotto e a studiare una strategia di produzione efficiente volta a garantire una capacità produttiva costante, seppur di piccola serie, di oggetti marchiati ÜSÜ.

#fase01 #fase02 #fase03 #PrincipiAttivi2012 Una volta ufficializzata l’aggiudicazione del finanziamento PrAtt2012 abbiamo messo in atto tutte le procedure amministrative per rendere operativo il nostro progetto. Ciò vuol dire innanzitutto aver costituito un soggetto giuridico sociale in funzione dell’esigenza futura di poter commercializzare i nostri oggetti. Le possibilità di scelta si sono ristrette alla costituzione di una società di capitale (Srl o Srls), o alla costituzione di una società di persone fisiche (sas o snc). Abbiamo optato per la soluzione “SAS” per via dei costi di gestione molto inferiori rispetto agli oneri amministrativi di una srl, sia ordinaria che semplificata.

La società è stata dunque costituita in data 6 agosto 2013 e denominata spazioAM sas. La decisione di assegnare alla società un nome differente da ÜSÜ è scaturita dalla necessità di poter operare in più settori della progettazione (dalla grafica all’interior design), anche alla luce delle nostre professioni individuali, e ciò per poter aumentare le possibilità di business dell’azienda. In questo scenario, supportati dall’approvazione della Regione Puglia, abbiamo pensato ad ÜSÜ Design come design brand, e cioè un marchio registrato di proprietà della società spazioAM sas. La società spazioAM è stata iscritta alla Camera di Commercio di Taranto in data 20.12.2013 con il numero di protocollo REA TA-182080.

Abbiamo stipulato un contratto di locazione per un piccolo immobile nel centro del nostro paese, locale indispensabile per tutte le attività di ufficio inerenti l’azienda. L’immobile, prima privo di arredi, è stato sistemato in via preliminare con un minimo investimento di risorse ed è stato effettuato l’allaccio alla rete elettrica (contratto Enel) con utenza intestata a nome della società. Il locale è dotato di, stanza magazzino, bagnetto, ampio ambiente destinato alle attività amministrative, di progettazione e pubbliche relazioni.

Con l’aiuto di un esperto del settore economia e finanza a cui abbiamo affidato mandato per la realizzazione del business plan, abbiamo definito gli obiettivi a breve termine per consolidare l’azienda e approfondito – anche con l’ausilio di alcuni tools web (Google Trends) - l’andamento dei trend di mercato e quello degli acquisti online in determinate categorie e macro-categorie merceologiche. L’obiettivo principale da mettere in atto nei prossimi mesi, vista l’impostazione data alla filiera di produzione, che vede nell’esternalizzazione delle lavorazioni un punto cardine, è principalmente quello di consolidare la capacità produttiva, attraverso l’ampliamento del network di imprese e laboratori, e per mezzo di un attento studio delle tecnologie e delle strategie atte a garantire una certa costanza e regolarità numerica nella produzione. Quanto all’andamento dei trends, pur considerandoli “statistica in costante definizione” e pur tenendo conto del difficile momento economico, sfavorevole per quasi tutti i settori, è emerso che i comparti houseware, tabletop e kitchenware rappresentano dei trends in crescita, anche in Italia – paese in cui negli ultimissimi anni (dal 2009 ad oggi) il trend della cucina e della tavola, e di conseguenza degli accessori che la compongono, riscuote particolare successo. Il business plan, a differenza di quanto previsto nel formulario secondo il quale questo documento sarebbe stato redatto nel corso del primo mese, sarà sviluppato nel corso dei prossimi mesi, e potrà essere ultimato solo una volta acquisiti alcuni indispensabili dati economici legati alla produzione di serie (costo sviluppo prototipo, costo produzione, tempistiche di consegna, capacità produttiva stimata), dettagli che in parte già conosciamo ma che stiamo approfondendo e che saranno definiti nel prossimo periodo.

