Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Dal Diario di Bordo dei CRIFIU. "IL FUTURO HA UN CUORE ANTICO"

13 Set
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

E’ partito il progetto IL FUTURO HA UN CUORE ANTICO dell’associazione. CRIFIU, formata da 4 musicisti salentini, membri dell’omonima band, che realizzeranno un disco di 3 brani musicali e un cortometraggio, materialmente prodotti su supporto cd, realizzato con materiali eco-sostenibili (carta riciclata ecologica, inchiostri ad oli vegetali ecc…). Le 3 canzoni affrontano l’intuizione di partenza che dà il titolo al progetto, esplorando 3 diversi percorsi, fondamentali per la costruzione del Domani: AMBIENTE, IMMIGRAZIONE e CULTURA POPOLARE. Da qui si partirà con un vero e proprio “Tour Sostenibile” –che impiegherà mezzi di trasporto a basse emissioni inquinanti- portando in scuole, centri culturali e altri luoghi di ritrovo del Salento, uno spettacolo in cui musica e formazione si mescolano e il cui punto di forza è quello di utilizzare canali comunicativi originali -quelli della musica e dell’arte, con la loro valenza critico-sociale e capacità di coinvolgere un’ampia fetta di pubblico giovanile- in un contesto scientifico. Alla musica, quindi, il compito di supportare il contributo essenziale degli addetti ai lavori (quali professori universitari, studiosi e specialisti) nei vari incontri in programma. I CRIFIU  sono attivi da anni sul territorio pugliese e nazionale con attività concertistiche e discografiche. La band di cui fanno parte è espressione di una musica che, partendo dalla propria terra natìa, il Salento, si proietta in un orizzonte sonoro e culturale che abbraccia tutto il bacino Mediterraneo; una musica che gli stessi definiscono “Rock in Sud”, a testimoniarne l’identità originale che mescola intuizioni diverse. 

Dal “diario di bordo” dei CRIFIU:

E’ partito concretamente il progetto IL FUTURO HA UN CUORE ANTICO. Dopo una prima fase che si è caratterizzata per l’indagine sul territorio volta ad individuare i luoghi disposti ad accogliere il progetto nella sua fase "Tour sostenibile" con un’attenzione particolare agli istituti scolastici di diverso grado e ai centri di aggregazione giovanile, in questi giorni stiamo affrontando una delle fasi più creative dell’intero progetto, quella della pre-produzione dei brani musicali. E’ una fase davvero stimolante ed interessante, che sta avvenendo nello studio della sala prove messo a disposizione da DILINO’ di Muro Leccese (LE), una delle partnership del progetto stesso. DILINO’ – Centro di Musiche Alternative e del Mediterraneo- è una struttura indipendente attiva sul territorio salentino ed oltre i suoi confini, nella realizzazione, produzione e promozione di progetti artistico-musicali di rilevanza internazionale. Con un particolare interesse rivolto alla world-music (più comunemente definita musica etnica), è divenuta in pochi anni una tra le realtà più in fermento sul territorio nazionale ed oltre, su cui si affaccia con uno sguardo allargato a tutto il bacino del Mediterraneo ed a quelle aree geografiche di cui si attingono Cultura e Tradizione, mescolandole al Salento e maturando progetti artistici in cui la musica salentina si ritrova confrontata con ciò che ha incontrato. Festival, rassegne, seminari e convegni sono i momenti-chiave di un percorso proiettato verso il multiculturalismo e l’abbattimento delle barriere tra realtà differenti, testimoniando l’Incontro, il Dialogo, la Convivenza tra civiltà diverse, nel rispetto dei reciproci sistemi di valori e di credenze. Insomma, davvero in sintonia con noi e con il progetto che stiamo realizzando, DILINO’ è un’originale ed alternativa struttura che, gravitando intorno ai concetti di musica popolare ed innovativa, ha saputo, col tempo, guardare ad un ventaglio culturale più ampio, producendo e promuovendo musica nelle sue molteplici forme e riuscendo ad attivarsi sul territorio salentino ed oltre i suoi confini per produrre e promuovere attività culturali di rilevanza internazionale. Ecco, in questo luogo, nella sala prove messa a disposizione da DILINO’, abbiamo progettato le tre canzoni e ne stiamo dando una prima forma: la fase di pre-produzione, infatti, prevede la scrittura dei testi e l’arrangiamento musicale dei tre brani. E’ una fase importante dell’intero progetto perché qui si “fabbricano” le canzoni che affrontano, attraverso lo stile musicale dei CRIFIU, le tematiche sociali del progetto stesso: Ambiente, Immigrazione e Cultura Popolare. E’ la fase in cui si provano le canzoni per darne una forma che assumerà la veste definitiva nella fase successiva, quella in cui l’intero gruppo con altre persone (tecnici, fonici, produttore artistico ecc…), entrerà nello studio di registrazione per produrre effettivamente i tre brani che compariranno nel cd. E’ una fase, come detto, davvero stimolante, in cui da una prima bozza di brano si parte con l’arrangiamento vero e proprio e, come una costruzione, si inizia a dar forma alla canzone e poi ad arricchirla di mille sfumature e colori. E qui entrano in gioco gli strumenti che utilizziamo: chitarre elettriche mescolate a bouzouki, batterie e drum machine intrecciate a potenti groove di basso, flauti e tin whistle a far volare i brani insieme alla forza dell’elettronica e delle programmazioni. Insomma, ci piace mescolare i tempi e gli spazi, per inventare brani calati nei nostri giorni ma capaci di rimanere legati a radici antiche. Ecco perché in un brano, ad esempio, abbiamo invitato un ospite, un grande musicista marchigiano, che, oltre ad essere il cantante di uno dei gruppi storici della regione leopardiana, LA MACINA (un vero e proprio canzoniere, uno dei più importanti in Italia), è un ricercatore sul campo di antiche canzoni popolari e di brani tradizionali marchigiani. Con il suo lavoro ha recuperato numerosi testi tradizionali e in una monumentale trilogia li ha fatti conoscere all’Italia intera. Per noi, quindi, è una gioia immensa, poterlo ospitare ne L’ORLO DELLA SERA, la canzone che toccherà il tema della CULTURA POPOLARE per poter, con la sua voce antica e rauca, colorare di sfumature emozionanti le parole del nostro brano che è quasi un dialogo con la cultura popolare e con la tradizione: un dialogo tra noi, giovani contemporanei, e un’Antichità vista come l’Immensità di cui, probabilmente, siamo il “ciò che resta”. C’è tanto da raccontare…questo è solo un assaggio di quello che stiamo facendo, un breve schizzo di una delle tre canzoni: ci sono tante altre cose ancora da dirvi, perciò restate sintonizzati…ogni tanto lasceremo una pagina del nostro diario di bordo! Ciao Principi Attivi, al prossimo collegamento!

Letto 1699 volte Ultima modifica il Martedì, 13 Settembre 2011 20:06

Progetto collegato

tutte le news