Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

se guardo indietro....

22 Lug
Vota questo articolo
(0 Voti)

Se guardo indietro è incredibile il numero di esperienze, incontri, relazioni, incanti e disincanti accumulati.  L’aspetto burocratico che per immaginario collettivo sai già che in qualche modo ne esci (se ne esci) con tanti punti interrogativi; le associazioni partner che gentilmente ti offrono collaborazione, anche se tre teste è già complicato metterle insieme. Ma tutto in realtà procede liscio come l’olio… sarà fortuna? Un carma positivo che ci sovrasta? (almeno su questo livello...). I nostri laboratori “EMOZIONI A CIELO APERTO” sono partiti.  E sorrido al pensiero che, con il senno di poi e senza premeditazione, hanno assuto la forma di un percorso evolutivo. Si sorrido e continuo a sorridere perché neanche se l’avessimo veramente voluto ci saremmo riuscite. L’inconscio però ti guida, traccia la via, devi solo seguirla.

 

Dall’infanzia, all’adolescenza e l’età adulta. Con i suoi molteplici livelli di malattia e nevrosi. Un’umanità lì davanti ai tuoi occhi. E non puoi non pensare che dietro ogni sintesi c’è una moltitudine ancora più varia e complessa. A cominciare dalla tua.

Sorrido e rivedo il sorriso dei bimbi che ci hanno accompagnate nei primi laboratori. La loro allegria condita di disagio e sofferenza. La loro creatività stereotipata ma altrettanto imprevedibile, che imparo ora a riconoscere. I loro bisogni, forse mai soddisfatti del tutto o al contrario troppo seguiti. I loro giochi, i no e i si. Le chiacchiere e il voler trovare un tesoro che è lo scrigno dei loro perché, delle emozioni, sensazioni, desideri che non riescono a trovare, a sentire, anche se sanno che qualcosa c’è.

Sorrido e continuo a sorridere con la disabilità psico-fisica, l’affettuosità di abbracci troppo forti e baci troppo lunghi. Le risate che non sai da dove arrivano, le attenzioni e le coccole che ti fanno chiedere se non dovresti essere tu a darle, piuttosto che riceverle così calorosamente. Ma non per tutti è così… La rabbia, quella dentro si agita e a volte è ancora più difficile riconoscerla e darle un nome. Così per chi vorrebbe essere utile, dare un sollievo, senza formazione e senza sapere cosa si stà toccando, la frustrazione si trasforma in rabbia, in ulteriore richiesta di aiuto in un contesto  già di aiuto, nel quale le guide  dovrebbero essere loro. Parlo della frustrazione di operatori improvvisati, di volontari, di coloro che ce la mettono tutta ma la malattia è una brutta bestia se non sei preparato a prenderla. Frustastione alimentata dalla disorganizzazione di associazioni, strutture pubbliche e private.

Sorrido e continuo a sorridere e guardo gli alberi e ascolto le cicale, perché è questo che mi porterò dell’ultimo gruppo. Quello a me più vicino, ma solo perché le nevrosi sono di tutti.

Ho imparato molto di me in questo percorso ho tirato fuori aspetti sopiti, sonnecchianti, sempre lì pronti ad abbracciarti. A nasconderti. Lo straniamento, il vedersi da fuori, la consapevolezza di dinamiche che riconosci e vedi tue, separate dagli altri ma anche simili per storia umana. Avrò ancora molto da imparare, da loro la “popolazione speciale”.Il prossimo laboratorio...

 

magh

Letto 1905 volte Ultima modifica il Martedì, 28 Luglio 2009 12:20

Progetto collegato

tutte le news