In questo primo quadrimestre sono state affrontate le prime spese destinate alle risorse strumentali, indispensabili per essere pienamente operativi. In particolare abbiamo provveduto:

- all’acquisto di una macchina fotografica reflex per documentare le fasi di sviluppo dei prodotti e per poter effettuare foto e video professionali per i cataloghi e il circuito web;

- all’acquisto di un tablet ,come strumento di supporto per le attività di promozione e progettazione, e relativa custodia protettiva;

- all’acquisto di un hard disk esterno per il backup dei dati aziendali;

- all’acquisto di una scaffalatura modulare in lamiera per ottimizzare l’ambiente di lavoro;

- all’acquisto di accessori per la protezione e l’archiviazione dati della fotocamera (borsa fotocamera, scheda SD16gb)

Come definito nel Formulario, l’obiettivo principale del progetto ÜSÜ è quello di concludere Principi Attivi 2012 avendo acquisito la capacità di produrre in serie 3 oggetti e di renderli commercializzabili. Per questa ragione e in base alle riflessioni e alle esperienze acquisite, abbiamo ritenuto di dover modificare due dei concept proposti nel progetto iniziale, e cioè:

“Spoonza”, in quanto destinato ad un mercato troppo di nicchia e troppo vicino al mondo del souvenir – settore merceologico da cui vogliamo discostarci; Verso”, in quanto oggetto destinato ad un mercato saturo di competitor, quello dei secchielli da vino. Questo secondo oggetto, molto impegnativo anche e soprattutto da un punto di vista produttivo, sarà molto probabilmente sviluppato in una fase successiva al progetto Principi Attivi.

I due oggetti saranno sostituiti con i due concept sviluppati nella #fase0, e cioè:

la bottiglia Coulisse”, così chiamata per via della scanalatura che ne contraddistingue la sagoma;

il mestolo “Majorette”, così chiamato per via della possibilità di utilizzo da ambedue le estremità.

In questa ipotesi il finanziamento della Regione Puglia sarà indispensabile per ingegnerizzare la produzione e per realizzare gli impianti della produzione di serie (stampi, lavorazioni cnc, punzoni, fustelle, telai serigrafici, varie ed eventuali) attraverso i quali questi 2 oggetti potranno diventare dei veri e propri prodotti da immettere sul mercato.

Il concept “Fioretto” (slot porta-taralli) resta invece nel piano di sviluppo aziendale ed è attualmente in fase di definizione. L’idea di lavorare su questo concept scaturisce dalla nostra convinzione che un accessorio destinato alla tavola (tabletop) colorato e dalla forma insolita, adatto per gli aperitivi e i finger foods (tendenze di moda negli ultimi anni) possa avere delle buone potenzialità di successo commerciale. Pubblicheremo a breve le brochure definitive di presentazione dei prodotti.

#next.step A breve termineranno le attività di progettazione e sarà quindi possibile mettere a punto la produzione seriale. Affideremo gli incarichi per la realizzazione dei nuovi prototipi ad alcuni artigiani della zona già selezionati, e cioè il sig. Eligio Nigro, fine ceramista di Grottaglie [TA] ed il sig. Fernando Lomartire , valido ebanista di Sava [TA]. Abbiamo inoltre individuato altre imprese nella provincia di Taranto e Brindisi. Tra queste, in particolare, l’azienda System Tech di Ceglie Messapica [BR] per la lavorazione di precisione di materiali ferrosi, come l’acciaio AISI316 che adopereremo per la realizzazione del prototipo di Fioretto, l’azienda Puntobox Srl di San Marzano per quanto attiene il comparto packaging e confezionamento, e il laboratorio MDM-Epops di Grottaglie per le marchiature laser dei prodotti in legno.

Per concludere, il lavoro svolto in questi mesi è stato un “dietro le quinte” molto impegnativo grazie al quale sarà possibile realizzare i prototipi definitivi. Grazie ai modelli prototipali sarà possibile definire la strategia di produzione più efficiente, in termini quantitativi ed economici, senza però mai tralasciare l’aspetto della perfezione estetica e della qualità. Le attività che andremo a svolgere nel prossimo quadrimestre, momento nevralgico del progetto ÜSÜ, saranno corredate di contenuti e documentazione visuale, fotografica e video, con la quale speriamo di poter raccontare quanto lavoro, amore e dedizione c’è dietro ognuno degli oggetti ÜSÜ.

Letto 1822 volte Ultima modifica il Venerdì, 24 Gennaio 2014 16:52