Stampa questa pagina

TAG PRESS

11 Apr
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’associazione culturale you media, vincitore del bando “Creativi all’opera” promosso dall’associazione culturale Jump In, di Poggiardo,  all’interno del Programma Start Creativity “Bollenti Spiriti”, promuove la nascita di TAG PRESS, un nuovo giornale on line di informazione.

L’idea di Tagpress nasce da un preciso progetto sociale, civico ed editoriale: creare un’informazione al passo con i tempi del XXI secolo.

Il web, questo grande universo comunicativo che è Internet, rappresenta uno straordinario mezzo di comunicazione di massa che, tramite il giornale nella versione informatica, si intende 'utilizzare' per fare informazione. Il mestiere di quelli che una volta erano i giornalisti è drasticamente mutato da realizzatore di informazione a gestore e selezionatore della stessa.
L’informazione locale sarà il fulcro dell’attività di “Tagpress” e la provincia di Lecce sarà il nostro punto di riferimento; in particolare ci concentreremo su quell’area delimitata approssimativamente dalle città di Maglie e Tricase, un territorio che comprende numerose piccole cittadine distanti l’una dall’altra solo pochissimi chilometri. Si tratta di una scelta mirata che risponde alla volontà di dare voce e spazio a quelle comunità a cui l’odierna stampa locale, cartacea e telematica, riserva ormai un posto di secondo piano, privilegiando invece i centri più grossi, considerati come fonte di contenuti più ricchi e rilevanti.
“Tagpress” vuole quindi avvicinarsi e soprattutto addentrarsi lì dove i maggiori mezzi di comunicazione di massa locali si stanno pian piano allontanando. Il nostro scopo è quello di diventare un punto di riferimento trasparente per i cittadini, gruppi ed enti residenti e operanti all’interno di quest’area; il luogo ideale all’interno del quale i nostri lettori possano sentirsi i veri protagonisti del mondo che vivono quotidianamente e che noi vogliamo esaltare e riconsegnare alla sua giusta dimensione.
Il progetto “Tagpress” parte dalla volontà di rappresentare un’alternativa all’interno di un mondo dell’informazione on line sostanzialmente omologato, in ambito sia nazionale che provinciale. “Tag press” è quindi un vero e proprio giornale che intende costruire un’informazione diversa da quella proposta dai principali mass media. Un’informazione diversa perché cerca di dar voce a chi generalmente non viene ascoltato e di raccontare i fatti da un punto di vista diverso da quello ufficiale.
Lo spirito che accomuna la redazione è quello di creare un portale che tratti temi sociali difficilmente riscontrabili nelle altre testate giornalistiche.
Valore imprescindibile assume l’uso delle inchieste video per conoscere i reali problemi della gente e trovare con l’ausilio di docenti universitari e professionisti possibili soluzioni.
Il giornale sarà un contenitore inesauribile di notizie.
Le segnalazioni e la collaborazione dei lettori diventano fondamentali per le finalità di questo progetto che intende venire incontro alle problematiche dirette di ognuno di loro.
L’obiettivo è quello di interagire con i nostri lettori in modo che si crei una rete di collaborazione finalizzata al raggiungimento di scopi specifici: mettere in evidenza problematiche e risoluzione possibile tramite ausilio e analisi di studiosi, sociologi e professionisti del settore.
“Tagpress” si presenta come una testata giornalistica on line che intende diffondere l’informazione verso i propri utenti in maniera trasparente, onesta e originale, riprendendo i grandi temi di interesse per la società nel suo complesso; lo faremo con un occhio attento e critico, senza condizionamenti esterni se non ascoltando prima di tutto la voce dei cittadini e di tutta la società civile. Questa grandi tematiche sono state racchiuse in 4 sezioni: Ambiente e Territorio, Economia e Politica, Cultura e Spettacoli, Sport.

Accanto a queste sezioni vi saranno delle rubriche innovative e originali rubriche, come descritte qui di seguito.

L’obiettivo è quello di valorizzare il nostro territorio tramite l’ausilio di rubriche attentamente strutturate ma anche di mettere in evidenza le carenze e il degrado che attanagliano la nostra bellissima terra.

Letto 2087 volte