Stampa questa pagina

La Mappa del Gusto e nuovi incontri

14 Feb
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il viaggio per Otrevie continua e si arricchisce di nuovi spunti e contenuti. Stiamo continuando con la realizzazione delle schede del territorio e con la raccolta del materiale fotografico necessario. Stiamo monitorando con attenzione tutte le attività e le energie che ruotano attorno ai Parchi Pugliesi e in quest'ottica abbiamo seguito con molto interesse l'edizione di Mediterre che si è svolta a Bari dal 27 al 30 gennaio scorso. Inutile dire che l'esperienza del Bollenti Spiriti Camp ci ha dato nuova energia ed ha ridefinito i contorni di un nuovo immaginario, partecipato e soprattutto attivo.

In questi giorni, quando il tempo lo permette, lasciamo il lavoro di ricerca e visitiamo strutture ricettive della zona per fare due chiacchiere con i responsabili. Oggi è stata la volta di un B&B a Merine vicino Lecce. I due ragazzi che portano avanti la struttura sono impegnati da anni in progetti di volontariato in Etiopia ed infatti le due stanze che mettono a disposizione prendono il nome da due loro piccoli amici Africani. La cosa che sicuramente ci ha colpito di più, a parte la genuinità e la cortesia , è il fatto che parte degli introiti dell'attività vengono utilizzati per sostenere attività di volontariato in Africa. Abbiamo deciso di regalare per un anno lo spazio pubblicitario nella Home del nostro portale a questa struttura anche perché, oltre a soddisfare a pieno i criteri che ci siamo prefissati per l'individuazione di strutture da inserire nel portale, rappresenta un ottimo esempio di genuina accoglienza, oltre che di solidarietà.

Oltre a questo, abbiamo iniziato una serie di interviste che confluiranno nella sezione enogastronomica volte a valorizzare la memoria del cibo. Ci sembrava infatti riduttivo intraprendere un discorso sull'ecoturismo senza trattare a dovere una delle attrattive maggiori del nostro territorio. Abbiamo deciso di farlo realizzando una mappa del gusto per collocarvi tutte quelle realtà produttive che fanno cultura attraverso il cibo e trasmettono saperi e sapori attraverso i loro prodotti. Nella mappa saranno presenti gli artigiani del gusto ma anche quelle piccole realtà che praticano la filiera corta tramite la vendita diretta dei loro prodotti. Pensiamo possa essere questo un ottimo strumento sia per i turisti ma anche e soprattutto per i residenti. Le interviste di cui si parlava prima saranno testimonianze filmate di una memoria del cibo locale che significa prima di tutto rispetto del territorio e delle sue caratteristiche. I protagonisti saranno contadini, artigiani del gusto, e tutti quegli attori che conservano una conoscenza talmente grande da non poter essere racchiusa nella semplice parola “tipico”.

Questo è quanto, per adesso.

Per chi ci sarà, ci vediamo domani all'incontro dei Principi Turistici a Bari.

A presto.

Letto 1914 volte Ultima modifica il Lunedì, 15 Febbraio 2010 11:43