Stampa questa pagina

Un anno di "VENTI di SCAMBIO": le nostre attività

04 Giu
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo aver dedicato il mese di aprile all’allestimento del locale e all’acquisto di beni durevoli e materiali necessari per le nostre attività., abbiamo dedicato tutto il mese di maggio alla promozione dell’associazione attraverso distribuzione di volantini preso le scuole e nei vari luoghi di ritrovo dei giovani, internet (facebook attraverso la creazione del gruppo:venti di scambio), lettere di invito alle varie associazioni locali ed agli amministratori locali.

Nello stesso tempo abbiamo raccolto anche le adesioni per il corso di inglese e per il laboratorio di intercultura.

 Il 31 maggio 2009 abbiamo inaugurato la nostra associazione.

Erano presenti parecchi giovani di Conversano ma anche di alcuni paesi limitrofi, operatori sociali di varie cooperative e associazioni, l’assessore alle politiche giovanili di Conversano Pasquale Sibilia ed anche un paio di giornalisti locali.

 

I primi di giugno sono partiti  il laboratorio di intercultura e un corso di lingua inglese.

Quest’ultimo ha visto la partecipazione di circa 20 ragazzi, interessati all’apprendimento delle basi della lingua inglese vista la sua importanza  nelle tematiche interculturali . Il corso d’inglese ha avuto durata totale di 36.

Il corso è stato gestito da una laureata in lingue, dott.ssa Annalisa D’Aprile.

 La buona riuscita del corso è stata frutto della metodologia usata durante le lezioni. Abbiamo puntato molto sulla conversanzione e su attività che coinvolgessero attivamente i ragazzi, come ad esempio lo scrivere una ricetta tipica il inglese che poi è stata pubblicata sul sito della BBC e che tanto successo ha riscosso. Vedi:

http://www.bbc.co.uk/worldservice/learningenglish/specials/2009/10/091029_recipes_oct3.shtml

 Il corso si è protratto fino ai primi di novembre.

 

A stretto contatto con il laboratorio di lingua , si è svolto anche il primo  laboratorio d intercultura. Sono stati coinvolti circa 15 ragazzi dai 16 ai 25 anni di Conversano e di alcuni paesi limitrofi.

 Vi hanno partecipato anche alcuni ragazzi stranieri ( un ragazzo  somalo ed un ragazzo albanese) i quali hanno dato un grosso contributo alla buona riuscita del laboratorio portando all’intero gruppo le loro esperienze di vita.

Il laboratorio è stato gestito e coordinato da un mediatore interculturale, Roberto Toscano e dalla nostra presidentessa, Anna Emanuela Locaputo.

Il laboratorio ha avuto cadenza settimanale di 3 ore ed è terminato a settembre. Durante i vari incontri si sono trattate varie tematiche legate all’intercultura: si è partiti con il definire cosa si intende per intercultura e poi volta per volta si è entrati sempre più nello specifico esaminando temi quali l’immigrazione, la lotta al razzismo, il confronto e la comprensione fra le varie culture, i diritti umani, l’inclusione sociale…

La metodologia utilizzata durante tutto il laboratorio è stata quella dell’educazione non formale.

Detto metodo è un programma di educazione individuale e sociale destinato a migliorare globalmente le attitudini e le competenze degli individui.

Esso  favorisce l’apprendimento accompagnato da metodi attivi e partecipativi al fine di creare le condizioni per sviluppare in ciascuno dei partecipanti il sapere, saper fare e saper essere, concetti inscindibili e complementari nell’ottica di uno sviluppo personale.

 

Arrivata l’estate nel mese di agosto la nostra associazione si è impegnata nella pulizia delle spiagge, perché oltre alle tematiche sociali, particolare attenzione è stata anche all’ambiente. Insieme a ragazzi di vari paesi abbiamo ripulito alcuni tratti di spiaggia fra Cozze e Polignano rendendo un po’ più vivibile l’intera zona balneare. Questa attività si è ripetuta anche nel mese di settembre.

 

 

Dal 14 al 24 settembre vi è stato lo scambio interculturale “Shadows across the mountains” a Lèon in Spagna.

Allo scambio hanno partecipato 4 ragazzi del laboratorio di intercultura oltre ai 2 formatori del laboratorio.

Il tema dello scambio è stato l’educazione ai diritti umani attraverso il teatro delle ombre.

Vi hanno preso parte 30 ragazzi provenienti da 6 Paesi differenti: Spagna, Italia, Belgio, Polonia, Francia e Romania.

E’ stata un esperienza più che positiva che ha avvicinato ancora di più i ragazzi al concetto di interculturalità ma soprattutto  ha reso i ragazzi, cittadini d’Europa.

 

Ad ottobre abbiamo iniziato una volta a settimana un cineforum in lingua (sottotitolato in italiano).  La scelta è caduta su film prevalentemente in lingua inglese ma non sono mancati film in spagnolo, francese e  anche in arabo!

La visione dei film è stata sempre seguita da dibattiti sul tema in questione.

Gli appuntamenti col “cinema in lingua madre” si sono protratti fino a dicembre ed hanno avuto una buona affluenza.

 

A metà novembre infine abbiamo cominciato il secondo laboratorio interculturale in previsione dei prossimi scambi interculturali. Il laboratorio ha coinvolto altri 15 ragazzi del nostro territorio di cui 2 stranieri , un ragazzo dell’Afghanistan e una ragazza della Bielorussia.

Nello stesso periodo è partito il secondo corso di inglese, che questa volta ha avuto durata di 62 ore e che ha coinvolto altri 15 ragazzi.

I due corsi sono terminati i primi di maggio.

 

In questi 12 mesi di attività abbiamo anche puntato molto sulla costruzione di una rete a livello locale.

Ecco le nostre attività svolte insieme ad altre associazioni:

 

- “UN ORTO SINERGICO” l’arte di coltivare lasciando fare alla terra, Conversano 18 - 19 luglio 2009 c/o “Masseria dei monelli”

 Workshop realizzato insieme a:

- cooperatia “Radici-Emirandira”

-  “Masseria dei Monelli” .

 

- “ESSERE SCOUT PER ESSERE CITTADINI”, vivere la comunità per educarsi alla partecipazione, Conversano 13 novembre 2009 c/o centro pastorale della parrocchia “Maria SS. del Carmine”

Workshop – laboratori sull’esperienza della partecipazione attiva tenuti da:

Associazione “Con Loro”

Associazione “Venti di scambio”

Cooperativa “Radici-Emirandira”

“Masseria dei monelli”

 

Presentazione del volume “GEOPOLITICA DELL’ACQUA” , Conversano 21 novembre 2009 c/o castello di Conversano. Attività  che ha visto il patrocinio del Comune di Conversano, è stata realizzata insieme a:

Cooperativa ” Radici-Emirandira”

Cooperativa sociale”In Puglia?”

Masseria dei monelli

Associazione “Polyxena”

 

 

Insieme a queste associazioni abbiamo anche avviato la Petizione Popolare della Campagna nazionale contro la privatizzazione dell’acqua “Salva l’acqua” che poi si è trasformato in Comitato acqua bene comune. Questa attività è ancora attiva. Tutte le domeniche e i giorni festivi fino al 10 luglio saremo presenti in vari luoghi di Conversano per la raccolta firme a favore della realizzazione del referendum contro la privatizzazione dell’acqua.

Queste attività hanno visto coinvolte tutti noi membri dell’associazione e parecchi ragazzi che durante questo periodo hanno frequentato la nostra associazione. 

 

Letto 1888 volte