Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Relazione Finale - Chiuso un Progetto si apre un Programma

18 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

Cosa avete realizzato:

La prima sfida affrontata è stata la ricerca di una sede ampia ed accogliente, che potesse da una parte essere la base per le varie attività del Formicaio, dall’altra ospitare persone e altre associazioni partner.

Come anticipato nelle precedenti relazioni di monitoraggio, dopo un primo periodo passato nell’ateneo dell’Università del Salento, un gruppo di privati si è messa a disposizione per donare in comodato d’uso gratuito al Formicaio uno spazio vicino Piazza Mazzini.

La trasformazione del locale nel definitivo Bazar del Dono è stata lunga e faticosa, quanto divertente e coinvolgente. Infatti, sono state molte le persone e le associazioni che si sono sporcate le mani per creare uno spazio che, giorno dopo giorno, diventasse un nodo della rete di ecosostenibilità nel cuore di Lecce.

Il Bazar del Dono è stato aperto 5 giorni a settimana per tutta la durata del progetto, ed è stato monitorato il flusso di oggetti donati e presi dalle persone che si hanno partecipato all’iniziativa, riuscendo ad acquisire importanti dati sul comportamento umano e l’impatto che questo ha sull’ambiente (es. quantità e qualità dei prodotti destinati alla discarica). I dati raccolti verranno rielaborati e saranno presentati in un report quando possibile.

Oltre alla quotidiana attività di scambio libero, sono stati realizzati numerosi incontri e laboratori volti a sensibilizzare la cittadinanza e scambiare competenze. Le tematiche affrontate sono sempre state quelle legate al riuso, alla tutela dell’ambiente e alla ricerca del benessere.

 

Come lo avete realizzato:

Il primo passo per la realizzazione del progetto è stato il passaggio da gruppo informale ad associazione.

Sebbene da anni il gruppo fosse impegnato in maniera spontanea sui temi socio-ambientali, si è resa fondamentale la creazione di una associazione di promozione sociale con personalità giuridica.

La rete costruita nel tempo si è rivelata decisiva per l’ottima riuscita del progetto, permettendo al formicaio di avvalersi del lavoro di figure preparate e consapevoli.

In tutti le attività, infatti, si è cercato di coinvolgere associazioni partner sia nella fase decisionale sia in quella realizzativa.

Questa metodologia inclusiva e basata sul consenso, infatti, sebbene sia più lunga e impegnativa, ha permesso di centrare gli obiettivi prefissati e porre le basi per numerosi progetti e collaborazioni future.

 

Se pensate di proseguire il progetto, come?

Il Bazar del Dono è un progetto presente sul territorio salentino sin dall’Ottobre 2010, gestito prima da un gruppo informale, ad oggi, grazie a Principi Attivi, dall’Associazione di Promozione Sociale “Il Formicaio”.

Il prossimo passo sarà quello di aprire l’associazione a tutte quelle persone che nel tempo si sono dimostrate interessate a portare avanti tematiche legate alla sostenibilità socio-ambientale.

 

Grazie all’apporto dei singoli e delle realtà in rete, si cercherà di trovare una sostenibilità economica di quello che è un vero e proprio servizio reso alla Comunità. Il servizio “core”, basato sull’economia del dono, resterà sempre lo stesso; siamo alla ricerca di servizi complementari ed accessori che possano permetterci di fare a meno nel tempo di finanziamenti pubblici e che permettano di programmare il futuro con una certa stabilità e sicurezza.

Proprio in quest’ottica, sono stati organizzati dal Formicaio due progetti internazionali:

- “FROGS - Feeling Rethinking and Organizing a Green Society”, vincitore del bando “Erasmus+”, da realizzare ad Agosto 2015 a Sarajevo (Video associato)

- 1° International Youth Camp "Beyond Europe: Youth is EU!", da realizzare a Settembre 2015

 

Le competenze maturate nel corso degli anni dai membri del Formicaio, dentro e fuori l’associazione, hanno permesso al progetto di superare le mille insidie che si sono poste davanti, trasformandole in vere e proprie opportunità.

Proprio da ciò, a coronamento di un percorso tanto lungo e tortuoso quanto stimolante e partecipativo, è nato il nuovo payoff dell’associazione:

                                                                           Ce ne andiamo al Barcamp“Il Formicaio – Resilienti per Natura”

 

Letto 911 volte Ultima modifica il Venerdì, 19 Giugno 2015 10:30

Video