Stampa questa pagina

RELAZIONE FINALE

21 Set
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il nostro progetto “Turismo a portata di mano” è stato finanziato dalla Regione Puglia, a seguito della domanda di partecipazione al Concorso “Principi Attivi”. Promotori dell’iniziativa e poi fondatori dell’Associazione “Turismo & Sviluppo” sono:

ð    Dario Previtero – Presidente dell’Associazione

ð    Tricarico Giorgio – Vice Presidente

ð    Tricarico Maria Grazia – Segretario

ð    Bruno Manuela – Consigliere

ð    Carlino Daniele – Consigliere

ð    Mangiullo Addolorata – Consigliere

ð    Rizzo Emanuela – Consigliere

Il Progetto ha come finalità principale favorire la fruibilità del territorio a vantaggio dei turisti diversamente abili con handicap di natura motoria e visiva, cercando di facilitare ed agevolare l’uso delle strutture pubbliche e private e dei relativi servizi di natura prettamente turistica e non solo. L’ideazione di strumenti semplici ma nello stesso tempo con una forte efficacia dal punto di vista dei risultati ottenuti, ha costituito il cuore dell’iniziativa ed il punto di partenza per l’ideazione di un servizio innovativo nelle sue finalità e negli obbiettivi.

 

Dopo la costituzione dell’Associazione avvenuta giorno 11 marzo 2009 con atto firmato innanzi al Notaio dott. Rosario Pallata, abbiamo avviato le attività per la realizzazione del nostro Pprogetto. Il Gruppo dei promotori e fondatori dell’Associazione ha partecipato attivamente alla realizzazione di ogni attività, le competenze di ognuno sono state messe a disposizione dell’Associazione riuscendo a concretizzare in economia, cioè senza ricorrere a professionalità esterne, circa il 90% del progetto. Ciò è stato possibile grazie ad un impegno concreto e costante di tutto il gruppo dall’inizio alla fine del progetto, superando ogni difficoltà incontrata durante il percorso.

Di seguito sintetizziamo il nostro percorso progettuale descrivendo le principali fasi che lo hanno caratterizzato.

 

Innanzitutto è stato necessario organizzare le attività, essere in sette e tutti con conoscenze diverse e complementari aveva i suoi vantaggi (lo sapevamo già dalla presentazione del progetto) ma si rischiava di fare confusione e sovrapporci nelle attività. Abbiamo deciso quindi di suddividere le attività in base alle nostre competenze specifiche, formalizzando gli incarichi e specificando le attività di ognuno.

Relazione con il territorio

 

Nel nostro progetto un ruolo importante era riservato ai Partner pubblici, nello specifico il Comune di Ugento ed il Comune di Alliste, considerato che il Progetto ha come suo obiettivo di base il coinvolgimento e la conoscenza del territorio.

Il nostro primo impegno è stato quindi nel relazionarci con i Sindaci e con gli Assessori con deleghe al Turismo e alle Politiche sociali. E’ stato nostro preciso obiettivo far comprendere l’importanza del nostro Progetto ed il valore dei risultati che intendevamo raggiungere, al fine di ottenere il loro sostegno e collaborazione. Tale confronto si è comunque ripetuto nel corso della realizzazione del progetto sino alla sua conclusione, riscontrando un certo interesse per la nuova iniziativa ed in particolare per gli aspetti affrontanti.

La nostra interazione con il territorio ha da ultimo coinvolto diverse Associazioni già operanti nel settore della disabilità e le Scuole, su quest’ultimo fronte, purtroppo, non abbiamo ottenuto i risultati sperati per i motivi che meglio chiariremo in seguito.

 

Redazione della Guida Turistica

 

Il cuore del nostro Progetto è stato sicuramente la realizzazione della Guida Turistica, sintesi e “materializzazione” degli obiettivi e dei risultati perseguiti, nonché punto di convergenza di gran parte delle attività svolte.

La nostra Guida ha come finalità non solo la descrizione del territorio, ma soprattutto mettere in evidenza l’accessibilità dei luoghi e dei servizi pubblici e privati, diventando uno strumento a disposizione del disabile per “vivere” più agevolmente il territorio.

Perseguendo questi obiettivi abbiamo realizzato una Guida in versione “Nero” ed una Guida in versione “Braille”, quest’ultima completa di immagini realizzate con tecnica idonea alla “lettura” tattile per i non vedenti.

