Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Relazione finale del progetto RETI DI CARTA. Quando si passa dal dire al fare

10 Ago
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

A conclusione del progetto "Reti di carta: rete archivistica e bibliotecaria cittadina" tiriamo le somme del nostro lavoro. Motus ha operato in varie direzioni.

 

 

Innanzi tutto è stato effettuato il censimento completo degli archivi storici e delle biblioteche pubbliche di Santeramo. Il censimento ha permesso di raccogliere i dati relativi agli archivi e alle biblioteche del Comune, della Casa di Riposo "Simone Calabrese", dei due Circoli didattici, delle due scuole medie e dell'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore.

 

Durante il censimento sono stati individuati gli archivi più interessanti per contenuto, consistenza cronologica e incisività dell'Istituto nella storia e nella vita del territorio. Su questi archivi è ricaduta la scelta di approfondire il lavoro, procedendo al riordinamento dell'archivio e all'inventariazione delle carte. Tra i più rilevanti l'interessante archivio storico della scuola media statale "Francesco Netti" e della Scuola di Avviamento Professionale, conservato alla scuola "Netti", per il quale si è proceduto con il riordinamento e lo scarto della documentazione archivistica. Il passo successivo sarà l'elaborazione di un elenco di consistenza e di una guida all'archivio.

 

Per le biblioteche, in seguito al censimento è stato svolto un lavoro di ricognizione inventariale, riordino, catalogazione informatizzata e immissione del catalogo nel sito internet www.retidicarta.it del patrimonio librario di uno dei partner di progetto: il I Circolo didattico "Hero Paradiso". Questa biblioteca è stata ritenuta di alto valore storico e culturale in quanto prima biblioteca pubblica di Santeramo risalente alla fine dell' Ottocento. Per questo lavoro la catalogazione, effettuata attraverso l'utilizzo del software specifico per biblioteche scolastiche, Winiride, è avvenuta nel pieno rispetto delle norme e degli standard previsti nell'ambito del Sistema Biblitecario Nazionale per il libro moderno.

 

Tutti i dati (schede di censimento, inventari archivistici, elenchi di consistenza e catalogo della biblioteca del I Circolo) sono confluiti sul portale www.retidicarta.it. Il sito ha come obiettivi quello di permettere una prima conoscenza del patrimonio archivistico e bibliotecario e quello di mettere in rete tutte le produzioni culturali sedimentate nel tempo nella città. Il sito rispetta tutti gli standard di accessibilità e usabilità ed è strutturato in diverse sezioni. Le più significative sono: progetto, archivi, biblioteche, attività didattiche e memorie.

 

Abbiamo ritenuto importante permettere l'accesso al pubblico e la consultazione dell'archivio storico del 1° Circolo didattico "Hero Paradiso", già riordinato e inventariato, che contiene documentazione risalente al 1880. Assicuriamo l'apertura dell'archivio ogni sabato per consentire a studiosi, laureandi, scolaresche e cittadini curiosi, di svolgere ricerche in questo interessante archivio. È stato necessario stilare un regolamento e approntare tutta la modulistica per una corretta consultazione del patrimonio archivistico.

 

Il progetto "Reti di carta" ha previsto anche la realizzazione di percorsi didattici per le scuole di ogni ordine e grado. Abbiamo partecipato come esperti in due progetti di ricerca realizzati dal 2° Circolo didattico e dalla scuola media statale "San Giovanni Bosco" di Santeramo. Nel primo progetto abbiamo guidato 3 classi di terza elementare nella ricerca storica presso l'archivio storico comunale e del 1° Circolo didattico per la ricostruzione della storia dell'edificio scolastico "Balilla" che i bambini stessi frequentano. Attraverso un originale e stimolante laboratorio di didattica della storia negli archivi, i bambini hanno indagato sulla costruzione dell'edificio, sul suo impiego nel tempo, sulla vita scolastica dal 1932 al 1960 e hanno realizzato un ipertesto che è stato presentato pubblicamente.  http://www.santeramo.it/index.php?id=8&cat=&pag=1&idser=97  (intervento di Motus 66' e 20'')

 

I ragazzi di due seconde della scuola media "San Giovanni Bosco" hanno svolto una ricerca al fine di scoprire, valorizzare e promuovere la conoscenza del santuario di Sant'Angelo in Santeramo, antichissima chiesa rupestre nell'area del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Motus li ha guidati nella comprensione storica, architettonica e iconografica di questo bene culturale del territorio e li ha accompagnati nella realizzazione di una presentazione pubblica sul santuario, nello studio e riproduzione di alcuni affreschi presenti in grotta e di alcuni manufatti votivi dell'età altomedievale. http://www.smsbosco.it/NOTIZIE.htm

 

Il recupero degli archivi e delle biblioteche è stato la premessa che ha reso possibile anche la ricerca storica. Si è infatti condotta una ricerca sul tema delle emigrazioni a Santeramo dal titolo "Nati con la valigia. Storie di emigrazione". Lo studio dei documenti conservati nell'archivio storico del I Circolo Didattico "Hero Paradiso" di Santeramo ha messo in luce i movimenti migratori in atto sul territorio dalla fine del XIX secolo e per tutto il XX secolo, portando così a una maggiore comprensione della nostra storia. Tale studio è stato presentato all'interno della manifestazione "L'emigrazione pugliese: fonti e testimonianze" organizzato dalla Soprintendenza Archivistica per la Puglia nell'ambito della XII Settimana della Cultura.

 

Motus si è fatta promotrice della XII Settimana della Cultura a Santeramo insieme al Comitato cittadino Carlo Guadagni, organizzando la presentazione dei Quaderni Santermani, bollettino di cultura e storia del territorio murgiano e dei risultati dei lavori e delle ricerche svolte all'interno del progetto "Reti di carta".

 

In collaborazione con tutti i progetti santermani vincitori del bando 2009, la società Motus ha organizzato l'evento I giovani fanno imprese. Presentazione dei progetti vincitori "Principi Attivi" patrocinata dal Comune di Santeramo in Colle e con l'intervento dello staff di Bollenti Spiriti.

 

Letto 2828 volte

Progetto collegato

tutte le news