Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Bollenti Spiriti è la Puglia migliore

07 Mag

Penso spesso, nei momenti di silenzio, al giorno in cui fu ufficializzata la mia candidatura a governatore della Regione Puglia. Quel sostantivo giornalistico con la ‘G’ maiuscola, “Governatore”, mi sembrava enorme, inappropriato a spiegare quello che avevo in mente di fare, ove mai fossi stato eletto.
La sproporzione dell’impegno di presidente di una regione come la Puglia, rispetto a quanto ho sempre detto e fatto nel mio lavoro politico, era evidente: avevo il terrore di misurare la distanza tra il mio naturale istinto alla partecipazione - al coinvolgimento anche emotivo nei processi decisionali - e la dura freddezza della macchina amministrativa.
Si, lo ammetto, ho provato angoscia in quella meravigliosa notte della vittoria elettorale. La paura, cioè, di non riuscire a includere tutti; di non riuscire ad aprire il ponte levatoio che separa le istituzioni dal popolo cui dovrebbero dar voce.
E ricordo anche una promessa che feci, alcuni mesi prima del voto, in una delle più affollate e vive assemblee, dinanzi a centinaia di artisti e operatori culturali: dissi che l’assessorato alla cultura e alle politiche giovanili sarebbero stati loro, i nostri artisti, i creativi ed i manager,  perché la Puglia migliore è sempre esistita nelle pieghe di una fatica sorda e muta, quotidiana, sagace, intelligente, operosa.
Quella che immaginavo, era una Puglia creativa.

Perché avevamo nella testa l’immagine di centri storici degradati da piani urban massificati, di periferie abbandonate alla speculazione edilizia. E pensavamo che i vecchi mattatoi, le aree industriali dismesse, i palazzi storici potessero essere recuperati e trasformati in contenitori per l’arte, la cultura, i nuovi mestieri e l’apprendimento, come accade nelle regioni più avanzate d’Europa. Perché noi abbiamo avuto la fortuna di viaggiare e conoscere, é questa la differenza: noi amiamo il mondo e ci piace pensare di esser parte di questo mondo per renderlo migliore.
Oggi, a quattro anni di distanza da quel che sapevamo difficile realizzare, inauguriamo i primi Laboratori Urbani di Bollenti Spiriti e mettiamo a disposizione dei giovani pugliesi un sistema pubblico di spazi pubblici, unico nel suo genere, diffuso su tutto il territorio regionale e fatto di sale prove, auditorium, aree workshop, atelier, sale espositive in cui sperimentare, creare, formarsi, crescere insieme.
Quella che immaginavo, era una Puglia delle opportunità.
Inseguivamo il sogno di una regione amica dei talenti, per offrire un motivo per restare, una speranza per ritornare, un’occasione per provarci. Volevamo che la Puglia considerasse come risorsa non rinunciabile i suoi principianti, quelli che cominciano ora e decidono di farlo qui al pari dei giovani innovatori, degli attivisti sociali, dei ricercatori esordienti, degli imprenditori in erba; crooner melanconici di una cultura del confine ch’è la nostra ricchezza più grande e preziosamente inesauribile.
Oggi, festeggiamo l’avventura di mille ragazzi e ragazze pugliesi che, con Principi Attivi, intraprendono la strada dell’attivazione, spendendo energia e competenze per sé stessi e per la propria terra d’origine.
Quella che immaginavo, era una Puglia accessibile.
Volevamo scardinare l’immagine della regione moloch, lenta, burocratica e irraggiungibile, se non attraverso le “giuste conoscenze” perché capace solo di creare “la giusta distanza” fra sé ed il mondo sociale.
Ci immaginavamo l’amministrazione abile ad usare strumenti moderni, capace di rendere accessibili informazioni ed opportunità, piuttosto che restituire formali procedure, atti amministrativi ed un continuo, tremendo ritornello che dice “ritenta, sarai più fortunato”.
Per chi viene dalla mia cultura politica, per chi ha vissuto la mia storia, la partecipazione alle scelte è troppo più importante della mera comunicazione delle decisioni. Colloquiare alla pari, è più affascinante e vero che annunciare la verità del giorno dall’alto della propria presunta autorità morale o istituzionale.  
Oggi, il portale di Bollenti Spiriti – per esempio - è il segno di una rivoluzione tolemaica nella comunicazione istituzionale: un sito che permette conversazioni in linguaggio naturale, con milioni di visite, migliaia di profili e conversazioni, spazi di discussione a disposizione di amministratori locali, associazioni e cittadini.
Per questo penso spesso, nei momenti di silenzio, a quel giorno in cui fu ufficializzata la mia candidatura a presidente di tutte e tutti i pugliesi e penso che abbiamo spostato montagne, smontato pareti, fondato nuove città e mi commuovo pensando a voi, alle giovani infinite energie di chi costruisce, giorno dopo giorno, la Puglia migliore.

