Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

RSVP: Ricreiamo la Silicon Valley in Puglia

31 Gen
Vota questo articolo
(0 Voti)
[video:http://www.youtube.com/watch?v=C-3X_xvai14 640x360]

“RSVP”, recita l’acronimo presente sui pulsanti delle pagine web che mostrano il programma delle centinaia di seminari, lecture, incontri ed eventi di networking organizzati qui nella Bay Area (San Francisco – California). RSVP letteralmente sta per “rispondete, per favore”. Praticamente, è l’interruttore che ti catapulta in un mondo tutt’altro che onirico in cui l’inventore dell’OCR, il fondatore di SourceForge, il signor O’Reilly, o i rocket scientist della NASA ti parlano, vis-à-vis, della loro esperienza. Ti danno consigli, ti presentano ad altri volti noti del mondo della tecnologia, ascoltano le tue domande e ti danno risposte. Credo di aver cliccato su quei pulsanti più di 30 volte, negli ultimi 20 giorni. Così tante che RSVP ormai è come una di quelle parole che più le ripeti e più diventano un non-sense: prima si sciolgono in un suono, poi perdono il loro significato iniziale e infine assumono nuove interpretazioni, più  familiari.

E allora, da un po’ RSVP mi suona come un commitment: “Ricreiamo la Silicon Valley in Puglia”. E mi sembra una chiamata alle arti e all’ARTI: all’ingegno dei giovani e al supporto delle istituzioni coordinate da una visione politica. Da qualche anno, in Puglia sta cambiando qualcosa: stanno comparendo “pulsanti RSVP”, sotto tante forme (Bollenti Spiriti, Principi Attivi, …). A noi basta rispondere. Ecco perchè sono qui: perchè ho “risposto a un RSVP”.

Mi presento in 5 frasi:

1.       Nicholas Caporusso, 30 anni a fine marzo;
2.       laureato in informatica a Bari, dottorando in ingegneria informatica presso l’IMT di Lucca;
3.       vincitore del bando Principi Attivi 2008 della Regione Puglia, che ringrazio infinitamente;
4.       vicepresidente di QIRIS.org;
5.       vincitore del bando Fulbright BEST 2010-2011 con una borsa finanziata dalla Regione Toscana, che ringrazio infinitamente.

In una sola frase: il vostro infiltrato in Silicon Valley. Mi spiego meglio: ho deciso di iniziare una specie di diario (scostante) della mia esperienza in California perché penso che  possa essere d’aiuto a molti. Ma soprattutto, affinchè sia uno stimolo per quanti, come me, hanno voglia di mettersi in gioco, seriamente. Credo che mi siano state date tante opportunità e mi fa piacere condividerle con quanti vogliano approfittarne, genuinamente.

Inizio col segnalare http://www.bestprogram.it, il sito del programma Fulbright BEST (che sta per Business Exchange and Student Training). Si tratta di un intervento attivo dal 2007 che ha lo scopo di valorizzare l’imprenditorialità giovanile tramite un percorso di formazione e scambio culturale tra l’Italia e gli Stati Uniti. La commissione Fulbright bandisce ogni anno il concorso, aperto a giovani laureati, dottorandi o ricercatori che abbiano i requisiti per realizzare un progetto imprenditoriale concreto e promettente nei campi dell’ICT, Biotech, Tools and Machinery, Energy and Green Technology. A coloro che superano la selezione viene data la possibilità di partecipare a un programma intensivo (di 6 mesi) che include il Course in Technology Entrepreneurship (3 mesi) presso la Santa Clara University e un periodo di internship (3 mesi) in un’azienda della Silicon Valley, per “imparare facendo”. L’obiettivo del programma è dare ai partecipanti gli strumenti (nozioni di business, finanza, marketing e management) per realizzare la propria start-up con cognizione di causa. Ma il valore aggiunto è dato dalla permanenza negli Stati Uniti, e in particolare, nella Bay Area: noi BESTers siamo esposti a una serie di stimoli che ci giungono a un ritmo incessante, all’entropia creativa che si respira nella Silicon Valley e che si percepisce sin dal primo giorno, e alle persone che, come in nessun altro luogo, sono aperte alla condivisione delle idee. È un’esperienza unica che mi propongo di raccontare suggerendo un’opportunità ogni qualvolta ne avrò la possibilità. RSVP.

Letto 1990 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Gennaio 2011 18:33

Progetto collegato

tutte le news