Stampa questa pagina

IL LAVORO: TRA ANTICHI MESTIERI E PARI OPPORTUNITA’

25 Ott
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(1 Vota)

 

Siete tutti invitati a partecipare martedì 29 ottobre (ore 18:00) al workshop “Il lavoro: tra antichi mestieri e pari opportunità” a cura della Cooperativa Phoenix e delle associazioni partner del progetto Officine Ufo, Universi Fortemente Onirici.

Durante la serata le associazioni Donne in Primo Piano, Casa e Bottega e Archeoclub presenteranno le attività organizzate all’interno degli spazi delle Officine Ufo e decreteranno i vincitori dei bandi territoriali.

L’associazione “Donne in Primo Piano” presenterà il video della serata “Note e riflessioni di donna”:  l’inedita performance live che ha visto la partecipazione del soprano F. Ruospo, della pianista M. Renna, della oboista D. Damato e della giornalista M. Amoruso in un singolare intreccio di musica e letteratura. A seguire ci sarà l’attesa premiazione del bando di concorso "Donne e lavoro: tra aspettative e realtà” sul tema delle «pari opportunità» e delle «pari aspirazioni» e la presentazione di tutti i lavori dei partecipanti che attraverso le immagini (vignette e fotografie) hanno riflettuto sulle conquiste e sui diritti delle lavoratrici e sulla accessibilità delle donne al mondo del lavoro.

L’associazione “Casa e Bottega” proietteranno un video del laboratorio creativo “I rompiscatole” durante il quale i partecipanti hanno dato forma alle proprie bizzarre e originali idee utilizzando cartone di riciclo. A seguire la premiazione del bando di partecipazione territoriale "Dal territorio agli antichi mestieri" e la proiezione del video vincitore U mest parietar”, interamente focalizzato sulla figura del “paretaro”: colui che, con molta pazienza e grande fatica, sceglie e modella la pietra per costruire muretti di cinta, di confine e di contenimento. Il video contrappone alla bellezza e all'armonia degli scorci caratterizzati dalla presenza di questi manufatti in pietra a secco, la tecnica costruttiva e il duro lavoro necessario per realizzarli.

In linea con la tematica del territorio e gli antichi mestieri, saranno proiettate le inedite pellicole provenienti dall’Archivio della Memoria Audiovisiva (AMA): una vera e propria banca dei ricordi che custodisce, conserva e tramanda numerose interviste agli anziani del nostro paese. Il ricco patrimonio di storie, esperienze, ricordi e racconti ha scandagliato le nostre radici storiche e sociologiche, unificato i tanti frammenti di vite vissute salvandole dall’oblio.

A proiettarci concretamente nelle atmosfere dei tempi antichi sarà l'Associazione Archeoclub di Rutigliano, impegnata nella tutela e promozione delle tradizioni e delle bellezze storiche e archeologiche della nostra terra, che curerà un’installazione di arnesi e strumenti di vecchi e ormai dimenticati mestieri locali.

 

A far da cornice alle proiezioni e installazioni, ci sarà inoltre “Rivisitazioni”: la mostra a cielo aperto di fotografia e scrittura a cura dell’associazione culturale LINFATTIVA, in mostra alle Ufo, dal 29 ottobre.  La selezione delle immagini che hanno fatto innamorare la Puglia, mirano a far riscoprire al cittadino la sua cultura e le sue tradizioni.

Letto 1369 volte Ultima modifica il Venerdì, 25 Ottobre 2013 10:14