Nichi Vendola
Presidente della Regione Puglia

Letto 11759 volte Ultima modifica il Giovedì, 28 Maggio 2009 21:52

Commenti   

# salvo centonze 2009-05-08 13:04
Grazie a lei, all'Assessore Minervini e a tutto lo Staff Bollenti Spiriti, stiamo assistendo a un nuovo risorgimento culturale in Puglia, laddove la creatività è stata in passato fin troppo repressa in un sottosuolo di emarginazione. Come acqua fervente ora sgorga copiosa trovando nuovi canali di comunicazione quali internet e risorgive istituzionali che ne conferiscono dignità e riconoscimento. Perché la creatività, quando è Trasparente e Fresca come l'acqua, può sbriciolare anche le scogliere più irremovibili.
Al mitologico Moloch vogliamo offrire soltanto le nostre compretenze, la nostra voglia di fare: il nostro Lavoro.
Grazie a lei, "Governatore" (ORA, alla luce di tutto ciò che è stato e sarà fatto, possiamo anche scriverlo tutto in maiscolo;-) e grazie alla Regione Puglia, fulgido esempio di Politica Creativa.
Citazione
# Michele79 2009-05-08 15:42
Presidente, credo che lei sia il primo nella storia di questa parte di Mezzogiorno che sia riuscito a rappresentare e a concretizzare nel modo migliore il fermento dei giovani pugliesi, in una regione così viva e generosa come la Puglia. Il Suo modo di operare ha il sapore di una "dolce" rivoluzione culturale. Continui su questa strada!
Citazione
# Claudio P. 2009-05-11 14:40
Grazie Nichi. Per tutto quello che hai fatto e fai per noi. Nichi, uno di noi. Orgoglioso della Puglia e di essere pugliese.
Citazione
# sandro 2009-05-12 14:38
Nonostante i capelli bianchi, mi sembra di vedere ancora un ragazzino pieno di entusiasmo e di idee. Io che incomincio a farli e non sono più un ragazzino apprezzo la sua capacità di restare arrabbiato e desideroso di riscatto. Ho comunicato ad una mia amica imprenditrice di Londra la notizia del nostro progetto finanziato e mi ha subito detto: "I wanna do one of this projects!"
E' bello ogni tanto sentire che sono gli amici dall'estero ad essere invidiosi di te quando hai voglia tu di andartene. Grazie.
Citazione
# Annamaria IURINO 2009-05-14 21:36
Caro PRESIDENTE mi emoziono leggendo le sue affermazioni perchè ritrovo esattamente i miei personali pensieri.
C'è peò una grande differenza : lei vede realizzarsi un sogno a lungo inseguito, noi nella nostra comunità gravinese non abbiamo ancora saputo imboccare la via che porterebbe ad un sogno che inizia .
Mi emoziono trovando nel suo scritto parole come arte, cultura, creatività, partecipazione , perchè per crescere insieme anch'io immagino una Gravina creativa in cui arte, cultura, creatività, visibilità, partecipazione, passione per il territorio, ci diano lo slancio perchè la nostra comunità esca da quel lungo retaggio che da troppo tempo soccombe tetro su tutti noi.
Mi spenderò... per spendere le nostre giovani ed infinite energie nell'unico intento di costruire passo dopo passo la Gravina dei nostri sogni.
Grazie Nichi per esserti speso nel ridonarci l'orgoglio di essere puglisei
Citazione
# stefano 2009-05-15 19:04
Penso spesso a come è stato Niki Vendola quando aveva 25 anni..
Se i suoi amici lo stimavano, se lui si immaginava come politico.. o futuro "Gorvenatore delle Puglie"..
Chissà come si sarebbe sentito se qualcuno gli avesse assicurato: "Vai avanti Niki, che un giorno la gente ti darà ragione..!", cosa avrebbe fatto!? quanto avrebbe perso del bello di vivere nell'incertezza , o meglio nell'assenza di dati certi.. nel dover conquistarsi giorno per giorno porzioni di futuro.. l'immaginazione che si costruisce nel quotidiano.
Chissà com'era Vendola da giovane!!??
E noi?
E tra noi?
chi parla.. chi sogna.. chi cerca di reagire.. chi parla di politica.. chi si impegna nella politica..
L'invito è a credere di più in noi stessi e a credere negli altri! A non smettere mai di ASCOLTARE.
Viviamo il mondo che vorremmo!! (come diceva quel simpatico indiano.. ;-)
Paisà.. vogliamoci veramente più bene! E abbracciamoci qualche volta in più!
Citazione
# vito78 2009-05-19 00:46
io ho vinto la borsa di studio bollenti spiriti per la formazione nel 2007. ho fatto un master a torino nella sicurezza sul lavoro e poi ho lavorato per 1 anno e mezzo in emilia.
ora sono tornato a casa, lavoro in basilicata (provincia di matera, quasi al confine, rispetto agli 800 km di distanza dell'emilia).
ecco, volevo dirti grazie, niki.
