Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

Gusta il Biodiverso: il progetto è finito ma le attività continuano!

08 Apr
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il progetto consisteva nel valorizzare le risorse genetiche vegetali tipiche e spesso neglette della Puglia attraverso lo sviluppo, la promozione e l’utilizzo di nuovi prodotti alimentari quali micro-ortaggi e fiori eduli, caratterizzati da alto valore aggiunto, pronti al consumo e ad elevato valore nutrizionale. Articolato in varie fasi, il progetto ‘Gusta il Biodiverso’ prevedeva, la messa a coltura di piante spontanee e fiori eduli tipici della tradizione pugliese attraverso la definizione e l'applicazione di tecniche di produzione ecosostenibili ed innovazioni di processo in grado di preservare e fortificare il valore nutraceutico e la qualità dei nuovi prodotti; la messa a punto delle tecniche di conservazione post-raccolta e di confezionamento ottimali al fine di preservare la qualità nutrizionale ed igienico-sanitaria dei nuovi prodotti e garantire una buona shelf-life; la caratterizzare dal punto di vista nutrizionale ed organolettico i nuovi prodotti orticoli sviluppati; la valorizzazione dei nuovi prodotti sviluppati promuovendo l’utilizzo in cucina di micro-ortaggi e fiori eduli attraverso una serie di iniziative e attività di divulgazione e comunicazione.

Il progetto è stato realizzato in tutte le fasi e attività previste. In un primo momento sono state identificate le specie da valorizzare più interessanti per la produzione di micro-ortaggi e fiori eduli ed è stato recuperato il relativo materiale di propagazione. Successivamente sono stati testati e messi a punto gli aspetti critici della tecnica colturale quali ad esempio: i) la scelta del sistema di coltivazione più idoneo alle diverse tipologie di prodotto; ii) la scelta del substrato di coltivazione ricercando materiali di origine naturale e rinnovabili, iii) il fabbisogno di elementi nutritivi; iv) lo sviluppo di tecniche di produzione sostenibili in grado di migliorare la qualità delle produzioni sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, nonché v) l’applicazione di tecniche di biofortificazione in grado di esaltare il valore nutrizionale e le proprietà nutraceutiche dei nuovi prodotti.

In seguito sono state valutate e definite le condizioni ottimali di conservazione post-raccolta sia per i micro-ortaggi che per i fiori eduli attraverso prove di frigo-conservazione e test microbiologici volti a definire la qualità igienico-sanitaria dei prodotti in post-raccolta. Nell’ultima fase del progetto si è cercato di definire anche il tipo di confezionamento ottimale per preservare la freschezza, le caratteristiche organolettiche e la qualità igienico-sanitaria dei nuovi prodotti.

Simultaneamente i nuovi prodotti sviluppati sono stati caratterizzati sia dal punto di vista nutrizionale eseguendo numerose analisi di laboratorio, che dal punto di vista organolettico attraverso una serie di analisi sensoriali e consumer test. Al termine di queste attività è stato studiato il packaging del prodotto ed è stato realizzato un prototipo di etichetta.

Infine abbiamo promosso l’utilizzo in cucina di fiori eduli e micro-ortaggi attraverso una serie di attività di formazione e divulgazione (seminari, lezioni, servizi TV, pubblicazioni) e iniziative di comunicazione utilizzando il sito web www.gustailbiodiverso.com ed i social network.

Tra i prodotti tangibili del progetto possiamo citare micro-ortaggi prodotti da oltre 25 specie diverse, fiori eduli di 5 specie diverse. Lo sviluppo di micro-ortaggi a basso contenuto di potassio per consumatori che soffrono di iperkaliemia. La realizzazione di diversi seminari, eventi formativi e promozionali, la realizzazione di un servizio TV per la trasmissione GEO, alcuni brevi servizi trasmessi su RAI TRE e Telenorba, nonché alcune pubblicazioni divulgative ed il sito del progetto. Le nostre attività non sono concluse e altri prodotti e risultati del progetto, oggi ancora non disponibili, saranno presto ottenuti e/o pubblicati.

Il progetto è stato realizzato dall’Associazione ORTINNOVA con la collaborazione del Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali (DISAAT) dell’Università degli Studi di Bari e dell’Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR di Bari, e successivamente con la collaborazione del Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente (DISAAA) dell’Università degli Studi di Foggia. Gran parte delle attività di coltivazione sono state condotte presso l’Azienda Sperimentale ‘La Noria’ messa a disposizione dall’ISPA-CNR. Le attività e le analisi di laboratorio sono state condotte presso i laboratori del ISPA-CNR, del DISAAT e del DISAAA. Gran parte delle attività sono state svolte utilizzando risorse interne, laddove necessario ci si è avvalsi della collaborazione a titolo gratuito di ricercatori dei vari Enti di ricerca partner del progetto e di alcuni studenti. Per alcune attività specifiche quali il mantenimento della contabilità, la realizzazione del sito, le analisi di laboratorio e la realizzazione di alcuni impianti di coltivazione ci si è avvalsi della collaborazione di personale esterno qualificato. Nel corso del progetto è stato possibile sviluppare collaborazioni molto proficue anche con aziende private e alcuni chef pugliesi che hanno fornito semi, materiali, substrati di coltivazione o hanno offerto la loro collaborazione per la realizzazione di alcune attività importanti del progetto. Positiva è stata anche la collaborazione con altre Associazioni attive sul territorio pugliese che ha consentito la realizzazione di alcuni seminari e di attività di formazione come ad esempio quella del Laboratorio dal Basso ‘Green Business Alimenta l’Impresa’.

Nel corso del progetto, l’Associazione ORTINNOVA in collaborazione con i ricercatori del DISAAT ha presentato una proposta di progetto di carattere divulgativo sui micro-ortaggi intitolata “Micro-ortaggi: nuovi alimenti freschi e funzionali per esplorare tutto il valore della biodiversità” (MicroGREENS) approvato nell'ambito della “Selezione pubblica nazionale per l'erogazione di contributi finanziari a sostegno di progetti in campo agricolo, alimentare, forestale e della pesca e dell'acquacoltura connessi alle finalità dell'evento Expo Milano 2015” e nei giorni scorsi abbiamo ricevuto comunicazione dal MIPAAF che il progetto è stato valutato positivamente ed è risultato vincitore.

Perciò continueremo le nostre attività con tanta energia anche con questo contributo e speriamo di andare avanti così! In futuro non si esclude la possibilità di creare un’impresa.

 

Letto 1457 volte Ultima modifica il Mercoledì, 08 Aprile 2015 17:49