Stampa questa pagina

Bilancio della prima stagione del laboratorio del mare

27 Nov
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

A seguito dell’aggiudicazione di finanziamento del progetto Laboratorio del Mare e di relativa stipula di accordi con  il Servizio Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale della Regione Puglia, l’Associazione Sportiva Big Air ha organizzato le attività di seguito descritte secondo quanto definito nel progetto e nel cronoprogramma presentati ed approvati.

Produzione identità visiva: L’A.S.D. Big Air ha predisposto un lay out grafico comprendente i loghi previsti dal progetto. Il lay out ha accompagnato tutti gli strumenti di comunicazione generati per comunicare le iniziative promosse. Lo spazio che ha accolto il laboratorio del mare è stato personalizzato così come si sono prodotte news letter informative, pagine facebook e voucher delle iniziative.

Organizzazione della conferenza stampa

Si è svolta alla presenza di tutti gli associati della Big Air, dei media locali, dell’Assessore Comunale Pietro Petruzzelli la conferenza stampa di inaugurazione del Laboratorio del Mare 2016.

Il 15 giugno finalmente le condizioni meteo hanno permesso a tutti di riunirsi per il grande taglio del nastro e per dare il via a tutte le attività in programma.

Attività di raccolta dei rifiuti dalla battigia delle spiagge di Torre Quetta, di Pane e Pomodoro e di San Girolamo. 

Con il supporto degli associati e della biologa Anna Maria Marra, con la partecipazione dei bambini, grazie alla sensibilità dei fruitori delle spiagge e con il coinvolgimento degli Erasmus di Bari è stato possibile organizzare giornate estive ed invernali di pulizia delle spiagge. Per queste attività è bastato informare le associazioni sensibili all’argomento, chiamare a raccolta tutti gli associati Big Air, coinvolgere infine tutti gli studenti aderenti al programma Erasmus Plus, acquistare buste per i rifiuti e guanti ed immediatamente quello che sembrava un duro lavoro è diventato una missione.

Più di 300 i soggetti coinvolti, più di 6 i km complessivi di battigia ripuliti.

Date: 2 febbraio, 13 giugno e 24 settembre 2016.

Al fine di promuovere gli sport da scivolamento e le attività realizzate, l’Associazione Sportiva Big Air ha partecipato al Salone Nautico di Puglia SNIM 2016 a Bari dal 21 al 25 aprile.

Per l’occasione tutti i soci dell’associazione hanno presidiato lo stand, i piccoli corsisti hanno addirittura partecipato ad una regata in acqua, presso il CUS Bari, insieme a tutti gli altri atleti di sport da scivolamento hanno realizzato una vera e propria passerella di discipline acquatiche. Grande l’interesse manifestato dai passanti e dai visitatori del Salone Nautico. In questa occasione Giovanni Caldarulo ha promosso presso tutti gli istituti scolastici la possibilità di partecipare a prove gratuite di paddle surf offrendo agli studenti l’accesso gratuito al salone.

Sup Demo Day

Il 17 giugno, presso lo specchio d’acqua antistante l’area surf della spiaggia di Torre Quetta, tutti gli iscritti al Laboratorio del Mare e tutti coloro che hanno ricevuto il voucher d’invito hanno preso parte al Sup Demo Day, una giornata all’insegna del paddle surf. Il Presidente dell’Associazione, insieme ad altri istruttori federali ha tenuto lezioni di teoria e pratica di questa nuova disciplina sportiva. Dopo la lezione tutti in acqua per una passeggiata al tramonto in compagnia ed all’insegna dello sport, della socializzazione e del rispetto per l’ambiente.  A fine giornata, l’Associazione ha allestito un aperitivo per tutti i presenti.

Wind Surfing Day

ll 26 giugno, presso lo specchio d’acqua antistante l’area surf della spiaggia di Torre Quetta, tutti gli iscritti al Laboratorio del Mare e tutti coloro che hanno ricevuto il voucher d’invito hanno preso parte al Wind Surfing Day , una giornata all’insegna del windsurf. Il Presidente dell’Associazione, insieme ad altri istruttori federali ha tenuto lezioni di teoria e pratica di questa antica disciplina sportiva. Purtroppo il poco vento non ha permesso di entrare in acqua, ma l’allegria ed il divertimento non sono mancati in una giornata all’insegna dello sport, della socializzazione e del rispetto per l’ambiente.

Lezioni di biologia marina

Ogni settimana presso il Laboratorio del Mare, la biologa ricercatrice Annamaria Marra ha tenuto lezioni di biologia marina. Le 30 lezioni si sono svolte presso la tensostruttura in spiaggia ed hanno visto la partecipazione di più di 50 minori ogni settimana.

Kite Surfing Day

Il 16 luglio, presso lo specchio d’acqua antistante la spiaggia di Pane e Pomodoro, in trasferta, si sono svolte le lezione di kite surf per tutti gli iscritti al Laboratorio del Mare e tutti coloro che hanno ricevuto il voucher d’invito hanno preso parte al Kite Surfing Day, una giornata all’insegna del kite surf.

Lezioni di nutrizionismo legato alla dieta mediterranea

Ogni settimana presso il Laboratorio del Mare, la biologa rnutrizionista Annamaria Marra ha tenuto lezioni di nutrizionismo volte a promuovere la dieta mediterranea. Le lezioni si sono svolte presso la tensostruttura in spiaggia ed hanno visto la partecipazione di più di 30 minori ogni settimana.

Lezioni di teoria meteomarina

Quando il tempo non era dei più favorevoli alla pratica di spor da scivolamento gli istruttori, affiancati da Giovanni Caldarulo hanno tenuto lezioni di teoria meteomarina. Numerosissimi i partecipanti.

Risveglio muscolare

Tutti i giorni, prima di iniziare la pratica sportiva tutto il team dell’associazione ha realizzato lezioni di risveglio muscolare.

Grande partecipazione, non soltanto dei corsisti ma anche delle loro mamme e di tutti i fruitori della spiaggia di Torre Quetta.

Tutti gli obiettivi previsti nel progetto sono stati abbondantemente raggiunti. La creazione di un luogo di condivisione di passioni e di buone pratiche, la nascita di un punto di incontro per persone e bambini più o meno fortunati, lo sviluppo di nuove opportunità di business, la messa in sicurezza di luoghi pubblici oggetto di abbandono, la riqualificazione di aree a rischio, la nascita di un team di giovani atleti desiderosi di praticare sport e di misurarsi con altri ragazzi in gare amatoriali di livello nazionale, la maggiore consapevolezza del mare, della sua fauna e della sua flora, questi gli obiettivi che il tea impegnato nel laboratorio del mare, i fruitori del progetto, gli amanti degli sport da scivolamento e la cittadinanza tutta hanno raggiunto con successo.

Letto 539 volte