ho avuto un'opportunità che ha dato una svolta alla mia carriera.
non dimenticherò.
Citazione
# Francesco Ria 2009-05-19 08:12
Era il penultimo giorno di campagna elettorale per le primarie, comizio di Nichi a Martano (LE), scende dal palco e chiedo di intervistarlo per il mio giornale. Dopo il solito, lunghissimo, abbraccio della gente andiamo nella sezione di Rifondazione e lì ci portano un bicchiere di vino, come si faceva una volta nelle sezioni di partito. "Ma come sono i sondaggi?" - chiedo - "ma ci pensa a cosa farà tra due giorni se dovesse essere lei il candidato presidente?". Risposta secca di Nichi: "Prima mi ubriaco e poi mi preoccupo!". Era la risposta umile di un uomo grande.
Da allora ho finito l'università (dove ancora molto la Regione deve ancora fare in materia di diritto allo studio: non basta una nuova legge, servono molti soldi per tutti gli studenti meritevoli e privi di mezzi che ancora non percepiscono una borsa di studio o un alloggio loro dovuti), ho fatto il precario nella ricerca, ho potuto frequentare un master in Piemonte grazie a Ritorno al Futuro, ho lavorato un po' in una grossa multinazionale a Torino e ora sono stato assunto in un'azienda salentina.
Grazie a tutti coloro che hanno preso il nichi-express! Grazie a tutti coloro che hanno creduto in un sogno.
Grazie all'umiltà di Nichi e della squadra di governo. Perchè la storia insegna che gli uomini umili danno vita a capolavori che rimangono nel tempo.
Citazione
# R.D.R. 2009-05-19 16:17
A prescindere dall'orientamen to politico, penso con tutta sincerità che stiate facendo un ottimo lavoro, soprattutto per la svolta orientativa che state dando alla regione. Spero vivamente che la macchina burocratica continui su questa strada, e che il presidente Vendola abbia a disposizione almeno un altro mandato per continuare a formare e plasmare questa nuova Puglia, fatta di giovani idee e permeata di nuovi e possibili orizzonti.
Auguri per tutto.
Citazione
# simmy 2009-05-19 20:44
...Grazie anche da parte mia "Governatore"!! ! Due anni fa ho partecipato al bando dei Bollenti Spiriti e ho potuto frequentare un master sull'infanzia. Anche grazie a quel master è da due anni che lavoro nei progetti Sezione Primavera (a proposito che fine faranno?). Si certo è precariato, precariato puro, (tra 10 giorni finisce il mio contratto), ma sono fiduciosa, lavoro in Puglia, ogni anno in paesini diversi della bellissima e incantevole Provincia di Lecce, ho la possibilità di fare quello che mi piace fare, qui, proprio dove vorrei essere. Certo ancora mi sento un pò sottopagata, sottostimata, ma "ci sono". Sono qui a far crescere nel mio piccolo il mio paese, i miei bambini, i miei valori.
In bocca al lupo a tutti e grazie ancora.
Citazione
# chiara 2009-05-19 21:38
Qualche mese prima della pubblicazione del bando uscì un articolo sulla gazzetta che preannunciava Principi Attivi. io ero ancora in Toscana dove ho studiato e poi lavorato. Un mio amico mi inviò l'articolo.SUbi to dissi: è quello che voglio. all'idea di un rinnovo contrattuale, ricordo, che girai sotto sopra tutta la mia casa di post-studentess a: dovevo tornare in Puglia, ma non potevo sputare nel piatto dove mangiavo. una sofferenza silenziosa esplosa solo in quell'attimo di ira. Per fortuna (o purtroppo) le stabilizzazioni nella PA non mi toccarono. ho chiuso bagagli e bagaglini e ho preso il treno. non per emigrare ma per tornare. nei mesi in attesa del fatidico responso mi sono arrangiata ricominciando da capo e poi...il regalo di natale. siamo in graduatoria ;-)!!!!! inizia una nuova vita, in Puglia. perchè è qui che dobbiamo spenderci al meglio, quel meglio che diamo quando andiamo al nord e che poi scompare, molto spesso, quando viviamo nella nostra terra. Mi rimase impresso un documentario: Milano, seconda città della Puglia. Perchè dare il massimo e pretendere il minimo quando emigriamo e pretendere il massimo e dare il minimo quando stiamo in Puglia? COn principi attivi qualcosa è cambiato. ci siamo arrotolati le maniche, abbiamo fatto palestra di vita ( e sfido chiunque a descrivere la propria faccia al momento della firma dal notaio, o davanti al direttore di banca)abbiamo dato linfa vitale a questa regione che ha preso un treno importante: non per emigrare ma per crescere.
Citazione
# Giusy Pinto 2009-05-20 18:30
Gentile Presidente,

