Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

“PERFORMASCIENZA – Laboratori sperimentali di Scienza e Teatro”

14 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’Associazione SCIENZ@PPEAL propone la realizzazione di progetti di divulgazione scientifica e la promozione della cultura scientifica ad ampio spettro.  Per il primo anno di attività l’Associazione propone il progetto “PERFORMASCIENZA -  Laboratori sperimentali di Scienza e Teatro”, vincitore del bando Principi Attivi. Giovani idee per una puglia migliore. Il progetto prevede la realizzazione di laboratori teatrali a contenuto storico-scientifico in una rete di istituti di istruzione scolastica di Bari e provincia.

L’intento dell’attività proposta è intercettare una domanda di rinnovamento delle metodologie didattiche delle discipline scientifiche proveniente dal mondo della scuola, promuovendo attività che valorizzino l’appeal delle discipline scientifiche, la motivazione dei giovani verso la comprensione di scienza e tecnologia, il valore culturale e formativo di queste discipline ed una cultura scientifica integrata ed interrelata alla cultura umanistica.

I documenti strategici nazionali ed europei in tema di istruzione e formazione (Consiglio d'Europa Lisbona 2000; Stoccolma 2001; Barcellona 2002; Obiettivi Strategici Settimo Programma Quadro 2007-13; Rapporto Rocard della Commissione Europea giugno 2007) nonché numerosi convegni specializzati e tavole rotonde (da ultimo, le giornate dedicate dal “Gruppo di Lavoro Interministeriale per la promozione della cultura scientifica e Tecnologica” del MIUR, dal titolo “Per un nuovo liceo scientifico nel XXI sec.”, 1-2 aprile 2009) puntano sempre più il dito sull’esigenza di strategie che promuovano l'appeal delle discipline scientifiche, che incentivino lo studio di scienza e tecnologia come sistemi culturali, favorendo, in ultimo, anche le immatricolazioni alle facoltà scientifiche.

Tra le metodologie più accreditate per il raggiungimento di questi fondamentali obiettivi culturali emerge il metodo storico-critico di insegnamento delle discipline scientifiche come uno dei più efficaci dal punto di vista didattico.

Se, infatti, gli studi di storia, epistemologia e filosofia della scienza hanno conosciuto una vera esplosione disciplinare a partire dal Novecento nell’ambito della ricerca scientifica, hanno, tuttavia, ancora scarsa applicazione nell’ambito della didattica scolastica, benché le considerazioni storiche si rivelino di fondamentale importanza “per insegnare non solo delle nozioni, ma anche delle capacità cioè degli abiti mentali”, citando le parole di un grande matematico, storico della scienza e docente di scuola superiore, Giovanni Vailati (1863-1909). Il metodo d’insegnamento storico-genetico, cioè euristico, è di grande ausilio per lo studente in quanto presenta i processi storici reali che hanno portato alla costruzione delle scienze, facendo comprendere le motivazioni, le difficoltà e i problemi presentatisi agli scienziati nel corso della ricerca.

Lo strumento del laboratorio teatrale, poi, permette di creare uno spazio particolare di apprendimento extra-curricolare per sviluppare senso di reciprocità, cooperative learning e motivazione intrinseca, dando la possibilità agli studenti di lavorare in prima persona su vicende, dibattiti e controversie scientifiche superando la classica presentazione manualistica della scienza.

Per il raggiungimento di questi obiettivi, l’Associazione SCIENZ@PPEAL ha instaurato collaborazioni con il mondo della scuola e della ricerca universitaria, in particolar modo con il Centro Interdipartimentale “Seminario di Storia della Scienza” della facoltà di Lettere e Filosofia e con il LARID (Laboratorio di Ricerca Didattica), Dipartimento di Scienze Pedagogiche e Didattiche della Facoltà di Scienze della Formazione, dipartimenti entrambi afferenti l’Università degli Studi di Bari e con una rete di istituti scolastici di Bari e provincia che, per questo primo anno di attività, comprendono il Liceo ginnasio Statale “Q. Orazio Flacco” di Bari, la S. Media Statale “Giovanni Verga” di Bari e la S. Media Statale “Dante Alighieri” di Casamassima (Ba).

L’intento, infatti, è quello di avvalersi della collaborazione e del supporto scientifico di Docenti e Ricercatori di Dipartimenti universitari che si occupano da decenni di ricerca nell’ambito della metodologia didattica ed, in particolare, di didattica delle discipline scientifiche e di creare una forte relazione con il mondo della scuola.

Fanno parte dell’Associazione SCIENZ@PPEAL la dott.ssa Francesca Morgese, docente di scuola superiore e dottoranda di ricerca in Storia della Scienza presso il Seminario di Storia della Scienza dell'Università di Bari e la dott.ssa Viviana Vinci, dottoranda di ricerca in Progettazione e Valutazione dei Processi Formativi presso la Facoltà di Scienza della Formazione dell'Università di Bari.

 

Gli obiettivi formativi del progetto sono:

  • fare del teatro a contenuto storico-scientifico un efficace strumento di supporto al tradizionale studio curricolare delle scienze;
  • incrementare l’appeal di scienza e tecnologia tra gli studenti pugliesi;
  • promuovere un approccio critico, problematico ed interdisciplinare alla conoscenza scientifica;
  • avvicinare scienza e tecnologia al vissuto esperienziale degli studenti pugliesi, aiutandoli ad orientarsi a studi universitari scientifici;
  • incrementare lo sviluppo di una literacy scientifica complessa e critica, intesa come "cultura scientifica"

Gli obiettivi operativi cui il progetto tende nel primo anno di attività sono:

  • realizzare per l'anno scolastico 2009/10 in tre scuole di Bari e provincia almeno tre laboratori teatrali a contenuto scientifico;
  • costruire un nucleo formalizzato di ricerca che sperimenti durante il primo anno l’efficacia ed il raggiungimento degli obiettivi;
  • costituire un nucleo formalizzato di ricerca stabile di riferimento per le scuole che vorranno implementare laboratori di teatro a contenuto storico-scientifico nel proprio P.O.F.
  • porre le basi dell'attività di follow up per i successivi anni scolastici;
  • giungere ad una messa in scena del lavoro svolto in ogni scuola coinvolta;
  • realizzare una pubblicazione scientifica di valutazione e descrizione dell'esperienza svolta.
  • realizzare un sito web dedicato al progetto PERFORMASCIENZA, su cui ospitare links delle principali agenzie formative regionali e nazionali (CSA, USR, USP, MIUR, Associazioni dei docenti, dei genitori, degli studenti)
  • disseminare nel territorio gli scopi e la natura del progetto.
Letto 2272 volte

Progetto collegato

tutte le news