Stampa questa pagina

Human Library "Hands on for YOUth"

25 Mag
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 25 maggio 2016 l’associazione  ASAP Europe ha organizzato, presso il Chiostro dei Minori Osservanti del Laboratorio Urbano di Fasano, la Human Library “Hands on for YOUth”.

L’idea della Biblioteca vivente nasce nel 2000 dall’ONG danese Stop the Violence ed è ormai un appuntamento fisso in molti festival del nord e dell’est Europa.

Riconosciuta dal Consiglio d’Europa come buona prassi tra le attività di dialogo interculturale, in Italia è già stata organizzata molte volte, ad esempio a Torino, Modena, Bologna, Ferrara, Terni, Ancona, Trento.

Nella Human Library di Fasano erano presenti otto libri, ognuno con una storia diversa da raccontare accomunate, però, dall’elemento del viaggio e della scoperta.

Grazie alla collaborazione con Arci Brindisi, erano presenti quattro ragazzi provenienti dallo SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo politico e rifugiati) di Carovigno, i quali hanno narrato pezzi della propria storia personale e del viaggio dal proprio Paese di origine alla Puglia.

Il catalogo, dunque, erano costituito dai seguenti volumi: 

ABDUL – IL VIAGGIO DELLA MIA VITA

ABDUL HADI – LA STORIA DELLA MIA VITA

GONCA – 321 GIORNI LONTANO DA CASA

MAMADOU – L’ISOLA DELLA MAURITANIA

MARIA VITA – UN MODO ALTERNATIVO PER VIAGGIARE

MARIAGRAZIA – IL SUONO DEL MIO NOME

MILENA  – LA SVOLTA

WAQAR – UOVA SAPORITE

I lettori, in particolare studenti e docenti di alcune classi dell’ITEC Salvemini di Fasano che hanno visitato la nostra biblioteca, hanno espresso un forte gradimento rispetto all’iniziativa; alcuni ragazzi sono usciti carichi di emozioni forti, altri non volevano andare via dopo il tempo a disposizione ma volevano continuare a fare domande ai libri...

Una Biblioteca Vivente funziona come qualsiasi biblioteca: ci sono i libri da prendere in prestito, il catalogo dei titoli disponibili, la bibliotecaria, una “sala” lettura con sedie per la consultazione, e infine lettori e lettrici. La differenza sostanziale rispetto ad una comune biblioteca è che i “libri” sono persone in carne ed ossa che si assegnano un titolo a partire da un aspetto della propria identità  e della storia che si vuole raccontare. In base ai propri interessi e curiosità, ciascun lettore può prenotare un libro a scelta dal catalogo per una conversazione di 15 minuti durante la quale i libri non recitano né simulano, ma raccontano loro stessi e la propria esperienza di vita rispondendo alle domande poste dai lettori.

La Biblioteca Vivente consente di sperimentare sulla propria pelle il superamento del pregiudizio nei confronti del “diverso da sé”, contribuendo a creare una cultura più aperta e disponibile al dialogo, che non discrimini le persone in base alla loro origine etnica, alla religione, alle convinzioni personali, al genere, all’orientamento sessuale, all’età o alla condizione di disabilità.

Gli obiettivi della nostra Biblioteca Vivente erano:

  • informare e sensibilizzare sulle tematiche connesse alle mobilità internazionale in tutte le sue forme;
  • educare alla realtà interculturale, promuovendo una convivenza basata sulla conoscenza ed il rispetto delle diversità;
  • far vivere la diversità come un valore aggiunto ed un arricchimento della comunità locale

Siamo molto soddisfatti e contenti per questa esperienza, dato che per noi di Asap Europe era la prima volta in cui organizzavamo un evento del genere e siamo ancora più convinti che siano strumenti non formali come quello della biblioteca vivente, i mezzi più potenti per destare curiosità e abbattere muri di ignoranza e indifferenza.

Foto dell'evento al link: https://www.facebook.com/asap.europe.3/photos/?tab=album&album_id=1021923187861473

 

La Human Library rientra tra le diverse attività che Asap Europe ha implementato presso il Laboratorio Urbano di Fasano all’interno del progetto “Hands-on for YOUth - Un percorso partecipato per avvicinare i giovani all’Europa” finanziato dal bando indetto dalla Regione Puglia “Laboratori Urbani Mettici le Mani”.

Letto 851 volte Ultima modifica il Giovedì, 26 Maggio 2016 15:02