Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Opportunità di formazione sul giornalismo dei dati

20 Mar
Vota questo articolo
(0 Voti)

Roma, 24-26 maggio 2012
Istat Piazza Indipendenza, 4 - Roma
(Sala Vanoni, stanza 200 - secondo piano)

Ideato dall'Istat e dalla Fondazione <ahref, il corso Data Journalism School 2012 è destinato a giornalisti, comunicatori della PA, studenti e più in generale a chi opera nell'informazione e desidera approfondire le tecniche di reperimento, trattamento ed elaborazione dei dati.

Partendo dall'importanza dei dati nella nostra società, il corso fornirà gli strumenti necessari per individuare e utilizzare le informazioni disponibili oggi in Italia. Sarà, quindi, illustrato l'uso delle principali fonti di dati e verranno proposti elementi di base per l'elaborazione e la visualizzazione.

Sono state messe a disposizione quattro borse di studio, a coperture dei soli costi di iscrizione, riservate a candidati con un'età inferiore ai 30 anni. Le richieste, da inoltrare entro al 18 marzo 2012, verranno valutate da una commissione che, tra il 19 e il 23 marzo 2012, comunicherà agli interessati, tramite e-mail, l'esito della selezione.

 

Per chi non beneficia della borsa di studio o non ne ha fatto richiesta, le iscrizioni saranno aperte dal 26 marzo al 30 aprile 2012 o fino al raggiungimento dei posti disponibili. Per partecipare al corso non è richiesta l'iscrizione ad albi professionali. Il costo è di € 200 + iva.

PROGRAMMA

Docenti:

Paolo Ciuccarelli è professore associato e presidente del Corso di Studi in Design della Comunicazione della Scuola di Design al Politecnico di Milano. E' fondatore e direttore scientifico del laboratorio di ricerca Density Design che opera nell'ambito del design di interfacce per la visualizzazione di dati, informazioni e conoscenza, con l¹obiettivo di supportare processi decisionali relativi a fenomeni sociali complessi. I lavori del laboratorio di ricerca sono stati inclusi nelle più importanti pubblicazioni internazionali sul tema della visualizzazione dei dati (DataFlow, VisualComplexity, Visual Storytelling, Information Graphics). Sul tema della Information Visualization tiene conferenze (TEDx, Malofiej World Infographics Summit), pubblica e conduce attività di ricerca in collaborazione con altre università e centri in Italia e all'estero: i dipartimenti di informatica e statistica dell'Università Bicocca di Milano, lo Stanford Humanities Centre a Palo Alto, il Medialab diretto da Bruno Latour a Science Po, Parigi. E¹ membro del Centro di Ricerca Interuniversitario per i Servizi di Pubblica Utilità (CRISP) e del Centro Interuniversitario di Ricerca "Social and Communication Network Analysis and Knowledge Visualization". Dal 2000 è nel board del programma formativointernazionale MEDes (Master in European Design).

Elena Egawhary è giornalista investigativa specializzata nell’uso dei dati, ha lavorato per BBC Newsnight e ha collaborato in passato con BBC News Online, The Guardian, The New Statesman e The Independent. Ha usato le sue capacità di data journalist per mettere a nudo le lacune nel sistema di protezione dell’infanzia nel Regno Unito e l’uso inappropriato di misure cautelari da parte delle forze dell’ordine britanniche. Fa parte del corpo docente del CIJ, il centro per il giornalismo investigativo dello University College di Londra.

Giulio Frigieri è graphic artist journalist presso il quotidiano Guardian. Precedentemente è stato ricercatore ed information designer presso organizzazioni internazionali e testate giornalistiche come Human Rights Watch e Le Monde Diplomatique.

Guido Romeo è science editor di Wired. All'interno di Fondazione <ahref coordina il progetto iData per lo sviluppo del data journalism. Ha collaborato con Propublica e nel 2009 gli è stato assegnato il Premio Voltolino, che in Italia è il premio giornalistico più prestigioso per la divulgazione scientifica. Per Nòva24, l’inserto di scienza e tecnologia del Sole 24 Ore, fino al 2010 si è occupato di Le città illuminate, una serie di ricerche, inchieste e conferenze, sui territori ed i centri urbani che investono in innovazione, creatività e sostenibilità.

Elisabetta Tola è giornalista e comunicatrice scientifica. È Ph.D. in microbiologia e ha un Master in Comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste. Insegna comunicazione scientifica, multimedia, radiofonia e, da un anno, data journalism in diverse scuole di giornalismo e comunicazione. Ha fondato l’agenzia di comunicazione scientifica formicablu, con sede a Bologna e Roma, e coordina progetti che sperimentano strumenti e linguaggi cross mediali per la comunicazione tra scienziati, gruppi di interesse e la società civile. Dal 2005 è una delle voci del quotidiano di scienza Radio 3 Scienza di Radio 3. Fa parte della squadra che cura e conduce il settimanale radiofonico PiGreco Party, in onda dal 2004 su Radio città del capo di Bologna, collabora con alcune testate online e cartacee e con la casa editrice Zanichelli. Nel 2010 si è dedicata alla comunicazione del rischio sismico e ha prodotto la docu-fiction Non chiamarmi Terremoto. Attualmente è coinvolta in progetti sul giornalismo scientifico data driven e sulla comunicazione della agro-biodiversità.

Letto 3838 volte Ultima modifica il Mercoledì, 21 Marzo 2012 09:55

Progetto collegato

tutte le news