Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

DAL DIRE AL FARE...COSA CI PORTERA' IL FUTURO?

04 Mar
Vota questo articolo
(0 Voti)

La nostra proposta, denominata ‘Dare una famiglia a una famiglia’, mirava a sperimentare innovazioni socio-culturali insieme con tecniche teatrali e linguaggi innovativo-comunicativi facendo crossing tra i punti B e C (ambito prevalente) del Bando Principi Attivi 2012.

Il titolo stesso emulava quello delle best practices di Torino città e di Ferrara (e di altre cittadine del Nord Italia) in tema di ‘affiancamento familiare’ (da ora in sigla AF), grazie alla quale una intera famiglia interagisce, supporta a domicilio un’altra famiglia in temporanea difficoltà, senza pretese di intervenire/sostituirsi ai Servizi sociali in casi di gravi negligenze, ma integrando le politiche sociali.

Durante i mesi progettuali abbiamo fatto tesoro di queste esperienze ormai considerate buone prassi (si veda il progetto nazionale ‘PIPPI’ ad esempio): con umiltà e buona volontà abbiamo importato questa tecnica d’intervento nel contesto pugliese, in particolare nell’Ambito territoriale socio-sanitario n.5 Martina Franca-Crispiano (Asl TA/1).

Ci siamo costituiti in cooperativa sociale di tipo ‘A’che abbiamo chiamato ‘Stipa delle fate’. Un nuovo soggetto giuridico con finalità mutualistiche e a vocazione comunitaria che nella sua fase di start up ha puntato soprattutto sul tessere efficaci relazioni pubbliche con altri soggetti del terzo settore locale, con istituzioni pubbliche e soprattutto con le famiglie.

Almeno una decina i nuclei familiari ‘attenzionati’ e selezionati dal nostro intervento. Di questi, sei hanno accettato di continuare un percorso che si è snodato fino a questo inverno 2014/2015, di incontrarsi, partecipare ai nostri piccoli eventi festosi presso la sede del nostro Circolo Arci-Uisp Crispiano o presso il teatro Crest-Tatà di Taranto Tamburi, ecc.

Abbiamo organizzato diversi seminari, convegni, workshop, feste appunto, per sensibilizzare la comunità crispianese-martinese su queste tematiche.

In contemporanea, siamo stati i proponenti di un laboratorio dal basso denominato ‘NEETs need E.U.’ per apprendere meglio come operare con ragazzi svantaggiati 15/24 anni appartenenti a famiglie vulnerabili o fragili. Abbiamo attivato una testimonianza dal basso ed anche il mentoring sempre nell’ambito del Programma regionale ‘Bollenti spiriti’.

Abbiamo partecipato ad altri progetti di rete, come quello del bando Dispersione scolastica 2013 della Fondazione Con il Sud con una rete pubblico-privata su Statte-Crispiano. Abbiamo contribuito ad attuare diversi altri bandi come uno tra Martina-Crispiano che sposa innovazioni sociali e tecnologie come stampanti 3D e webradio sociale.

La nostra strategia di apertura, di rete diffusiva, sempre aperta, si è snodata ben oltre il nostro Distretto socio-sanitario: a Taranto Arci-Uisp Crispiano e Stipa delle Fate sono diventate co-fondatrici della Rete Gens, ‘percorsi di genitorialità diffusa e responsabile’: un insieme composito di organizzazioni di famiglie affidatarie ed adottive prevalentemente di Taranto città, impegnate in percorsi pro-famiglia.

Il nostro tocco di originalità, di freschezza intellettuale, il nostro piglio fermo nel portare avanti le nostre innovazioni sociali, di ascoltare le persone coinvolte, di trarre spunto da contesti più avanzati del nostro come quello torinese o ferrarese. Quanto abbiamo sperimentato e tutte le riflessioni fatte ad alta voce ci ha permesso di essere in parte artefici, cofondatori di Rete Gens a Taranto, un insieme composito laico-religioso di organizzazioni di terzo settore sulle tematiche delle famiglie.

Continueremo come sempre ad operare con le famiglie. Proseguiremo indirettamente l’esperienza di sperimentazione socio-culturale qui importata da noi con Principi attivi cedendo la governance – com’è giusto per sua natura – all’Ufficio di piano sociale di zona con sede a Martina franca. Noi continueremo ad aver cura della manutenzione di questa come anche di Rete Gens a Taranto e dintorni. Nel frattempo ci stiamo guardando intorno: altre innovazioni all’incrocio tra sociale e nuove tecnologie sono dietro l’angolo per noi. Spingeremo l’acceleratore sul lavoro con i NEETs, anche perché un bimbo di una famiglia povera è nel 2015 il candidato perfetto per essere un adulto povero. Noi diciamo no.

Letto 874 volte Ultima modifica il Mercoledì, 04 Marzo 2015 19:00

Progetto collegato

tutte le news