Nella realizzazione della nostra Guida abbiamo avuto un validissimo collaboratore nella F.A.L. VISION EDITORE S.N.C. di Bari altro vincitore del Bando Principi Attivi, che ci ha consentito di realizzare la Guida in Braille con un ottimo risultato redazionale ed editoriale, testato durante il convegno finale grazie alla partecipazione della signora Anna Maria Potì, Vice Presidente dell’Unione Italiana Ciechi di Lecce.

Concorso per le Scuole e Pannelli

 

Il nostro Progetto, con l’obiettivo di sensibilizzare il territorio sulle problematiche legate alla disabilità ed in particolare all’accessibilità dei luoghi pubblici, ha previsto la realizzazione di un Concorso per le scuole dei Comuni di Alliste e Ugento.

Il primo passo compiuto è stato redigere il Bando di Concorso e i relativi allegati, prestando particolare attenzione agli aspetti formali e “legali” al fine di non incorrere in disguidi ed aspetti non regolamentati. Al Bando abbiamo affiancato una Locandina per dare risalto all’iniziativa e cercare di catturare l’attenzione di bambini e ragazzi.

Prima di contattare i Dirigenti scolastici abbiamo chiesto ed ottenuto supporto dalle Amministrazioni Pubbliche, che hanno annunciato e presentato la nostra iniziativa alle loro scuole. Successivamente abbiamo preso contatti diretti con i Dirigenti scolastici, presentando il nostro Bando e le finalità dell’iniziativa.

Purtroppo i risultati non hanno coinciso con le nostre aspettative, visto che sia ad Alliste che ad Ugento i Dirigenti, alla scadenza del bando, ci hanno comunicato che pur avendo informato il Consiglio dei rispettivi Istituti, nessuna delle classi interessate ha potuto aderire al Concorso a causa di impegni scolastici concomitanti e precedentemente assunti. In sostanza non abbiamo avuto il piacere di avere partecipanti al nostro Concorso.

Altro strumento previsto dal nostro Progetto sono i Pannelli con immagini in rilievo. Per la loro realizzazione ancora una volta ha giocato un ruolo importante il nostro “consulente” tecnico F.A.L. VISION EDITORE S.N.C. consentendoci di ottenere un ottimo risultato.

I Pannelli realizzati comprendono:

ü     un’immagine plastificata con contorni in rilievo che riproducono molto fedelmente le caratteristiche salienti della stessa immagine,

ü     una descrizione in italiano, inglese e braille del sito di interesse turistico riprodotto.

La stessa funzionalità dei Pannelli è riscontrabile inoltre nelle “immagini” inserite nella Guida in Braille e riprodotte con tecnica idonea ad essere “letta” dai non vedenti, una soluzione suggerita dalla F.A.L. VISION EDITORE S.N.C., ed accolta dal gruppo con un lieve scetticismo, ma solo sino a quando non abbiamo avuto modo di riscontrarne l’efficacia avendo fra le mani una delle immagini riprodotte. A questo punto abbiamo scelto di realizzare dei pannelli ed inserire più immagini nella Giuda.

 

Sito internet

 

Il sito internet dell’Associazione è www.turismoesviluppo.it ed è stato ideato e realizzato tenendo conto dei requisiti di accessibilità.

Sono stati inseriti i contenuti della Giuda sia in versione testo che in versione sonora, quest’ultima rappresenta un ulteriore fattore a favore del raggiungimento del nostro obiettivo di facilitare la conoscenza del territorio alle persone disabili e ai non vedenti in particolare.

L’uso dello strumento informatico e multimediale rappresenta un importante “veicolo” di diffusione e divulgazione sia dell’attività della nostra Associazione sia dei servizi che abbiamo concretizzato e che intendiamo sviluppare ulteriormente, per questo abbiamo cercato di strutturare un sito che sia prima di tutto funzionale ed il più possibile attinente alle finalità del progetto, riducendo al minimo la parte grafica a vantaggio dell’accessibilità e della fruibilità da parte delle persone con difficoltà fisiche e visive.

 

Convegno conclusivo

 

Tutto il lavoro di preparazione, redazione, realizzazione, contatti e scambi di e-mail e materiali, ha avuto il suo culmine nel convegno conclusivo, che si è svolto giorno 7 luglio u.s. presso la Sala della Biblioteca Comunale di Alliste.

In preparazione del Convegno abbiamo provveduto a redigere e divulgare un Comunicato Stampa che è stato prontamente recepito e pubblicato dai vari siti internet di carattere propriamente informativo o specializzati in tematiche legate alla disabilità ed al settore turistico, nonché ad invitare Associazioni locali impegnate socialmente e da sempre a contatto con le problematiche del portatore di handicap.

