Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Newsletter LIBERA Puglia del 15 ottobre 2013

16 Ott
Vota questo articolo
(0 Voti)

g01

NEWSLETTER LIBERA PUGLIA

 

La newsletter è curata dal Coordinamento regionale Libera Puglia. Per iscriversi alla newsletter, per suggerimenti, consigli e segnalazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

- cultura e nuovi linguaggi d'antimafia -
Torna il festival I luoghi della legalità. La manifestazione presentata in conferenza stampa. Il programma completo
Seconda stagione ed edizione numero uno (che fa seguito alla numero zero dello scorso anno) per il festival I luoghi della legalità, organizzato da Libera Puglia e dal Momart, con la Regione Puglia, l'Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari, il Comune di Adelfia e l'Arci Puglia. Il calendario, che prenderà avvio alle 18.30 di venerdì prossimo, 18 ottobre, prevede mostre, concerti, rappresentazioni teatrali, presentazioni di libri, dibattiti ed incontri. L'evento, che ha avuto spazio su tutti gli organi di stampa regionali, è stato ripreso anche dal sito nazionale del quotidiano La Repubblica: http://www.repubblica.it/spettacoli/teatro-danza/2013/10/15/news/i_luoghi_della_legalit_torna_il_festival_dal_18_al_27_ottobre_a_bari_e_adelfia-68622278/ Leggi il programma e gli interventi in conferenza stampa qui. Per info: http://www.facebook.com/libera.puglia. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Pagina fb del festival: http://www.facebook.com/iluoghidellalegalita

A Foggia lib(e)ri di reagire. Il Coordinamento Libera riparte dalla cultura
All'interno della campagna "Foggia reagisci", il Coordinamento provinciale di Libera Foggia ha organizzato "Lib(e)ri per reagire. Trova nei libri le parole". Intento è quello di valorizzare la cultura quale strumento principale di lotta alla criminalità organizzata. Alla campagna hanno aderito il Comune di Foggia, il quotidiano online Foggia Città Aperta, IlBarattoLibro - Amnesty International e IlSottoSopra. Il primo incontro si terrà presso la libreria Ubik del capoluogo dauno alle 19 di giovedì prossimo, 17 ottobre, quando Stefano Piedimonte presenterà il suo "Voglio solo ammazzarti". Leggi il programma completo. Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e fb Libera Foggia

Conclusa prima parte campagna "Spàrano? Bari risponde!". Presto nuovo calendario
Grande partecipazione della città, quasi trenta eventi, 28 adesioni tra associazioni, enti e artisti, chiusura nel teatro della parrocchia del Redentore con dedica a Lampedusa, oltre 150 persone e partecipazione delle istituzioni del quartiere. Termina così la prima parte del calendario di iniziative "Spàrano? Bari risponde!", lanciato dal Coordinamento provinciale di Libera Bari 60 giorni fa. Un mese di rappresentazioni teatrali, reading, dibattiti, presentazioni di libri, eventi regalati alla città per rispondere alla violenza organizzata. Dal mese prossimo, partirà la seconda parte della campagna. Per info, proposte e adesioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


-  vita d'associazione -
Libera Puglia alla settimana della cultura micaelica a Carbonara di Bari
Venerdì 23 ottobre, alle 19.45, presso la Chiesa Matrice di Carbonara di Bari, Libera Puglia prenderà parte alle manifestazioni della settimana della cultura micaelica. Il Coordinamento curerà il dibattito intitolato "Non abbiate paura". Per info e per programma completo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Concluso il viaggio delle Carovana Antimafie. In Francia forte l'accento pugliese
Si è conclusa l'11 ottobre, con la coda francese, la sedicesima edizione della carovana Internazionale Antimafie, partita da Tunisi lo scorso 31 marzo e che ha visto i furgoni impegnati in viaggio di quasi un centinaio di giorni. Un viaggio intenso, quello della Carovana 2013, che ha trattato tematiche fondamentali, specie in tempo di crisi, quali quelle della legalità economica. In Francia, si è inoltre sentito forte l'accento pugliese della manifestazione. Oltre ad Alessandro Cobianchi, che è Coordinatore di Carovana ma anche referente di Libera Puglia e Presidente del Comitato regionale dell'Arci, ha coperto tutte le tappe transalpine il brindisino Davide De Marco. Inoltre, a bordo dei furgoni, hanno "viaggiato" il cortometraggio A29 (pugliesi i registi Vincenzo Ardito e Daniela Baldasarre; pugliesi le sceneggiatrici Marica Todaro e Violeta Torres, pugliese la produzione di Arci Puglia, Libera Puglia, Regione Puglia e Comune di Bari - Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata) e un'illustrazione del fumettista tarantino Gian marco De Francisco. Il Corriere del Mezzogiorno ha pubblicato, in merito, un pezzo: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/notizie/arte_e_cultura/2013/8-ottobre-2013/dalla-puglia-franciaparte-carovana-libera-2223447042636.shtml