chi le scrive è uno degli sfortunati giovani pugliesi che non è riuscito a beneficiare dei fondi del progetto "Ritorno al Futuro", perchè la Regione Puglia ha giustamente deciso di variare i parametri di valutazione in merito agli enti eroganti.
Lo scorso settembre mi sono trovata ad affrontare una scelta importante per il mio futuro professionale: quella di individuare un buon master che potesse ampliare le mie competenze, nonchè dare un tono al mio Cv, in modo tale da agevolare la così ardua ricerca di un lavoro. Dopo un'attenta analisi dell'offerta, la mia scelta si è fermata sui master proposti dall'Istituto di Studi Bancari di Lucca, leader italiano nella formazione bancaria, operante nel settore da oltre 25 anni, che sfortunatamente è dedito alla formazione post-lauream da soli 5 anni.
Il fattore decisivo che mi ha convinto a partecipare a tale master, è stata la possibilità che lo stesso fosse finanziabile dal progetto "Ritorno al Futuro". Secondo la prima tranche dell' Avviso n.4/2008 (scaduto a maggio 2008), tale Istituto ha conseguito una valutazione pari a 11/12.
In caso contrario, non avrei mai chiesto alla mia famiglia di investire una così onerosa somma (€ 9.000, senza considerare gli oneri accessori relativi a vitto e alloggio) se pur per una più che nobile causa.

L'altro aspetto paradossale è che più del 50% dei miei colleghi di master ha beneficiato del contributo offerto dalla Regione, in quanto vincitori della precedente tranche del bando. Per cui penso sia in grado di comprendere la mia amarezza, e il mio stato d'animo: mi sento di esser stata truffata dalla stessa Regione. Capisco il motivo per cui siete stati costretti a rivedere le condizioni del bando, ma nel farlo non avete considerato gli effetti che tale scelta avrebbe potuto avere su soggetti come la sottoscritta e la propria famiglia. Ancora una volta si ravvisa una poco oculata gestione dei fondi pubblici: il nostro Paese è tristemente noto per le truffe ed i raggiri a danno dei contributi erogati dalle pubbliche amministrazioni , per cui si dovrebbero imporre controlli preventivi e non aspettare di essere derubati per poi cercare di rimediare.

