Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

International Crossroads a 8 mesi

19 Gen
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

International Crossroads è un’associazione di promozione sociale ed è l’unico ente riconosciuto per la gestione del programma di scambio IAESTE in Italia. L’associazione internazionale IAESTE lavora da oltre 60 anni nell’ambito della mobilità, al fine di fornire a studenti universitari la possibilità di intraprendere esperienze formative e professionalizzanti all’estero.

Ad oggi International Crossroads può vantare di aver scambiato con successo 15 studenti nel corso del 2011 con Cina, Brasile, Russia, India, Germania, Libano e Serbia, e di aver accolto in Italia 14 tirocinanti in provenienza da Russia, Brasile, Libano e Germania. In totale, dunque, per il 2011 sono stati scambiati 29 studenti. Attualmente siamo in attesa di ricevere altri studenti già selezionati da aziende italiane, e continuiamo a proporre candidature di tirocinanti italiani ad aziende estere.

Durante questi primi 8 mesi di attività, International Crossroads ha lavorato duramente per fornire al programma IAESTE visibilità a livello nazionale. A tale scopo, per prima cosa è stato ritenuto necessario costruire un sito internet chiaro, attrattivo e interattivo (visitabile all’indirizzo www.internationalcrossroads.it). Il sito è costantemente arricchito di informazioni e contenuti multimediali, e permette agli utenti registrati di accedere alla sezione Offerte di Stage, dalla quale è possibile presentare la propria candidatura per partire per un’esperienza all’estero tramite il canale IAESTE. Ultimamente abbiamo uploadato il video messaggio di presentazione da parte del Presidente.

Il programma IAESTE, per funzionare, ha bisogno di contare sulla coesistenza e collaborazione di 3 attori: studenti, università e aziende. Nel corso di questi 8 mesi è stato dunque fondamentale riuscire a costruire una rete che comprendesse tali attori.

Sul lato università, per il 2011 International Crossroads ha potuto contare sulla presenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia e sulla partnership stretta con l’Università del Salento. Inoltre, è stata lanciata una campagna di comunicazione (indirizzata a rettori e dirigenti degli uffici affari internazionali di 80 atenei sparsi sull’intero territorio nazionale) per coinvolgere nuove realtà. Al momento la nostra associazione è stata ricontattata dall’università IUAV di Venezia, con cui ci aspettiamo di stringere una partnership nei primi mesi del 2012. Altri contatti verranno portati avanti in futuro, ma sono già stati stabiliti, per esempio con l'Università G.D'Annunzio di Chieti-Pescara.
Inoltre, proprio in questo periodo, la nostra associazione sta lavorando al fine di contattare il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, in modo da richiedere un riconoscimento o una partnership per il prossimo anno, cosa la quale ci aiuterebbe ad ottenere un'ampia diffusione del programma, una maggiore facilità di promozione e, soprattutto, una via più sicura per l'ottenimento dei visti degli studenti extra-europei.

Per quanto riguarda il contatto con gli studenti, oltre ad utilizzare i più noti social network (Facebook, Twitter e LinkedIn) ed il Blog di Bollenti Spiriti, abbiamo ritenuto opportuno portare avanti una vera e propria campagna pubblicitaria. Utilizzando lo strumento “Campagne” di Facebook siamo riusciti a raggiungere l’eccellente risultato di 85.380 visualizzazioni del messaggio pubblicitario che sponsorizzava il nostro programma di scambio ed altri benefici che andrebbero illustrati attraverso dati tecnici che in questa sede sarebbero superflui. Il nostro sito ufficiale conta oggi oltre 320 iscritti, 165 “Mi piace”  e una media di 35 visualizzazioni giornaliere minime, con picchi di circa 100 visite in occasione della pubblicazione di notizie particolarmente interessanti.

Sempre sul lato studenti, nel mese di Ottobre è stato registrato un nuovo successo, grazie alla creazione di una Local Committee IAESTE, fondata da studenti iscritti al corso di laurea specialistica in Finanza presso l’Università di Bologna. Attualmente IAESTE Italia può dunque contare su 3 LC: Milano, Bologna e Lecce. Ma stiamo lavorando per creare nuove LCs a partire da Venezia.

Vista la drammatica situazione economica in cui versa il nostro Paese, purtroppo è sul lato aziende che i risultati positivi tardano ad arrivare, malgrado gli innumerevoli sforzi profusi e le diverse strategie comunicative adottate nel corso di questi 8 mesi. Per il 2011 la nostra associazione ha potuto contare sulla partecipazione di 2 aziende: SAI Hydraulics (Modena) e Shesa Design (Roma). Oggi, per l'anno 2012 il numero di aziende/studi professionali è passato a 7, ma è opportuno rimarcare che aziende particolarmente importanti come Gruppo Loccioni e Sai Hydraulics hanno richiesto complessivamente 20 tirocinanti, il che dà la misura di quanto anche nel panorama italiano il programma è apprezzato.

