Stampa questa pagina

"Da un dialetto all'altro" il ricordo della Shoah a g.lan Noci

03 Feb
Scritto da  in BLOG BOLLENTI SPIRITI
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Da un dialetto all'altro", il valore della lingua e la contaminazione fraterna tra popoli. Nel 70° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschiwiz-Birkenau il Centro Studi del Dialetto di Noci organizza un incontro pubblico che si terrà sabato 7 febbraio alle 18.30 presso i Laboratori Urbani g.lan di Noci (ingresso libero).

La coppia di dialettologi Mario  Gabriele e Giovanni Laera condurranno gli ospiti in viaggio alla riscoperta  della lingua tradizionale yiddish, onnicomprensiva e raccoglitrice di culture diverse, e di alcune somiglianze dell'ebraismo col dialetto nocese, soprattutto in espressioni idiomatiche e racconti popolari. Le musiche originali di Francesco Sgobba Palazzi faranno da sfondo alle letture in vernacolo de "il canto del popolo ebraico massacrato" dell'insegnate polacco Yitzhak Katzenelson (morto ad Auschiwiz il 1 maggio 1943) attraverso le voci recitanti di Angela De Grazia, Antonio Natile, Francesco Galassi.

Letto 1453 volte Ultima modifica il Mercoledì, 04 Febbraio 2015 09:05