Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso clicca qui.

Approvo

Cosa sono i Cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.


Quali sono le principali tipologie di cookie?
Le due macro-categorie individuate dal Garante della Privacy sono: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″.


Session e Persistent cookie
I Session cookie, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookie vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito.
I Persistent cookie, che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookie “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.


Cookie di prima parte e di terze parti
Occorre tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).
I cookie di prima parte sono creati e leggibili dal sito che li ha creati. I cookie di terze parti, invece, sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.
Al link www.youronlinechoices.com troverai informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

Quali cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookie di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.
Cookie di prima parte:
    •    consenso cookie (nome: “consenso_cookie”; finalità: memorizzazione del consenso all’utilizzo di cookie)
Cookie di terze parti:
    •    google-analytics.com (finalità: analisi statistiche in forma aggregata del traffico web)
    •    maps.google.com (finalità: embed di mappa interattiva)
    •    youtube.com (finalità: embed di video YouTube)
    •    slideshare.com (finalità: embed di presentazioni)
Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie potrai accedere ai link sopra riportati e seguire le indicazioni.
In alternativa, è sempre possibile seguire la procedura di disabilitazione (totale o selettiva) prevista dai principali browser:
    •    Google Chrome
    •    Mozilla Firefox
    •    Apple Safari
    •    Microsoft Internet Explorer

Bollenti Spiriti

COMAMA - Coworking & Kids

INFO SUL PROGETTO

Categoria:
Laboratori urbani
Forma giuridica:
Impresa
Progetto finanziato:
Laboratori Urbani Bollenti Spiriti
Indirizzo:
Via Francesco Crispi, 1-7, 70122 Bari, Italia
Città:
Bari
Provincia:
Bari
Facebook:
Vai alla pagina facebook
Tags:
Cittadinanza Attiva
Formazione e lavoro
Imprenditorialità
Infanzia
Orientamento
Servizi al cittadino
Servizi alle imprese

FOLLOWERS


AMMINISTRATORI

COMAMA nasce da una costola di Impact Hub Bari, l'esperienza ci ha portato a credere nella necessità di uno spazio di lavoro che si aprisse all’imprenditorialità femminile e di conseguenza anche alle mamme perché si può essere mamme e imprenditrici allo stesso tempo se ci sono strutture che consentano la conciliazione lavoro/famiglia.

I dati parlano chiaro: negli ultimi cinque anni in Italia i casi di mobbing da maternità sono aumentati del 30%. Secondo le ultime stime dell’Osservatorio Nazionale Mobbing solo negli ultimi due anni sono state licenziate o costrette a dimettersi 800mila donne. Almeno 350mila sono quelle discriminate per via della maternità o per aver avanzato richieste per conciliare il lavoro con la vita familiare.

È questo uno dei punti di partenza di COMAMA, dare una seconda possibilità a quelle donne che vogliono reinventarsi e che per farlo hanno bisogno di una struttura che dia loro la possibilità di lavorare avendo a pochi metri di distanza la cosa più preziosa che hanno, i loro figli.

COMAMA è un progetto che coniuga innovazione sociale e imprenditoria e che rappresenta un grande passo avanti per il nostro territorio e sarà attivo presso l'Officina degli Esordi.

Uno spazio di coworking pensato principalmente per le donne/mamme (ma anche per i papà), in cui poter lavorare, iniziare una nuova attività, in cui potersi confrontare con altre donne/mamme/imprenditrici/freelancer con esigenze simili. Uno spazio che dispone di una zona cobaby in cui poter lasciare i propri figli mentre si lavora.

Perché uno spazio pensato per le donne/mamme? Crediamo che la maternità sia un’occasione di crescita straordinaria, che porta con sé nuove abilità, energie ed empatia. COMAMA propone un cambio di paradigma, quello che fa della maternità un punto di debolezza nel lavoro delle donne trasformandolo in un punto di forza. Lo dimostra la nascita in tutto il mondo di spazi di coworking con le stesse finalità di COMAMA. Negli anni, il numero di donne che sono entrate nel mondo del lavoro è progressivamente aumentato, e questo sta generando un cambiamento che non si può ignorare perché la presenza delle donne nel mondo del lavoro genera (prima o poi) dei conflitti quando queste si trovano a dover affrontare la maternità.

L’Italia è all’71° posto nel Global Gender Gap Index del World Economic Forum.

Le donne che passano attraverso questo disagio lavorativo, hanno una voglia potente di mettersi in gioco: il mondo del lavoro si è formato e strutturato su un modello maschile, sia nei tempi di gestione che nella misura della leadership e del successo, mentre le donne hanno un’organizzazione dei tempi e un tipo di leadership totalmente diversi, in grado di aggiungere valore (es. riunioni alle 18:00 di pomeriggio sono impensabili per una donna che ha famiglia, questo genere di riunioni sono pensate per una leadership al maschile).

Questa diversità è una fonte potenziale di innovazione e competitività, bisogna solo lasciare più spazio alle donne e mamme che non devono per forza stare comode nel modello maschile di lavoro: bisogna invece rendere l’economia abbastanza flessibile e dinamica da fare spazio a nuove forme di organizzazione e a nuove espressioni di leadership, bisogna accogliere, valorizzare, celebrare questo cambiamento.

Si tratta di una trasformazione socio-culturale che non ha precedenti. Sia gli uomini che le donne hanno bisogno di modelli differenti per cogliere il potenziale di questa evoluzione e partecipare a questa trasformazione identitaria. È un’evoluzione economica e sociale.

Per questo COMAMA non si rivolge soltanto a liberi/e professionisti/e e imprenditori/trici ma anche alle aziende che devono affrontare il momento del ritorno dalla maternità delle loro dipendenti e per cui il nostro spazio potrebbe rappresentare un luogo di transizione almeno fino al compimento del primo anno di età del bambino.

 

AGGIORNAMENTI DAL BLOG

Non ci sono aggiornamenti associati al progetto