Stampa questa pagina

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE, TUTELA E COMMERCIALIZZAZIONE DEL Cece di Nardò

29 Gen
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

RIDAI VITA ALLA TUA TERRA!

Prepariamo la terra per il Cece di Nardò!

Il di valorizzazione, tutela e commercializzazione del Cece di Nardò.

Nasce a Nardò nel 2018 la prima comunità di agricoltori custodi del Cece di Nardò, che il 14 luglio 2017 è stato riconosciuto come Prodotto Agroalimentare Tradizionale (PAT) dal Ministero. Un’antica varietà pregiata, ma ormai quasi del tutto scomparsa ad eccezione di qualche produttore custode e coltivata a Nardò ed in alcune porzioni di terreni in comuni limitrofi.

Il cece riscoperto produce semi minuti, di colore bianco sabbia, piuttosto lisci, produce una piccolissima percentuale di semi bruni e neri e con rostro appena pronunciato. Nonostante i semi piccoli non siano di bell’aspetto, hanno una buona resa.

Il progetti di tutela della biodiversità locale è stato promosso da Verdesalis, che ha riprodotto il seme ed è promotrice della riscoperta di Massimo Vaglio (chef e giornalista gastronomico), salvaguardandone dalla contaminazione.

L’associazione Verdesalis coinvolge, per affidare, alcuni piccoli agricoltori, che praticano agricoltura naturale, alcuni semi dell’antico legume per diventare custodi e coinvolgerli in un progetto che ha la finalità di sviluppare nel breve tempo il settore ed un’economia locale sostenibile, che tuteli il lavoro degli agricoltori, ripagandoli con prezzi di vendita equi ed ottenere prodotti genuini e salubri caratterizzati dall’attenzione di un’elevata tutela dell’ambiente e della sicurezza alimentare.

Produzione e gestione, deve essere seguito il disciplinare di produzione in tutti i suoi aspetti.

Si inizia Mercoledì 31 Gennaio 2018 con un incontro a tema.

 

Letto 1006 volte Ultima modifica il Martedì, 30 Gennaio 2018 09:47