Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

RELAZIONE META’ PERCORSO “TRACCIABILITA’, CERTIFICAZIONE E TUTELA DELLA QUALITA’”

13 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Il presente progetto riguarda in particolare la tracciabilità/rintracciabilità aziendale della filiera vitivinicola salentina dalla coltivazione alla vendemmia fino all’imbottigliamento e punta ad avere un impatto innovativo in un settore caratterizzato dall’assenza di una visione strategica e di una politica di indirizzo. In particolare durante i primi 6 mesi di attività, è stato possibile realizzare i seguenti obiettivi:

1) Analisi della diffusione del sistema tracciabilità/rintracciabilità nella filiera vitivinicola salentina;

2) Studio della organizzazione strutturale dell’Azienda Vinicola Palamà;

3) Impostazione di un modello informatizzato su cui realizzare il sistema di tracciabilità/rintracciabilità.
 


1) Analisi della diffusione del sistema tracciabilità/rintracciabilità nella filiera vitivinicola salentina.
L’analisi della struttura della filiera vitivinicola salentina ha messo in evidenza che nella maggior parte delle aziende locali, a partire dalle aziende partner, non è ancora diffuso un sistema informatizzato di tracciabilità e rintracciabilità della coltivazione, se non il classico "quaderno di campagna". In realtà, nelle varie aziende, i vitivinicoltori già adottano per obbligo di legge un sistema essenziale di tracciabilità dei loro prodotti su supporto cartaceo (registri di vinificazione e commercializzazione). Durante i colloqui con vari interlocutori di diverse aziende vitivinicole salentine, si è cercato di mettere in evidenza che la risoluzione principale del problema è nell’apertura alla tecnologia e all’informatica che consentono di acquisire e archiviare i numerosi dati facilmente, di elaborarli con rapidità e precisione e di renderli fruibili. La tecnologia informatica, oltre che poter essere un sistema semplificato sostitutivo o integrativo dei registri cartacei, risulta estremamente interessante, poiché la gestione telematica delle movimentazioni e dei processi che avvengono lungo la filiera permette di rintracciare a distanza, con una semplice connessione internet, tutto il percorso produttivo di un vino.
 
2) Studio dell’organizzazione strutturale dell’Azienda Vinicola Palamà
Alla luce della complessità del panorama esplorato, abbiamo deciso di analizzare l’organizzazione strutturale dell’Azienda Vinicola Palamà, sulla base della quale poter impostare il modello pilota di tracciabilità/rintracciabilità, affinché sia mutuabile in tutte le aziende. In questa fase, la grande disponibilità del titolare dell’azienda ci ha consentito di raccogliere tutte le informazioni che consentiranno la realizzazione del Sistema Documentale (informazioni relative ai processi produttivi, ai flussi di materiali in ingresso, interni all'azienda e in uscita, alla disposizione dei locali, ect…). Dopo un’attenta analisi dei numerosi dati raccolti (acquisto e stoccaggio materie prime, calendario concimazioni e trattamenti, operazioni colturali, lista clienti, lista fornitori, ect..), abbiamo individuato le informazioni, che una volta inserite in una banca dati informatica, andranno a costituire il flusso informativo che accompagna il prodotto sino al consumo.
 
3) Impostazione del modello informatizzato su cui realizzare il sistema di tracciabilità/rintracciabilità
 
La raccolta dei dati e la loro gestione/fruizione è un nodo fondamentale della sistema di tracciabilità/rintracciabilità. Alla luce di ciò, è stato possibile iniziare ad organizzare un database gestionale per ottimizzare l’efficienza dell’Azienda Vinicola Palamà in tutti i vari aspetti: la gestione del vigneto, il conferimento delle uve, la gestione della produzione del vino, la logistica di magazzino, la commercializzazione dei prodotti, la generazione dei registri di cantina, ect... In aggiunta, è stato possibile implementare il database grazie all’acquisto di specifici moduli informatici gestionali, denominati: CANTINA, TRACCIABILITA’ e RINTRACCIABILITA’. In ciascun modulo, ogni dato inserito e poi archiviato va a  costituire un anello della catena che compone la produzione. Per poter interrogare il sistema e richiamare la storia del vino si accede al modulo dedicato e si visualizza l’elenco delle operazioni, le analisi o il diagramma. Ogni visualizzazione è stampabile. Il modulo cantina, ad esempio, permette la gestione delle masse uva e vino seguendole nel loro percorso dall’ingresso delle uve alla bottiglia pronta per il mercato. Questo modulo è ricco di numerose funzionalità quali la gestione dei vasi vinari, i movimenti di vinificazione, la scheda enologica, nella quale si possono inserire dati riguardanti la classificazione vendemmiale, l’aspetto visivo ed i vari risultati del controllo di qualità. Queste sono solo alcune delle potenzialità che offre un sistema gestionale del genere; di conseguenza, lo scopo principale è quello di proseguire nella direzione già tracciata, allo scopo di introdurre nell’azienda un sistema accessibile e adatto a tutte le cantine per archiviare e gestire le informazioni di vigna e cantina e per rispondere al meglio alle esigenze del produttore e  del consumatore finale.

 
Letto 2353 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Novembre 2009 11:56

Progetto collegato

tutte le news