Stampa questa pagina

Young Energies Against Discrimination-Searching for Italian group!

04 Feb
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

 01-07 Marzo 2010 - Lecce (Novoli)

 

L’associazione Work in Progress si pone come obiettivo quello di rafforzare l'educazione interculturale, che comprende i temi dell’ inclusione, della partecipazione e l’imparare a vivere insieme come mezzo per affrontare, nel migliore dei modi, le sfide poste dal multiculturalismo.
Si tratta di un momento cruciale per essere attivi nella lotta contro la discriminazione in generale e contro il razzismo e la xenofobia in particolre. L'Europa ha visto un aumento nella diffusione di xenofobia ed è importante approfondire tale argomento oggi come mai prima.

Il progetto pone l’accento sulla diversità come aspetto fondamentale di tutte le società che hanno a che fare con le differenze tra le persone e tra i gruppi. L'esistenza di molteplici identità, di valori, di culture e di fedi in una società sfida gli individui e i gruppi a coltivare la reciproca comprensione, al fine di avviare l'interazione e l'esperienza cooperativa di arricchimento culturale. Senza la comprensione reciproca, le differenze possono generare conflitti che, se gestite con la violenza, portano a violazioni dei diritti umani fondamentali.
Le attività previste approfondiranno diversi tipi di discriminazione sensibilizzando i partecipanti e soprattutto coinvolgendoli nella preparazione delle attività e nella ricerca del materiale dvd, film,giornali. I patecipanti potranno esprimere se stessi e il loro punto di vista attraverso l’arte del teatro e l’immediatezza espressiva del cortometraggio.
L’incontro avrà una durata di nove giorni (giorni di viaggio inclusi) e vedrà la partecipazione di altre quattro associazioni provenienti dall’ Estonia, dalla Francia, dalla Polonia, dalla Spagna per un totale di 25 partecipanti.
Per candidarsi e far parte del gruppo italiano per Young Energies Against Discrimination contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 2115 volte Ultima modifica il Sabato, 06 Febbraio 2010 01:51