Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Il futuro della pace civile in Iraq

12 Ott
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Il futuro della pace civile in Iraq” è il titolo dell'iniziativa organizzata dallo Sprar di Martina Franca, Associazione Salam e Comune di Martina Franca in collaborazione con Associazione Un ponte per, Arte Franca, Iraqi Civil Society Solidarity Initiative, che si terrà martedì 13 ottobre presso i laboratori urbani Arte Franca, alle ore 19. Sarà questa occasione per parlare di un Iraq che non fa notizia: quello in cui la società civile si batte per proteggere i suoi beni più preziosi, dall'acqua ai beni culturali, e per rivendicare diritti negati e per resistere a Daesh.
Ritornato sotto i riflettori mediatici per l'ipotesi avanzata dal Ministero della Difesa sulla partecipazione dell'Italia ai bombardamenti contro l’Isis, l'Iraq non è solo teatro di guerra e devastazione. C'è un altro volto dell'Iraq che deve essere portato alla luce: è quello delle grandi mobilitazioni della società civile irachena, che da fine luglio ha animato per tutta l'estate le principali città scendendo per le strade contro la corruzione dei politici, per il rispetto dei diritti umani, e chiedendo servizi essenziali. I coraggiosi attivisti iracheni hanno così ottenuto il varo di importanti riforme e l’approvazione di un Codice del Lavoro che rispetta gli standard internazionali: finalmente riconosce il diritto di sciopero, protegge le lavoratrici e i membri di minoranze dalla discriminazione e abolisce il lavoro minorile (sostituendo quello varato da Saddam, che né gli americani né i governi eletti avevano abolito).
Si è discusso di tutto questo e si è parlato del futuro dell'Iraq in un' importante iniziativa che ha preso il via il primo ottobre e si è conclusa il tre, a Baghdad: il Forum Sociale Iracheno sulla Pace e la Coesistenza. L'evento politico e sociale ha visto la partecipazione di 2500 attivisti, iracheni e internazionali, che si sono ritrovati nei giardini Abu Nawas, sulle sponde del Tigri. Il forum si è svolto in una coloratissima tendopoli allestita per l’occasione da 150 volontari, e assomigliava molto alle edizioni del Forum Sociale Mondiale che abbiamo visto a Porto Alegre in Brasile, o a Mumbai in India: fanno sapere gli attivisti dell'Associazione Un ponte per, tra le trenta associazioni aderenti al Forum.
Da 25 anni impegnata a fianco della società civile e nella costruzione del percorso dell'Iraqi Social Forum, l'Associazione Un ponte perporterà a Martina Franca la testimonianza di quello che è stato il passato dell'Iraq, del difficile percorso di pace, dell'esperienza del Forum Sociale Iracheno, attraverso la voce del suo policy officer, nonché coordinatore dell'Iraq Civil Society Solidarity Initiative: Ismaeel Dawood.
Ad aprire l'incontro il Presidente della Commissione Servizi sociali del Comune di Martina Franca, Franco De Mita, impegnato insieme all'Assessorato ai Servizi Sociali, alla giunta dell'Amministrazione Comunale e all'Associazione Salam nell'accoglienza e inclusione dei richiedenti asilo politico ospiti nello Sprar.
Nel corso dell’iniziativa saranno proiettati video e documentari sull'Iraqi Social Forum e sulle proteste che stanno animando le piazze irachene. Previsto anche un aperitivo iracheno offerto dai richiedenti asilo dello Sprar di Martina Franca.
L'iniziativa di solidarietà col Forum Sociale Iracheno proseguirà a Taranto mercoledì 14 ottobre, alle 10.30 presso la sala convegni della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli studi di Bari, dipartimento jonico – nell'ex Convento San Francesco, nella città vecchia.

Letto 867 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Ottobre 2015 12:47

Progetto collegato

tutte le news