Stampa questa pagina

COME LEGGERE IL CINEMA

02 Gen
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

Finalità del progetto:
Il progetto“Come leggere il cinema” si prefigge di far conoscere e apprezzare il mondo del cinema attraverso la conoscenza e l’ approfondimento dei procedimenti di analisi del film e del linguaggio audiovisivo.
Saper leggere il cinema significa saper comprendere il linguaggio cinematografico che è l’insieme di norme e regole osservando le quali un regista riesce a descrivere gli spazi e a raccontare le sue storie. La conoscenza del linguaggio cinematografico consente allo spettatore di comprendere le scelte messe in scena di un regista e comprendere meglio la struttura narrativa.

Target:
- appassionati del cinema
- giovani 
- studenti

Durata: 
tre incontri di 90’

Descrizione del progetto: 
“Come leggere il cinema” è un progetto che intende guidare l’uditorio in un percorso teorico/visivo per comprendere e analizzare il linguaggio filmico nelle sue componenti principali.
Il progetto è articolato in tre incontri della durata di 90’ ciascuno in cui saranno affrontati gli elementi teorici base su cui è costruito il film. 

1^ incontro: Introduzione alla storia del Cinema
2^ incontro: La narrazione cinematografica, il Viaggio dell’Eroe
3^ incontro: L’immagine filmica.

Gli incontri saranno sviluppati attraverso la proiezione e l’analisi di sequenze significative tratte da capolavori della storia del cinema e argomentati mettendo in luce gli aspetti chiave del linguaggio filmico. 


Filmografia:
- Mystic River, di Clint Eastwood, USA, 2003
- M - Il mostro di Düsseldorf, di Fritz Lang, Germania, 1931
- Dogville, di Lars Von Trier, Danimarca,2003 
- Dancer in the Dark, di Lars von Trier, Danimarca, 2000
- Riso amaro, di Giuseppe De Santis, Italia, 1949
- Quarto potere (Citizen Kane), di Orson Welles, USA, 1941
- Paura in palcoscenico (Stage Fright), di Alfred Hitchcock, Gran Bretagna, 1950 
- La finestra sul cortile (Rear Window), di Alfred Hitchcock, USA,1954 
- Apocalypse Now, di Francis Ford Coppola, USA, 1979
- Metropolis (Metropolis), di Fritz Lang, Germania, 1927 
- Ottobre, di Sergej Mikhajlovič Ejzenštejn, URSS, 1927
- Quei bravi ragazzi (Goodfellas), di Martin Scorsese, 1990
- C'era una volta il West, di Sergio Leone, Italia, 1968
- Inception, di Christopher Nolan, USA, 2010
- Je vous salue, Marie, di Jean-Luc Godard, Francia, 1985
- Fino all'ultimo respiro (À bout de souffle), di Jean-Luc Godard, Francia, 1960
- Mulholland Drive (Mulholland Dr.), di David Lynch, USA, 2001
- Ladri di biciclette, di Vittorio De Sica, Italia, 1948
- Psyco (Psycho),di Alfred Hitchcock, USA, 1960 
- Peeping Tom, di Michael Powell, Gran Bretagna, 1960
- Blow Out, di Brian De Palma, Usa, 1981 
- Halloween, di John Carpenter, USA, 1978 
- Shining, di Stanley Kubrick, Usa, 1980
- Ordet - La Parola (Ordet ), di Carl Theodor Dreyer, Danimarca, 1955 

Metogologia
Gli incontri propongono metodi diversi di analisi dei film, attraverso la visione di opere esemplari del cinema classico, moderno e contemporaneo. Si forniranno gli strumenti per analizzare un testo filmico attraverso metodologie diverse. Si sottolineerà la narratività e la discorsività cinematografica, attraverso lo studio delle modalità dello spazio, del tempo, dei personaggi e dei differenti punti di vista.

Letto 2059 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Gennaio 2014 12:28