Contrariamente alle nostre aspettative, sempre un po’ pessimistiche, abbiamo riscontrato interesse e partecipazione all’iniziativa. In particolare con nostra grande soddisfazione sono intervenuti gli Assessori del Comune di Alliste sig. Mauro Costantini, sig. Amleto Petracca e sig. Donatuccio Scanderebec e la sig.ra Anna Maria Potì, Vice Presidente dell’Unione Italiana Ciechi di Lecce.

In particolare grazie alla signora Potì abbiamo avuto modo di verificare la bontà del nostro lavoro, visto che con grande disponibilità ha voluto prendere fra le mani la nostra Guida turistica, sfiorare le immagini contenute nelle pagine, toccare le fotografie in rilievo dei pannelli, esprimendo il suo plauso ed apprezzamento per l’iniziativa e per il materiale prodotto.

 

L’intenzione è stata quella di dare avvio ad un nuovo servizio focalizzato sulle esigenze e le necessità della persona disabile, proponendogli di vivere il mondo che ci circonda ed in particolare di conoscere ed apprezzare le bellezze della nostra terra.

La Guida, le immagini in rilievo e la riproduzione in braille e sonora dei testi hanno come obiettivo facilitare ed agevolare la conoscenza delle risorse del territorio e dei servizi offerti con caratteristiche di accessibilità.

L’innovazione dell’iniziativa ha riguardato non solo gli strumenti realizzati ma soprattutto il voler proporre, in un territorio con forti potenzialità turistiche, un nuovo modo di intendere il turismo, non più solo come opportunità di svago per masse omogenee di visitatori, ma come risorsa di arricchimento e coinvolgimento anche per persone con disabilità motorie e visive e quindi con esigenze specifiche da soddisfare.

 

L’opportunità che la Regione Puglia ci ha proposto e concesso attraverso il Bando Principi attivi ha costituito un’importante occasione di arricchimento personale e di gruppo.

Il primo effetto dell’esperienza vissuta deriva dall’aver acquisito la capacità reale di lavorare in gruppo, ma soprattutto di coordinare le attività dei singoli con le esigenze del gruppo e soprattutto del progetto. Le difficoltà incontrate durante la realizzazione del progetto ci hanno in alcune occasioni messo alla prova tanto da arrivare a pensare che non saremmo riusciti a raggiungere l’obiettivo, ma poi la voglia di dimostrare di essere capaci e soprattutto di non tradire le aspettative di chi, immeritatamente, ci aveva dato credito, ci ha spronato ad andare avanti e a giungere al termine dell’iniziativa.

Altro aspetto per noi importante è stato la possibilità di entrare in contatto diretto con la Pubblica Amministrazione e con il territorio, che si è tradotta in una collaborazione reale ed attiva con Sindaci, Assessori, Responsabili dei Settori maggiormente interessati e coinvolti nella risoluzione delle problematiche legate alla disabilità.

Tutto questo ci ha portato a concretizzare un vero e nuovo servizio che sino a poco più di un anno fa era solo nelle nostre idee e nei nostri progetti, mentre oggi, diventato realtà, siamo pronti a ripetere e sviluppare nel “tempo” e nello “spazio”.

E’ nostra intenzione infatti proporre la stessa iniziativa ad altre Amministrazioni, portando come esempio e “buona pratica” ciò che abbiamo realizzato per i Comuni di Alliste e di Ugento; entrare in contatto con altre Associazioni, facenti parte dei vincitori di Principi Attivi, che hanno realizzato iniziative sulle nostre stesse tematiche sviluppando servizi complementari ed affini al nostro; sviluppare ulteriormente il nostro servizio, affrontando, attraverso gli stessi strumenti (scrittura braille, immagini in rilievo, testi in sonoro), altre problematiche e proponendo ad esempio: i menù braille per i ristoranti, l’inserimento di indicazioni in sonoro nei siti di alberghi e strutture ricettive in genere, la realizzazione di una banca dati sempre aggiornata di strutture con i requisiti di accessibilità, ed altro ancora.

Ovviamente sono idee che speriamo e puntiamo a realizzare, forti della possibilità di poterci proporre come Associazione già esistente, che ha già maturato delle esperienze concrete e realizzato un progetto ormai noto sul territorio.

Insomma adesso siamo consapevoli del fatto che le nostre idee possono diventare realtà e soprattutto che possiamo essere veramente utili con un servizio vero, “ritagliato” e realizzato su misura delle esigenze di chi, pur vivendo mille difficoltà può, con un piccolo aiuto e tanta considerazione in più, migliorare moltissimo le sue condizioni di vita.

Letto 1283 volte