- beni confiscati -
Taranto, ieri presentato progetto Libera il bene
Secondo appuntamento per il progetto Libera il bene, organizzato da Libera Puglia di concerto con la Regione. Ieri pomeriggio, nella Sala del Teatro dell'ITIS "Pacinotti" di Taranto (Via Lago Trasimeno), si è tenuto un incontro sul senso del progetto aperto alle associazioni che gestioscono beni confiscati e ai soci del Coordinamento provinciale e dei presidi del tarantino. A dibattere con loro, Attilio Chimienti e il referente regionale di Libera, Alessandro Cobianchi. Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


- memoria, vittime e familiari -
Omicidio Mizzi, giovedì 24 la sentenza di primo grado
Arriva ad un bivio importante la vicenda giudiziaria sull'omicidio di Pino Mizzi, ucciso a Carbonara di Bari il 16 marzo 2011. Giovedì 24 ottobre, alle 9.30, presso il Tribunale di Via de Nazariantz, sarà letta la sentenza di primo grado. Il Coordinamento Libera Bari invita i soci, i simpatizzanti dell'associazione e tutta la cittadinanza, a stringersi attorno ai familiari, manifestando la vicinanza con la presenza fisica in Aula. Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato i funerali di Lea Garofalo. La giornata del 19 del Festival I luoghi della legalità dedicata a lei
Si svolgeranno il 19 ottobre in piazza Beccaria a Milano i funerali di Lea Garofalo, la testimone di giustizia calabrese che venne uccisa il 24 novembre del 2009 a Milano e il cui corpo venne poi bruciato. Si tratterà di una cerimonia civile in piazza in cui parleranno il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, e il presidente di Libera don Luigi Ciotti. Il Coordinamento Regionale Libera Puglia, con il MomArt hanno deciso di dedicare la giornata del 19 ottobre del Festival I luoghi della legalità a Lea. Per l'occasione, sarà letto un brano dal testo 'Nessuna più'. Per info: http://www.libera.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/8689


-  nazionali -
Cammarata all'Agenzia beni confiscati. I familiari scrivono al prefetto Caruso
Egregio Direttore, siamo rimasti particolarmente turbati, perplessi ed increduli nell'apprendere che l'ex sindaco di Palermo Diego Cammarata presto ricoprirà un ruolo nell'Agenzia da Lei diretta. Un politico che è stato indagato per reati come truffa, falso, abuso d'ufficio, inquinamento di acque e disastro ambientale e che per alcuni di questi reati è stato condannato, in primo grado, a tre anni di reclusione lo scorso aprile 2013, non possiede a nostro avviso quei requisiti indispensabili, di assoluta trasparenza e di irreprensibilità, che invece devono caratterizzare chi svolge un lavoro così delicato ed importante, come quello affidato a chi deve curare il destino dei beni sottratti alle mafie. Noi familiari siamo stanchi di commemorazioni e frasi di circostanza in occasione di stragi, omicidi eccellenti o anniversari importanti, cui fanno da contraltare incarichi, nomine e promozioni a personaggi che devono rispondere in sede giudiziaria di accuse, come quelle contestate all'ex sindaco di Palermo, particolarmente gravi per chi ha ricoperto incarichi pubblici ed è chiamato a svolgere funzioni così delicate. Vale per tutti la presunzione d'innocenza fino a condanna definitiva ma valgono a nostro avviso ancora di più tutti quei principi che rendono inopportuna la decisione di acconsentire al distacco dell'ex sindaco Cammarata presso l'Agenzia da Lei guidata. Le chiediamo pertanto di riconsiderare questa scelta e di evitare che l'inserimento di Diego Cammarata, condannato in primo grado per falso e abuso d'ufficio, nell'organico dell'Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati finisca per rappresentare una nuova ferita anche nei nostri confronti.
Letto 1196 volte Ultima modifica il Mercoledì, 16 Ottobre 2013 16:57

Progetto collegato

tutte le news