Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Corso di Teatro "Corpi Sensibili"

21 Gen
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Corpi sensibili”

Laboratorio finalizzato alla formazione sulle metodologie per la didattica individualizzata e sulle strategie per il recupero del disagio.

Rivolto ad operatori sociali, operatori socio assistenziali ma anche a tutti coloro che si interessano al teatro o sensibili alla tematica del disagio.

Il laboratorio si svilupperà per le ore previste ed in collaborazione con i partecipanti, verranno affrontati ed esplorati le seguenti tematiche:
- il teatro come strumento di integrazione del disagio
- il rapporto di empatia e la presa di cura e di carico del disagio
- il nostro disagio in rapporto al disagio
- il gruppo classe come tutor affettivo dell’alunno in disagio
- analisi di esperienze di laboratorio che gli insegnanti hanno o stanno conducendo
- monitoraggio di un eventuale laboratorio da far nascere, condotto dalle insegnanti e contestuale al corso
tutto il percorso è da intendersi inserito in una dimensione ed in una lettura di tipo e con strumenti di tipo creativo.

Il corso sarà tenuto da Enzo Toma


Spesso pensiamo che il concreto sia la base della nostra vita e della nostra percezione ed a questo concetto facciamo coincidere tutto anche la sfera, a volte dei sentimenti e quella dell'arte. In realtà non vi è nulla di più falso, la nostra vita è continuamente gestita dal non concreto dall'evanescente, il nostro cervello attua continuamente delle strategie per decifrare una percezione che per nostra fortuna è molto più complessa ed indefinita di quanto pensiamo.
La nostra vita, il nostro apprendimento, le nostre relazioni, sottostanno molto di più di quanto pensiamo a leggi impalpabili e poetiche più che concrete. Per fortuna abbiamo più bisogno di sogni che di sonno e questo la storia (quella spicciola dei popoli) lo dimostra continuamente, basta leggerla con attenzione e senza pedanteria.
E' per questo che non potremo mai liquidare con facilità argomenti come la religione o qualsiasi scelta etica, o pensare di leggere per esempio: i sentimenti, o l'apprendimento come una dimensione comprensibile semplicemente nel suo svilupparsi.
Bisogna continuamente dotarsi di occhi nuovi, perché ogni volta che affrontiamo qualsiasi dimensione di relazione siamo esploratori di un ignoto, che sicuramente ci farà crescere e conoscere.
Un percorso artistico è in questo senso un'occasione unica e particolare, ed il teatro fra tutti è quello che maggiormente ci mette in con tatto con la struttura più intima della relazione.
Quando noi osserviamo la superficie del mare alle dieci del mattino ciò che vedremo sarà completamente diverso da quello che ci appare se la osserviamo alle tre del pomeriggio dallo stesso punto, ma allo stesso modo a parità di momento se il sole si oscura cambierà ciò che vedremo.
Questa condizione è quella che il teatro può costruire ogni volta, esso è un territorio dell'alchimia e non della chimica, è un meraviglioso laboratorio governato dalle impalpabili leggi della poesia e dell'eleganza del vivere.
Fare teatro con dei bambini, con degli attori, con portatori di handicap, con insegnanti, con dei giovani, e l'elenco poterebbe essere infinito, è una condizione ogni volta diversa, ma non perché ci siano soggetti abilitati a fare meglio o peggio ma perché ogni volta che si pratica il teatro è un momento in assoluto, diverso.
Sono convinto che il teatro non può e non deve essere un terreno di dimostrazione di abilità, ma al contrario un territorio dove delle personalità riescono a narrare una relazione, mettendo in gioco i sentimenti e la capacità insita in ognuno di esprimere poesia.
Il teatro deve usare e costruire delle professionalità dove le capacità non coincidono con l'efficienza intellettiva, ma con la possibilità di costruire percorsi che permettano a chi va in scena di essere vero, come solo la poesia ed i sentimenti possono esserlo. Quindi chiunque lo pratichi; siano dei professionisti o non, saranno sullo stesso piano e non in un confronto fra abilità, perché saranno degli esploratori che non potranno usare il noto ma che dovranno inventarsi un modo unico e nuovo per raccontarsi. Solo così costruiremo dell'arte e praticheremo un teatro non della chiacchiera o riferito, ma agito, dove chi lo fa vivere mette in gioco se stesso e coinvolge il pubblico in una relazione non passiva.

Enzo Toma

Il corso si svolgerà tutti i Lunedì a partire dal 3 marzo
Il costo è di 30 € al mese (4 inconrti) + tessera associativa

Letto 1256 volte Ultima modifica il Mercoledì, 05 Febbraio 2014 19:10