Dopo una fase di ricerca contatti e clusterizzazione aziende per area geografica e per settore, è stato creato un database contenente oltre 500 contatti, che raccoglie le principali realtà economiche pugliesi e le grandi realtà imprenditoriali italiane. E’ stata dunque lanciata una campagna di comunicazione tramite fax (ove possibile) o tramite e-mail. Questa prima campagna puntava semplicemente a mettere le aziende selezionate al corrente dell’esistenza del programma di scambio, e alla promozione del nostro sito internet. La campagna non ha prodotto risultati in termini di contatti, ma ha generato un aumento di traffico sul nostro sito internet (circa 20 visite al giorno già nei primissimi mesi di esistenza).

Una nuova campagna di promozione è stata lanciata in collaborazione con il TeamPenso, un nostro ente partner, che ha fornito il proprio database di contatti (un centinaio di aziende operanti nella Regione Veneto in diversi settori economici) e ha collaborato alla diffusione di un comunicato stampa su mezzi di informazione  sia locali che nazionali (ovvero giornali, riviste, siti informa giovani, siti d’annunci, etc.)

Successivamente, è stata lanciata una terza campagna di comunicazione, questa volta più mirata, indirizzata ad ulteriori 345 aziende (principalmente operanti nel settore tecnologico scientifico). In questo caso è stato ritenuto opportuno raccogliere tutti i contatti dei responsabili risorse umane, a cui è stata inviata una mail informativa. Successivamente, i vari responsabili sono stati chiamati uno per volta, con l’intento di spiegare nello specifico il programma di scambio IAESTE e di richiedere la partecipazione attiva dell’azienda.

E’ stato creato un terzo database contenente altri 30 contatti di aziende che in passato avevano partecipato al programma di scambio IAESTE. I dati sono stati raccolti utilizzando le Annual Review pubblicate dal 2000 al 2010. Le aziende sono state contattate telefonicamente e alcune di queste hanno risposto in maniera positiva all’appello, promettendo la partecipazione al programma per l’anno 2012.

In definitiva abbiamo registrato che chi era venuto a conoscenza del programma prima del nostro contatto ha accolto in maniera positiva la nostra telefonata e che le aziende maggiormente interessate al programma vengono dai settori meccanici e elettronici. Normalmente queste aziende sono interessate a studiare mercati nuovi e in via di espansione, e richiedono studenti extra-UE da mete che difficilmente riuscirebbero a raggiungere. Giusto per citare, nel 2012 riceveremo studenti dal Vietnam, Sud Corea, Argentina, Brasile, Kazakistan, Emirati, Cina, Perù, Messico e molti altri ancora.

Infine, l’associazione si è dotata di profilo LinkedIn, in modo tale da poter attingere al database di aziende che cercano stagisti in tempo reale, e poter pubblicizzare il progetto di scambio in maniera decisamente più mirata, sperando di ottenere risultati con minore dispendio di energie.

Teniamo a sottolineare che le nostre campagne di comunicazione proseguiranno anche durante i prossimi mesi, e nel caso di adesioni di nuove aziende, avremo la possibilità di usufruire della piattaforma Intraweb di IAESTE per poter scambiare offerte di stage con tutti gli stati membri di IAESTE durante l’intero corso del 2012.

Abbiamo linee strategico di sviluppo molto chiare per il futuro e lavoreremo su diversi fronti all'insegna della convinzione che l'Italia non poteva mancare in questo importantissimo programma e che l'occasione offertaci da Principi Attivi verrà sfruttata al massimo delle nostre possibilità.

In questo momento siamo in viaggio per la Conferenza Annuale, evento internazionale all'interno del quale si scambiano le offerte di stage raccolte sul territorio italiano per conto di aziende che richiedono studenti stranieri con offerte di aziende estere che ospiteranno nel corso del 2012 gli studenti italiani. Siamo fieri di aver ottenuto un risultato sorprendente che il Politecnico di Milano non aveva ottenuto nel corso degli ultimi 10 anni, quando era alla guida del progetto. Da Sabato a Venerdì avremo incontri con più di 30 paesi e porteremo loro un totale di ben 25 offerte che dovrebbero dare la possibilità ad altrettanti studenti italiani di partire all'estero. Se avete voglia di sapere di più, contattateci al: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Probabilmente saremo connessi dalla Conferenza in diretta da Skopje (Macedonia) sul nostro account Skype International Crossroads. Non fateci mancare il calore che ci manda avanti!

Saluti a tutti voi da parte del team di International Crossroads e dalla comunità IAESTE.



Letto 1510 volte

Progetto collegato

tutte le news