Ho anche provveduto a chiedere il parere di alcuni avvocati, i quali hanno ritenuto che il caso presenta tutti gli estermi per intraprendere una causa legale contro la Regione.

In attesa di un Suo riscontro, le porgo cordiali saluti.

Giusy Pinto

Ps.
La scorsa settimana ho inviato la stessa mail all'assessore Barbieri..Ad oggi nessuna risposta!
Citazione
# Formart 2009-05-20 20:13
Grazie a te nichi (voglio darti volutamente del tu perchè per me è segno di maggior rispetto) e a tutti voi dello staff perchè per la prima volta in 32 anni ho sentito le istituzioni vicine a noi e non come la solita macchina burocratica fredda e poco diponibile, chiusa nelle stanze di qualche palazzo...al di là di ogni credo politico.
Buon lavoro a tutti!
Citazione
# vito ballarino 2009-05-22 13:56
Carissimo staff e carissimo Presidente Nichi Vendola,
fra qulache giorno(Domenica 24 Maggio) lei sarà ad Andria(BA)ed io
con il mio gruppo di amici abbiamo appreso forse due o tre giorni fa',che avremo i finanziamento del nostro progetto di Principi Attivi,grazie ad altri 3.000.000,00 di euro stanziati dal suo governo.
Non sono tre milioni di euro uguali ad altri..non sono simili ad altri finanziamenti o finanziarie..so no una possibilità;la possibilità che un sogno si possa tramutare in realtà.
Sono la dimostrazione che un altra Puglia è possibile.Per noi sono la dimostrazione che un altra Andria è possibile.
Sono la prova tangibile che questa terra non è morta;non è morta con file di manifesti elettorali e promesse;non è morta con intrallazzi sterili e dinamiche nepotiste.Per la prima volta abbiamo assaporato un viaggio...un viaggio in cui non siamo più gli immbili spettatori;un viaggio di cui non sfogliamo più il catalogo..un viaggio che facciamo NOI,in prima persona.Una giostra su cui ,per la prima volta, possiamo salire e non più soltanto guardarla con le sue luci affascinanti e spesso incomprensibili.
Con il mio gruppo avevamo un sogno,
quello di dire alla nostra città: -"ecco,l'unico modo per risollevarci è investire nei giovani,nella cultura,nella creatività.."-; voi ci avete dato i mezzi per realizzare tutto questo.
Ed è magnifico vedere la felicità di alcuni di noi..di questo gruppo informale.Qualc uno,lavoratore a nero,condannato a lavorare full-time per 200 euro al mese..dentro di se noon vedeva il barlume di speranza;aveva dimenticato cosa significasse sognare..
E poi rivedere in lui,la voglia di vivere,di reagire,di credere in questa terra e di dire fiero:-"no,io non fuggirò!non volgio emigrare,ma voglio chiedermi cosa posso fare per la mia terra!".La voglia di tornare a sognare.
Ecco cosa è significato per noi Bollenti Spiriti, e Principi Attivi.
La strada sarà ardua?non sarà facile portare avanti e realizzare ciò che abbiamo sempre sognato?
Bene!questo non ci spaventa, perchè per la prima volta qualcuno ha creduto in noi e ha investito sapendo bene che il bene di questa regione coincide con il voler bene e dare possibilità ai Giovani; e voglio scriverlo con la "G" maiuscola Giovani..contro i falsi moralismi e luoghi comuni.
Quello che stiamo vedendo qui,è la rinascita di una regione,di una terra e dei suoi figli.
Grazie a tutti.
Vito
Citazione
# Carlinserra 2009-05-23 15:00
Sono molto contento per l'approvazione del progetto bollenti spiriti. Un nuovo modo di concepire l'economia che ha dimostrato, che l'esperienza reale di partecipazione attiva ad un movimento di giovani (scusate il mio parlare politico) può portare rivoluzioni di mentalità, rivoluzioni di cambiamento economico. Quando incontrai nichi vendola, gli chiesi perchè non si parlava di problemi sociali del sud su liberazione, e si mettesse in prima pagina chavez, mi rispode che ci voleva chavez a foggia. Caro Nichi Vendola...può darsi di non aver mai avuto uno chavez, ma nei tuoi confronti nutriamo una simpatia inaudita....la possibilità di parlare di diritti, la possibilità di sentirci politici noi stessi. Hasta la victoria. Quando a Genova nel 2001 succedeva quello che è successo...io avevo poco più di 14 anni, altro non potemmo coi compaggni fare su una spiaggia del gargano di pensare forte forte ai nostri amici che erano li. Fu una notte dal mare in tempesta, persi una scheda telefonica, conobbi 2 ragazze, i fulmini erano in tempesta..il giorno dopo era il sole...ma di quei soli che non scaldano, di quelli che rimangono bollenti, di quelli che bruciano. Rimanemmo bruciati e non scaldati da quel sole il 20 Luglio del 2000. Volevamo vedere se i giganti, avessero solo un occhio solo, e quando accecato il gigante ci chiese il nostro nome, non rispondemmo nessuno...ma rispoondemmo ci siamo, per cambiare. Siempre.
Citazione
# Mescalina 2010-03-09 16:10
Carissimo,
da quanto tempo che avrei voluto parlarti.. Ma mi sembri talmente irragiungibile che preferisco seguirti da lontano.. Del resto so anche che una mia parola sarebbe per te come una goccia nel mare d'inverno.. E poi mi fido delle tua grande Testa..! Spero che un giorno prima o poi le nostre strade possano incrociarsi..e aspetto il "caso"..senza determinare gli eventi.. Sappi comunque che chi ti scrive (e "ti segue") è una giovane assistente sociale che è molto impegnata nel sociale.. Ho partecipato a Principi Attivi l'anno scorso e per quanto il mio progetto venne valutato positivamente dalla Commissione, purtoppo non rietrò tra i primi 300. Ma già il fatto che non sia stato cestinato per me ha significato qualcosa considerando che ci avevo lavorato solo due settimane circa.. Attualmente, dopo aver preso due lauree, mi sto prendendo la terza.. E nonostante mi batto continuamente per affermare la mia professione dando contributi innovativi (anche sotto forma di articoli) non riesco a trovare un'occupazione che mi soddisfi in Puglia. Collaboro con un'Associazione Nazionale (di promozione sociale) cercando di aiutare (per come posso) alcune famiglie che hanno minori affetti da distrofia muscolare duchenne e becker.. Anche per gli studi.. fui costretta a lasciare l'uniba per trasferirmi all'università di Bologna.. Sembra proprio che il mio cervello in un modo o nell'altro debba fuggire..
Io credo che sia difficile smantellare il nostro sistema fatto di clientelismo e non solo.. ma ho apprezzato molto il modo in cui in questi ultimi anni sono stati investiti i soldi.. Tu hai scelto i giovani..anche se io non sono rientrata in quei progetti..bene o male sono contenta del fatto che molti giovani oggi possono usufruire delle opportunità che tu hai offerto loro..
Tempo fa ero su Facebook, ti chiesi l'amicizia e nonostante amicizie in comune tu hai ignorato la mia richiesta.. Allora oggi dato che sono passata da queste parti..mi sono detta "quasi quasi lo lascio qui il mio messaggio..fors e prima o poi lo leggerà..!"
Volevo anche dirti che in giro per l'Italia c'è molta gente che lavora nel sociale e con cui mi confronto spesso.. e quando parlo della Puglia mi dicono "Vabbè ma cosa vuoi di più..tu ha Vendola..!Io mi trasferirei in Puglia solo per lui..!!"
Ti auguro di fare il meglio per la nostra Comunità..e di essere sempre più presente nelle reti di livello nazionale affinchè tutti possano conoscerti..!

Un'augurio disinteressato..
Ciao Nichi!!!

Cristina

p.s. Bella intervista al Chiambretti Night!!!
Citazione

Aggiungi commento




Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA